La Lazio perde la testa (e la partita): 1-4 in Germania e tanti problemi per Inzaghi

8



I biancocelesti cadono pesantemente contro l’Eintracht, e manifestano tutti i problemi post-derby. Domenica la Fiorentina.

La Lazio perde la testa, oltre alla partita; finisce in nove con due espulsi tra il 47’ e il 58’, Basta e Correa. Si fa rapire da un nervosismo diffuso, da frustrazioni da derby e da momento nero. Non riesce a mascherare i suoi problemi molto seri, la condizione scadente di alcuni protagonisti, primo fra tutti Milinkovic. Va anche bene alla Lazio che l’Eintracht sul 3-1 e con due uomini in più respira: il tempo per infierire ci sarebbe ma il quarto gol arriva soltanto all’ultimo istante. Così scrive La Gazzetta dello Sport.

POCO TURNOVER. Del k.o. non si può nemmeno incolpare l’eccesso di turnover, perché nella stesura non è una Lazio così finta. Può darsi che Simone Inzaghi non abbia mascherato la sua squadra per dare subito a tanti titolari la possibilità di uscire dalla malinconia post derby. Missione fallita. La sconfitta che complica l’euro-autunno arriva nonostante i grandi nomi. Perché ci sono Immobile (l’unico che si salva, e meriterebbe un rigore) e Parolo, che segna il pari; Leiva e Milinkovic, disastrosi; la difesa quasi al completo e sempre perforata, anche se in porta para (poco) Proto.

8
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Dellavalliano
Ospite
Dellavalliano

Inutile girarci intorno. Affrontiamo la Lazio al momento giusto, con loro che vengono da una mitragliata di partite ravvicinate e due sonore sconfitte. Non facciamoci illusioni, perché loro ad oggi sono senz’altro più forti. Andiamo col piglio di San Siro e continuiamo sulla nostra strada..

Ponzio
Tifoso
ponzio

Alla fine avranno corso meno e faticato non quando avrebbero se la partita fosse stata tirata fino al 90°. Accontentiamoci, di certo energie ne hanno spese e perdere non è mai sano, perché aiuta a perdere. Io alle rivincite non ci credo, quando perdi cominci ad avere paura e poca autostima. Dopo una vittoria invece ti senti più sicuro e sfrontato e senti di avere mano da “perdere”. Contrariamente al solito ritengo che affrontare la lazio dopo una doppia sconfitta sia meglio.

Etruscostagionato
Tifoso
l'etrusco

per me milinkovic-savic ha delle “sirene” che lo tentano …

Tifoso
Ospite
Tifoso

Ha appena rinnovato altro che sirene.

marco mugello
Ospite
marco mugello

A volte rinnovare è per poter vendere meglio, e per il giocatore in vendita poter chiedere di più…si parla di 160 milioni in 4 rate… fossi Diego andrei a cercare tutti quelli che hanno avuto responsabilità nel mancato acquisto, anche chi ha solo comprato il biglietto dell’aereo, e li metterei tutti in una cella segreta de Bargello, a pane e acqua per 20 anni, così imparano… a meno che non sia colpa di lui stesso, e allora è dura….ma è difficile!

Walter
Ospite
Walter

Per noi era meglio se l’arbitro ammoniva Correa, anziché mostrarli il rosso diretto.
Se restavano in dieci la partita sarebbe durata tutti i 90 minuti, invece dal 60° in poi hanno smesso tutti di giocare.
Forza Viola!!!!!!!!!

Acquario43
Tifoso
Acquario43

C’è poco da gioire: la Lazio, in casa, è un’altra Squadra. Vorranno rifarsi! Io firmerei per un pari. Importante sarebbe non perdere. Dovrebbero andare a Roma con il piglio di Milano con l’Inter e non come a Napoli. Speriamo bene.

Berto compagno di scuola
Ospite
Berto compagno di scuola

Tutte le squadre italiane quando, prima o dopo la partita di coppa ,debbono incontrare la Fiorentina ,preparano ,meticolosamente la partita contro di noi ,schierando le riserve o giocando con scarsa attenzione la partita di coppa, tranne la Roma lo scorso anno che successivamente alla sconfitta contro di noi eliminò il Barcellona.

Articolo precedenteRinnovo Pioli: la Fiorentina farà valere l’opzione per il prolungamento fino al 2020
Articolo successivoFenomeno Lafont: il giovane-vecchio fa impazzire Pioli. Rischia tanto, ma piace la sua personalità
CONDIVIDI