La Fiorentina ritrova in finale Zaniolo, la ‘pianticella perduta’. Quando disse: “Mi hanno trattato male”

41



Dalla pagina Facebook dell'Inter

Sarà ancora Fiorentina-Inter, la terza finale tra viola e nerazzurri nel giro di un anno. L’11 giugno 2017 la Finale Scudetto finì 2-1 per i nerazzurri, stesso risultato (ma ai supplementari) nella finalissima della Viareggio Cup di fine marzo. Sabato di nuovo di fronte, a Reggio Emilia, per il titolo italiano. In regular season, 2-0 per i nerazzurri a Milano, 3-3 al Bozzi.

In quella occasione andò a segno anche Nicolò Zaniolo, trequartista classe ’99 di mister Vecchi. Il fiore all’occhiello della Primavera nerazzurra, che esultò in maniera polemica verso la tribuna del Bozzi. Il motivo? Un passato nelle giovanili viola e un addio non proprio sereno alla Fiorentina. Era l’estate 2016, Corvino rientrato da poco a Firenze. “All’ultimo giorno di mercato la Fiorentina mi ha svincolato, dicendo che arrivavano nuovi calciatori da fuori, e sono venuto a Chiavari (all’Entella, ndr). Delusione per come è finita? Sì, perché restando nove anni in quella squadra all’ultimo mi hanno trattato un po’ male, potevano dirmelo, ma sono state scelte loro: si vede che chi è arrivato era meglio di me”, ha raccontato un anno fa Zaniolo.

“L’ultimo giorno di mercato, hanno chiamato me e il suo procuratore dicendoci che Nicolò non avrebbe avuto spazio in Primavera a Firenze, secondo loro non era all’altezza, e volevano mandarlo in prestito al Carpi o al Cesena. Io e il procuratore siamo riusciti, non facilmente, a farlo svincolare, perché avevamo l’opportunità di portarlo alla Virtus Entella, ottimo palcoscenico per i giovani. Da quel momento le sue qualità hanno fatto la differenza, ma bisogna ringraziare la Fiorentina, perché la loro svista gli ha permesso di giocare nell’Inter oggi“, aveva invece raccontato il padre, Igor Zaniolo. Una separazione, insomma, non certo serena. Dall’Entella – con esordio in Serie B nel 2016/2017, e 7 presenze – all’Inter: operazione da quasi 2 milioni di euro. E via ai rimpianti per la Fiorentina, che lo aveva cresciuto per anni nel proprio vivaio.

Anche perché in nerazzurro Zaniolo spicca per il suo fisico e la sua qualità. Quattordici gol e otto assist in stagione, più la convocazione di Spalletti per la sfida contro l’Atalanta in campionato. Nel frattempo, le convocazioni in Nazionale Under 18 e un ruolo da titolare fisso in Under 19. Tante reti decisive in Primavera, compresa quella che ha regalato la vittoria sulla Juve in semifinale. Sabato Zaniolo ritroverà la Fiorentina, un ex dal dente decisamente avvelenato. “E’ devastante, può diventare un giocatore fenomenale”, ha chiosato mister Vecchi. Sarà il pericolo numero uno per i viola. Una ‘pianticella’ lasciata andare troppo a cuor leggero.

41
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
guido
Ospite
guido

ha ragione CAMparino La Fiorentina nel 1982 aveva una opzione ottenuta da Italo Allodi per Van Basten, allora diciottenne

Franco Ponte di Mezzo
Ospite
Franco Ponte di Mezzo

errori di valutazione possono capitare ma la Fiorentina Primavera sbaglia assai di rado, basti pensare che siamo sempre ai vertici e nelle finali, è capitato a Zaniolo e a qualche altro ma se guardiamo negli anni gli errori sono pochi davvero, poi se contestate 3 errori, non so Zaniolo, Piccini e Mancini, negli ultimi 10 anni (per esempio, ma è sempre così) dove la Fiorentina primavera è sempre tra le prime e sempre in finale di qualche competizione,è proprio critica senza senso, perchè nell’altro piatto della bilancia dovete mettere i successi e i giocatorini che stanno per sbocciare, (e i… Leggi altro »

Marcello
Ospite
Marcello

È vero quello che dici, ma se è rimasto nove anni qualcosa ci avranno pure visto i predecessori di Corvino. Ma il padre e i figlio Han ragione, non dovevano aspettare l’ultimo giorno di mercato, con il rischio di danneggiarlo. Dovevano chiarire con anticipo, magari offrendogli della opportunità serie.

Etruscostagionato
Tifoso
l'etrusco

gli stessi errori commessi con piccini, capezzi, etc. etc. … comunque, in finale ci marca lui

tommaso
Ospite
tommaso

piccini? capezzi? non mi sembra che siano due campioni, tra l’altro sono nella rosa di due squadre tecnicamente inferiori a noi. Mancini, piuttosto, è l’unico errore, ma ci sta di sbagliare una valutazione. Questo ragazzo magari sarà forte o lo diventerà, ma quando fu presa una decisione aveva 17 anni, quindi ancora ha diventare qualcuno, glielo auguro di cuore,
Critichi per partito preso, E’ questo il tuo errore

Aristarco Scannabue
Ospite
Aristarco Scannabue

Piccini gioca nello Sporting Lisbona ed in CL, lo Sporting sarebbe squadra tecnicamente inferiore alla nostra? Complimenti per la disinformazione. Tra l’altro qui non si tratta di errori di valutazione su ragazzi della Primavera perchè Piccini fu fatto esordire in Serie A a diciotto anni da Mihajlovic nella stagione 2010-2011. E Mancini fu spesso aggregato da Montella alla rosa di prima squadra e perfino portato in panchina quattro volte in EL. Le loro doti erano note ma evidentemente non a tutti. Quanto a Capezzi non ha avuto fortuna perchè sulla sua strada ha trovato Torreira ma penso che peggio di… Leggi altro »

gibi
Ospite
gibi

Ogni volta che vedo giocare Manganijc ho lo stesso sospetto. E quando ho visto Zaniolo giocare contro la nostra primavera, è diventato certezza.

Momo
Tifoso
momo

Speriamo che non sia lui a farci perdere la finale. per operatori di calcio comunque mi sembrano decisioni un pò affrettate quelle delle cessioni. Parlaimo di giovani.

Sugosa Plusvalenza
Ospite
Sugosa Plusvalenza

Chiaro, c’era da ingrassare un procuratore amico del panzone con i un “ic”…credo che dovette fare spazio a quello che hanno rispedito al Rijeka….

martino
Ospite
martino

Zaniolo l’ho visto giocare in tv e, per il campionato primavera, è un fuoriclasse (Maganjic, per quanto bravo, non gli lega i lacci degli scarpini!), Detesto Corvino (il suo modo di lavorare e non certo il suo modo di essere) sin dalla sua prima esperienza alla Viola e lo detesto anche ora: arrogante, fuori dai tempi e dai modi del calcio attuale, accentratore, intrallazzone e senza grandi capacità di valutazioni tecniche affidabili. …e non venitemi a dire che è stato bravo a prendere Pezzella, Simeone, etc…1) perchè ha speso per acquistarli e 2) perchè il rapporto buoni giocatori-giocatori inadatti è… Leggi altro »

Xan
Ospite
Xan

Premesso che tutte le società hanno le loro magagne interne, mi sembra però che o qui a Firenze ci diamo troppo risalto, o ci capitano un po’ troppo spesso con i 2 fratellini! Era già successo con Masi mi pare (querela e assolto mi sembra), è successo con Piccini, è successa con innumervoli calciatori della prima squadra (e non parlo del lato tecnico,quanto puramente del lato umano e professionale) e anche numerosi componenti delo staff (ricordo l’ex addetta alla comunicazione) e giornalisti (Prizio ecc)…Io non so a chi o a cosa sia dovuto questa serie di comportamenti, ma tifare una… Leggi altro »

Fabio
Ospite
Fabio

La cosa che più da fastidio è che, per quanto riguarda i giocatori della Primavera, Corvino non guarda minimamente il loro valore e le capacità tecniche ma solamente il procuratore, questo è ormai assodato, da un certo punto di vista può essere anche meglio in quanto, se così non fosse bisognerebbe fargli cambiare subito mestiere perché non accorgersi delle qualità di un ragazzo di 17 anni sarebbe più grave, resta però l’amarezza di vedersi sfuggire giovani italiani cresciuti per anni nel vivaio.

Checco 54
Ospite
Checco 54

… QUELLI CHE SONO ANDATI VIA SONO SEMPRE I MIGLIORI QUELLI CHE ABBIAMO SONO GLI SCARSI… MA CHE STRANO MODO DI FARE I TIFOSI !!!! SIETE UNICI !!!!

Sugosa Plusvalenza
Ospite
Sugosa Plusvalenza

“Se non li gonoschete è un prubblema voshtro…”

Marione
Ospite
Marione

Ma noi ci siamo rifatti acquistando Sergej Milinkovic Savic.
Vuoi mettere la differenza?

CAMparino
Ospite
CAMparino

La gestione di Milinkovic Slavic e salah sono gli unici grandi rimpianti degli ultimi cinque anni

Ai livelli di quando nell’82 la Fiorentina rinuncio all opzione su van basten per prendere Socrates

Fabio
Ospite
Fabio

Per quanto riguarda Milinkovic Savic si è provato a soffiarlo all’ultimo momento alla Lazio, che aveva l’accordo con il giocatore, forti dell’accordo con il club di appartenenza ma, siccome nel calcio attuale conta molto di più l’accordo con il giocatore, sappiamo tutti come è andata a finire. Salah non era della Fiorentina ma in prestito e voleva andare via, quindi questi non possono essere rimpianti perché non erano giocatori della Fiorentina. Su Van Basten e Socrates invece hai dei ricordi molto confusi, Socrates è arrivato a Firenze nel 1984, Van Basten a Milano nel 1987, le due operazioni non sono… Leggi altro »

Badile
Ospite
Badile

Esatto, è vero quello che dici. Casomai Socrates fu preferito,, come si disse, a Rumenigge

S.Schwarz
Tifoso
S.Schwarz

Beh, io tra i rimpianti ci metterei anche l’intero mercato di gennaio 2016, quando con la squadra prima in classifica vennero acquistato esclusivamente scarti e giocatori rotti, con la ciliegina del naufragio della trattativa Mammana.

tommaso
Ospite
tommaso

concordo con te sul rimpianto, ma non mi strappo le vesti per mammana, non mi sembra abbia dimostrato un gran che (correggetemi se sbaglio, ma era nella difesa del Palermo che retrocesse) e per la cifra che chiedevano, forse è meglio che sia andata così.

Orcagna
Ospite
Orcagna

La verità che tutti i direttori sportivi vogliono trattare con procuratori con i quali posso tramare meglio. Tanti persi e anche cause contro Corvino. Poi preferiscono stranieri dove si guadagna meglio!!!! e non ci sono genitori di mezzo a parte Chiesa che essendo ex calciatore capisce il mondo omertoso del calcio avendone avuto a che fare.

angelo scandicci
Ospite
angelo scandicci

uno dei mille mila che passano in primavera senza lasciare traccia. A firenze in quei sei mesi non giocò quasi mai. Qua pur di attaccare tutto e tutti si fa finta di non capire che se da una primavera, su 20 uno arriva in A è già tanto. Quindi non è che quando compiono 18 anni puoi fare 20 contratti di 5 anni per bloccare tutta la rosa della primavera. Si scelgono i due tre più promettenti e gli altri si lasciano andare. Si può sbagliare valutazione ? … sicuro! ma mi sembra che per un zaniolo o un mancini… Leggi altro »

T da Firenze
Ospite
T da Firenze

Angelo, concordo che non tutto ciò che luccica è oro e che ci si può sbagliare, soprattutto con giocatori ancora in via di sviluppo. Ma su alcuni giocatori è davvero difficile sbagliarsi. I due esempi più eclatanti sono: Mancini e Piccini. Mancini bastava vederlo giocare nel Perugia in B per mezza stagione (12 partite) subito dopo essere uscito dalla primavera. E le partite sarebbero state di più senza l’infortunio. Non puoi lasciarlo partire a zero. Se un difensore esce dalla Primavera (come uno dei più forti) e va in B e alla prima stagione va bene, forse vale la pena… Leggi altro »

angelo scandicci
Ospite
angelo scandicci

sfondi una porta aperta con me . infatti concordo con il tuo post al 100%
se mi leggi sai che io scrivo quasi solo di primavera e “donne”.
Piccini – quando tutti incensavano carraro – per me era l’unico veramente buono. Lo scrivevo all’epoca. non con il senno di poi.
idem per i nomi che hai fatto tu

gianni daviddi
Ospite
gianni daviddi

Nei settori giovanili storie come questa succedono tutti i giorni….come si vede che il calcio l’avete visto alla TV e non avete mai frequentato qualche società….

angelo scandicci
Ospite
angelo scandicci

mah infatti, son più bischero io che rispondo: però quello che mi disturba non sono gli utenti … son proprio questi articolini che mirano solo a sobillare … molte primavera con cui hai giocato hanno giocatori che son passati da firenze. è normale. qui prendono quello più bravino (perché zaniolo lo è) e ci fanno l’articoletto per insinuare che vergine, corvino bigica (o prima semplici e guidi) non capiscono una mazza perché si son lasciati sfuggire il campioncino. Idem su fedigra (che per me resta bidone e picchiatore). Poi naturalmente sui giovani ex viola che giocano a sassuolo, lazio, roma… Leggi altro »

massimo
Ospite
massimo

Per adesso sono solo discorsi, vai a sapere se tra qualche anno di questo tizio si saranno perse le tracce in Lega Pro oppure sarà esploso, nel primo caso nessun rimpianto nel secondo OK lo rimpiangeremo. Ma per adesso di Zaniolo non me ne può fregare una mazza. Con le “pianticelle” avete già scassato i cabbasisi, mi viene in mente un certo Capezzi che sembrava chissà chi, ma non mi sembra che fino ad oggi alla Samp abbia fatto cose memorabili.

Francesco Londra
Ospite
Francesco Londra

Capezzi carto mio ha comunque fatto meglio di Cristoforo…E non si spendevano 3 milioni..

Sieeeee
Ospite
Sieeeee

Te per asserire queso Capezzi non l’hai mai visto giocare fidati

angelo scandicci
Ospite
angelo scandicci

ehm….
la differenza era che uno senza aver dimostrato nulla ti chiedeva 500k di stipendio a salire per 5 anni; l’altro aveva vinto 3 euro League ed uno scudo uruguagio con 50/60 presenze nel siviglia e prendeva +\- i soliti quattrini di stipendio.
Poi uno si è rivelato un giocatore da bassa serie A (per ora); l’altro un bidone (in italia); ma fra i due, all’epoca, io non avrei avuto dubbi su chi scegliere…

massimo
Ospite
massimo

Bellissimo paragone , bravo, ma qui non si parla di acquisti sbagliati, ma di giovani che per adesso hanno fatto bene in un altro mondo, cioè in primavera che è tutt’altra cosa che il calcio vero. Comunque vedremo, se diventa un bel giocatore sarò il primo a fare ammenda, senza problemi, ma per adesso è tutta aria fritta.

doc rob
Ospite
doc rob

Gori (enfant du pays) e Sottil (scippato alla juve) sono meglio, ha fatto posto a loro. Condoglianze alle vedove di Zaniolo, che sono numerose su questo sito

MAU 46
Ospite
MAU 46

Consideraci pure delle vedove noi che apprezziamo Zaniolo, ma ti garantisco che fra poco ,se sarai onesto ,ti mangerai le mani. Tutto questo spero e mi auguro dopo aver vinto lo scudetto Primavera da parte Viola,ma il valore di Zaniolo e’ certo come la luce del sole.
Comunque nella Primavera Viola di oggi avrebbe preso il posto di quel bidone di Maganjic pagato 2,3ml€ comprese provvigioni.

Francesco Londra
Ospite
Francesco Londra

Sottil lo prese Prade’, Gori fa parte del vivaio, Zaniolo era di troppo perche’ il panzone puntava Maganijc a 2.5 milioni..

lolletti
Ospite
lolletti

ahahaha … davvero…. ora rimpiangiamo addirittura Zaniolo che esulta polemico verso le tribune del Bozzi…ahahaha… ora anche le pulci hanno la tosse…

Marione
Ospite
Marione

Grande doc rob.
Geniale!!!!!!!!

pippo
Ospite
pippo

grande errore lasciarlo andare come per mancini ed altri. un film già visto. almeno le precedenti esperienze servissero a qualcosa. Con gori sottil ecc faranno lo stesso.

Francesco Londra
Ospite
Francesco Londra

Insomma, tra Ilicic venduto a 5, Piccini non ricomprato, Mancini e Zaniolo venduti a zero al momento il panzone ci e’ costato 25/27 milioni…Hai voglia ad azzeccare Veretout e Milenkovic…
Lasciando perderele milionate spese per Olivera, Cristoforo, saponara, eysseric, Diks, Dragwski etc etc…

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

E se magari li comprava (o li teneva) tutti quelli che dici e poi si rompevano o facevano una stagione di merda? Il fatto che uno giochi bene da una parte, in certe condizioni ed in certi momenti, non vuol dire che farà altrettanto da un’altra parte.
Svegliati.

Gianluca puɐןɐǝz ʍǝu
Ospite
Gianluca puɐןɐǝz ʍǝu

Per l’appunto 3 o 4 tutti avrebbero giocato bene solo fuori e non in viola.
Ma via, siate appena più credibili!

Jerry_Polemiha
Ospite
Jerry_Polemiha

Ci sta che sia migliorato un sacco con questa rabbia e voglia di rivincita che si porta dentro. Le motivazioni sono tutto.

Articolo precedenteFiorentina Women’s, presa la nazionale belga Jaques. Linari verso l’Atletico Madrid
Articolo successivoLo Giudice: “La Fiorentina farebbe un errore a prendere Pjaca in prestito”
CONDIVIDI