La Gazzetta scrive: “Scalata dei viola impressionante, smettiamo di spiegarla con l’effetto Astori, è uno sfregio alla memoria del capitano”

Sebastiano Vernazza - La Gazzetta dello Sport

27



Questo uno stralcio dell’articolo di apertura de La Gazzetta dello Sport sulla corsa all’Europa: “Il Milan ha detto addio alle velleità di Champions e deve guardarsi dalla Fiorentina che ne insidia il sesto posto, in teoria l’ultimo utile per l’Europa League. In realtà il Milan ha in mano la carta della finale di Coppa Italia contro la Juve: se vincerà andrà dritto in EL; in caso di successo dei bianconeri questo ticket passerà alla settima classificata. Con Gattuso la squadra ha svoltato. La classifica del girone di ritorno dice Milan terzo (28 punti) e Fiorentina quarta (24). La scalata dei viola è impressionante e smettiamo di spiegarla con l’effetto Astori, è uno sfregio alla memoria del capitano. La Fiorentina era già in crescita con Astori a guidarla sul campo“.

27
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Giovanni
Ospite
Giovanni

Secondo me la vera svolta c’è stata dopo le 2 bruttissime figure contro Sampdoria e Verona a gennaio …
Poi anche quando abbiamo perso (juventus) non lo meritavamo assolutamente

Viola Carminio
Ospite
Viola Carminio

Difesa a tre centrali ha fatto la differenza, insieme sono una macchina feroce, l’apporto di Saponara e Dabo ha messo il tetto alla costruzione, Segnamo poco, se segnassimo il 30% in più saremmo forti come la Lazio. Pioli ha fatto davvero una cosa bella, manca solo quel 30% in più

go1951
Ospite
go1951

Il valore dei giocatori non è cambiato da quel triste giorno….è cambiato lo stato mentale e la voglia di unire un gruppo violentato dal dolore….Non è una cosa da poco per uno sport di squadra….è il valore fondamentale per ottenere i risultati.

Checco 54
Ospite
Checco 54

…s’ è fatto un pareggio…. ed è tornato… ma il silenzio mai????

Il Duca
Ospite
Il Duca

una brutta domanda: ma se Astori non fosse morto saremmo andati così? si accettano repliche oggettive e non retoriche, grazie.

Mah...
Tifoso
Mah

Secondo me la squadra sarebbe maturata ugualmente ma non con questa velocità e questa continuità di rendimento…

alebg
Ospite
alebg

Si,saremmo andati cosi’ e spesso si sottovaluta l’apporto tecnico che un mancino che sa impostare avrebbe dato alla squadra.
Certamente la perdita del capitano non ha dato spazio a scuse ai giocatori piu’ compassati ed ha spinto la tifoseria vera a zittire i criticoni che invece di sostenere,infamava e basta.

antoniofranchini
Ospite
antoniofranchini

potini,passiamo al dolce;spregio è un atto offensivo;sfregio è una macchia.così per sommi capi

Potini
Tifoso
Potini

In questo tipo di contesto si è da sempre usata la parola spregio: poi qualcuno si è confuso nel percorso e ne è nata una stortura. Comunque c’è di peggio, è che quando c’è di mezzo Astori sono più sensibile del normale.

stini
Ospite
stini

Tecnicamente la squadra stava crescendo dovuto all’amalgama crescente dei giocatori.
Le motivazioni sono un’altra cosa e si vanno a prendere nel cuore e nella testa.
NON vedo niente di irrispettoso anzi tutt’altro.
Forza ragazzi continuate così per la Fiorentina e per Astori.

Potini
Tifoso
Potini

Veramente la Gazzetta ha scritto sfregio invece di spregio? Giornalisticamente parlando, siamo alla frutta.

Dogma
Ospite
Dogma

Spregio sarebbe sbagliato

Potini
Tifoso
Potini

Sfregio al posto di sfregio è sbagliato quanto dire dorso nudo invece che torso nudo. Non è un’opinione, è la nostra lingua. Se poi si vuol difendere l’ignoranza, va bene così.

Il Duca
Ospite
Il Duca

sfregio: insulto o ingiuria atroce
spregio: atto volutamente offensivo, sdegnosa noncuranza
(fonte Sabatini Coletti – dizionario della lingua italiana)

Forse “sfregio” nel contesto è eccessivo, “spregio” mi sembra più calzante.
E comunque siamo veramente alla sambuca…

Potini
Tifoso
Potini

Grazie, Duca.

Scudetto_nel_2011
Tifoso
Scudetto nel 2011

La Gazzetta dello sport,
per niente legata alla famiglia Della Valle,
ha ragione.

Il filotto di vittorie è frutto di un progetto sportivo
e di mercato volto a migliorare la rosa voluto
soprattutto dalla famiglia DV che non scordiamoci
fa tanti sacrifici per noi

.

Soldi incassati 110 spesi 70

.

Bernardeschi 3,5 d ingaggio per Esseryc, 1
Kalinic, 4 per Simeone 1
Borja Valerio 3,5 per Veretout 1
Vicino 3 – Dabo 100 000 lire

.

Anche dai numeri si evince la progettualita vincente,
e che le vittorie consecutive non sono un caso o
viziate da agenti da considerarsi sfregi

.

Un abbraccio

Il vostro Scudetto nel 2011

Ziociccio
Tifoso
ziociccio

Beh in effetti la Gazzetta ci caca di molto…….poi non sento assolutamente la mancanza di chi se ne è andato (spontaneamente o meno,)…non è che con loro l’ultimo anno si fosse fatto grandi cose…….. Però continua pure la tua ferrea battaglia contro i padroni……però contemporaneamente vedi anche di tifare un pochino per questi colori, se te ne frega qualcosina e ogni tanto scrivi qualcosa di positivo…….un abbraccio sculetto

maurinho
Ospite
maurinho

Tempo perso. e’ stato fuori dalle scatole per 6 lunghe domeniche. Ora dopo un pareggio si rifa vivo. Che vuoi farci?

fiorentinodoc
Ospite
fiorentinodoc

Peccato che di quelli nominati l’unico buono sia bernardeschi, il resto sono pippe clamorose

Annibale
Tifoso
Annibale

Sta bono vien via.. ci hai frantumato le…….

Giovanni
Ospite
Giovanni

E riecco quest’altro

Rothbard
Tifoso
Murray Rothbard

Come non darle ragione?

cinico
Ospite
cinico

…sono pienamente d’accordo a metà (cit. pasquale Bruno) con l’articolo…; dopo la scomparsa del Capitano alcuni giocatori (es Saponara) danno un quid in più in campo…poi si potrà vincere o perdere ma lo spirito, la motivazione non sarà mai quella di prima..

Liliano Crocitandoli
Ospite
Liliano Crocitandoli

Lo disse Luigi Garzya…

cinico
Ospite
cinico

vero !

Rimbaud
Ospite
Rimbaud

il fatto che giochiamo con una motivazione in più perché dovrebbe essere uno sfregio ad Astori?

Dogma
Ospite
Dogma

No ma così sembra quasi che si vince da quando non c’é più.. Se i giocatori sono gli stessi e le qualità le stesse sembra quasi che senza astori non si prende più gol. Invece il messaggio giusto da passare é che la squadra dopo troppi mesi di assestamento era già in crescita, e dopo he é successa la tragedia nessuno ha abbassato la guardia e ha continuato con lo spirito giusto.. magari con una motivazione in più

Articolo precedenteGaspar ed Eysseric, investimenti che non hanno convinto. Si valuta la cessione in prestito
Articolo successivoRanieri e la corsa all’Europa: “Fiorentina lanciatissima, Atalanta e Sampdoria…”
CONDIVIDI