Fiorentina avanti anche senza Della Valle. Ma cosa vogliono fare da grandi? Crisi Napoli, viola sperano

56



La Fiorentina c’era, c’è e ci sarà con o senza Della Valle ma questa situazione ristagnante e questo continuo tira e molla “torna, non torna” con riferimento ad Andrea Della Valle ha ormai stancato.

Della Valle vuole tornare? Bene ne saremmo tutti felici. Non vuole tornare? Si va avanti comunque come si è fatto sino ad ora, con una proprietà ombra comunque presente (dicono). Altra domanda non da poco è: cosa hanno intenzione di fare i Della Valle a medio lungo termine? Il futuro di una società in vendita solitamente non è roseo, ma la Fiorentina è davvero in vendita? I Della Valle non hanno mai chiarito fino in fondo questo aspetto (non marginale) e siamo fermi ad un comunicato di giugno interpretabile in più modi.

Se Della Valle vuole tornare, da presidente vero, e spiegare dove sta andando la Fiorentina rispondendo a tutte le domande bene, saremmo tutti pronti ad accoglierlo perché segnerebbe un punto di svolta nella politica della proprietà. Ma se dovesse tornare a Firenze e non chiarire la situazione allora la Fiorentina beneficerebbe poco del suo ritorno. Nessuno ha mai chiesto lo scudetto, sarebbe già un ottimo inizio avere chiarezza su ciò che ci attende.

Questo dal punto di vista extra campo, e invece il nuovo corso della Fiorentina che obiettivo ha? L’intenzione di Pioli e Corvino è quella di costruire una nuova Fiorentina che lotti per le posizioni alte della classifica (sempre di Europa League si parla) a partire dalla prossima stagione traendo il meglio da questo campionato. Corvino ha addirittura azzardato un aumento del monte ingaggio nel prossimo futuro, speriamo. Arrivano parole che sanno di rilancio sia da mister Pioli che da dal direttore generale Corvino, ma può rilanciarsi una società in vendita?

Intanto domenica la Fiorentina è attesa da un Napoli in crisi, sconfitto contro la Juventus nel match che doveva lanciarlo in fuga per lo scudetto, sconfitto anche in Champions League dal Feyenoord e qualificazione mancata agli ottavi. Periodo negativo per gli azzurri di Sarri che sembrano in grossa difficoltà anche fisica. La Fiorentina sa che uscire indenni dal San Paolo sarebbe un’iniezione di fiducia incredibile per il proseguo della stagione. Non sarà facile, anzi sarà certamente complicato (su 7 partite casalinghe il Napoli ne ha vinte 5, pareggiate 1 e perse 1) ma le sicurezze del Napoli cominciano a vacillare, specie in questa settimana, e la Fiorentina dovrà esser brava a sfruttare i punti deboli del “Sarrismo” con due risultati su tre a disposizione.

56
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Lorenzo
Ospite
Lorenzo

I della valle hanno già ampiamente dimostrato cosa vogliono fare da grandi: plusvalenze e speculazioni. Che se ne vadano da Firenze questi personaggi che in 16 anni nel calcio non hanno lasciato alcuna traccia se non per calciopoli.

Conte Verde
Ospite
Conte Verde

Si sta dando troppa importanza a questi signori.
Dopo 16 anni, nel calcio che conta non hanno lasciato alcuna traccia. Per quanto mi riguarda, non esistono più.

VIOLASNIPER
Ospite
VIOLASNIPER

speriamo in una sconfitta dignitosa

claude
Ospite
claude

vogliono rispeto e non insulti. vogliono venire allo stadio e vedere la loro viola serenamente. facciamo uno striscione dicendogli che non saranno insultati da 4 beceri ignoranti e vedrete che rientrano alla grande

GONZO BONZO
Ospite
GONZO BONZO

Osservazione arguta, se facciamo così vedrai che li vedrai arrivare allo stadio con le banconote che gli escono dalle tasche pronti a comperarti Messi, Ronaldo e tutti quelli che gli chiedi.
Claude for Presiden

PolemicoViola
Ospite
PolemicoViola

Ma figuriamoci. Non si sono presentati neanche alla tradizionale cena di fine anno del Club, alla quale non erano mai mancati finora… E lì non ci sarebbero stati tifosi che li infamavano. Altro che non presentarsi alo stadio per non ricevere offese, causale alla quale del resto solo i gonzi potevano credere. Questi si sono defilati e per sempre, ficchiamocelo in testa una buona volta. Quelli che mi fanno più specie non sono tuttavia i boccaloni leccavalliani, poiché non c’è malignità nel non comprendere, bensì questi giornalisti che continuano a inzuppare il pane in argomenti-fuffa anziché usare il loro potere… Leggi altro »

Simouse
Tifoso
Simouse

La Fiorentina non è in vendita, il comunicato è stato un gesto impulsivo di Dieghino che non sopporta le critiche. Non sanno ancora se riusciranno a guadagnarci quanto vorrebbero e fino a quando non lo sapranno terranno la squadra al minimo sindacale, per la gioia dei Valcareggi di questo mondo, loro sì tifosi veri. Se volessero veramente vendere saprebbero benissimo come fare, si tirano in ballo le agenzie giuste, vedrai che il compratore lo trovano.

claude
Ospite
claude

infatti nonostante le dichiarazioni non si e’ presentato nessuno a prendere insulti. chi vuoi che venga con un tifo cosi’.le societa’ che funzionano, vedi atalanta, hanno un pubblico che sostiene la squadra e non fa striscioni contro percassi

Braccinocorto.com
Ospite
Braccinocorto.com

Avanti tutta anche senza i DV.

Ponzio
Tifoso
ponzio

una cosa è certa che se il Napoli domenica non vince anche 1-0 compromette una buona parte della sua corsa allo scudetto, perché l’inter potrebbe non vincere a juventus. DUnque, per noi sarà durissima, spero più in una vittoria nella partita successiva che in un risultato positivo domenica. Ovviamente, sperare e tifare è doveroso, magari fare una bella prova e uscire con dignità dal match

zinzo
Ospite
zinzo

IO SPERO CHE LA COSA CHE VOGLIONO FARE SIA QUELLA DI IMPICCARSI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! NON CENSURATE GRAZIE !!!!!!

claude
Ospite
claude

comincia tu che si sta piu’ tranquilli

MrBreaker
Tifoso
Strider

Penso sempre di più che la vendita sia uno stratagemma per avere lo stadio…siamo sempre più ridicoli a Roma sono già avanti a noi ed hanno iniziato a parlarne 2 anni dopo…città alla frutta!

Potrillomadridde
Ospite
Potrillomadridde

La vendita è un ricattino. Inoltre più aumentano i contrasti con i tifosi e più il comune si fa accomodante cercando di accontentarli.

PolemicoViola
Ospite
PolemicoViola

Bravo Potrillo: uno che ragiona. Ma siamo troppo pochi.

Articolo precedenteBia: “Il Napoli ha preso una bella botta, la Fiorentina può dire la sua”
Articolo successivoPruzzo: “Napoli, bilancio pesante. Sarri cambi per non essere ripetitivo”
CONDIVIDI