La Lazio al Franchi dà sempre noia: qui ha vinto le ultime due

    0



    Stefano PioliLa Lazio è sempre stata un’avversaria difficile per la Fiorentina. Lo dice il bilancio in A, con i viola 32 volte vittoriosi, ma anche 16 volte sconfitti, oltre a 19 pareggi. E lo confermano i risultati ottenuti a Firenze negli ultimi undici anni, quelli dell’era Della Valle, con soltanto 4 vittorie viola, 1 pareggio e ben 6 sconfitte.
    Addirittura nelle due precedenti stagioni la Fiorentina non è mai riuscita a battere i biancocelesti, né a Firenze e né a Roma, ottenendo in quattro partite solo un pareggio all’Olimpico, con zero gol segnati e sette al passivo. In particolare nelle ultime due gare al «Franchi» ha subìto altrettante sconfitte, per 0-1 nel 13/14 e per 0- 2 l’anno scorso. Ma in questo campionato finora i numeri parlano alla grande in favore della Fiorentina, che ha 14 punti in più in classifica e sul proprio campo ne ha conquistati 22 sui 27 disponibili.
    A sua volta la squadra di Pioli sta disputando un torneo largamente al di sotto delle attese. Fuori casa ha ottenuto appena 2 vittorie contro 6 sconfitte e non ha mai pareggiato. Clamorose le goleade subite contro il Chievo, 4-0, e contro il Napoli, 5-0. Nettissime anche le differenze fra i 36 gol segnati dai viola, che hanno il migliore attacco del campionato, e  i 20 dei laziali. E in difesa fra i 16 subiti contro 26. Ma nell’ultima trasferta, contro qualsiasi previsione, la Lazio ha vinto sul campo della capolista Inter: un campanello d’allarme che la Fiorentina non deve ignorare.