LA GARA AI NUMERI, contro l’Atalanta è 2-0 e ritorno alla vittoria. Bene tutti

    0



    Fiorentina-Atalanta IlicicOttima la prestazione dei viola contro l’Atalanta, un 2-0 senza appelli che regala agli uomini di Montella tre punti importanti per restare in scia al Napoli. Il 3-5-2 riporta quelle garanzie di cui la Fiorentina aveva bisogno e permette di sfruttare al meglio un Cuadrado tornato a buoni livelli. Prestazione collettiva ben sopra la sufficienza, con i numeri del match che confermano le sensazioni vissute in diretta.

    CAPITOLO DIFESA: Porta inviolata che non fa mai male; Diakitè sembra trovarsi benissimo nel pacchetto a tre, l’assenza di Gonzalo è stato sopperita al meglio. All’Atalanta vengono concessi tre tiri nello specchio sui 9 totali, con 6 corner conquistati dai nerazzurri. Pericolosa soprattutto nel primo tempo, la squadra di Colantuono non trova il gol e si piega alla tenuta del pacchetto arretrato viola.

    CAPITOLO CENTROCAMPO: Scelte obbligate con solo 4 uomini a disposizione, ma mediana viola che rende bene. Pek torna sui propri livelli e collabora alla conquisa dell’ennesimo scontro sul possesso palla (56%); per i viola, 569 palle giocate ed una percentuale di passaggi riusciti del 71,8%. Dodici minuti e quaranta secondi spesi nella metà campo atalantina: quando ciò si tramuta in occasioni, la Fiorentina è decisamente più pericolosa. Contro l’Udinese no al possesso fine a se stesso, da replicare la prestazione di sabato…

    CAPITOLO ATTACCO: Bene Ilicic-Matri: il primo segna, il secondo fa tanto per la squadra. Sei corner conquistati, nove tiri in porta sui 19 totali. Con Cuadrado e Vargas e spingere sugli esterni, i viola sono pericolosi ed incisivi in numerose occasioni: contro l’Udinese servirà attaccare con continuità per centrare la finale.