La moviola: Var usata male. Il mani di Djidji era da rigore. Rischio Hugo su Belotti

14



L’analisi della direzione di gara di Pasqua: il mani di Djidji ed il dubbio contatto tra Belotti ed Hugo in area

Fanno discutere gli episodi arbitrali di Fiorentina-Torino. Nonostante il Var, i viola recriminano per il mano di Djidji in area, con l’arbitro Pasqua che non ha interrotto l’azione da cui è nato il pareggio del Toro. Per i granata poteva starci un rigore per atterramento di Hugo a Belotti. Voti e analisi:

Gazzetta Dello Sport: Pasqua VOTO 5 Non è particolarmente fortunato il Torino con il signor Mariani, e la prestazione offerta nella sfida con la Fiorentina conferma il trend. All’8’ Simeone segna la rete dell’1-0, l’assistente non segnala, Pasqua convalida la rete. La posizione dell’argentino è dubbia, il Torino protesta, ma Ansaldi, rientrato tardivamente, tiene in gioco l’attaccante viola. Al 24’ nuove proteste granata, stavolta con molto più fondamento: Rincon scende sulla sinistra, si libera degli avversari e crossa rasoterra nell’area piccola per Belotti, che non arriva sulla palla perché finisce a terra, trattenuto da Vitor Hugo. Pasqua lascia proseguire, assegnando l’angolo ai granata, e il rapido silent check del Var Mariani conferma la bontà della sua decisione. Ma è un errore doppio: dell’arbitro che non ha punito la prolungata trattenuta sulla punta del Torino, e del collega al Var che non gli ha suggerito la review. Al 34’ l’altro episodio della gara che ha fatto discutere. Nell’area del Torino il pallone rimbalza a terra e schizza sul braccio destro di Djidji: gesto fortuito ma braccio non proprio aderente al corpo. I giocatori della Fiorentina protestano, ma Pasqua non interviene, premiando l’involontarietà. Sul ribaltamento dell’azione, il Torino pareggia col gran gol di Baselli. Solo a quel punto Mariani si mette in contatto con il collega e conferma la sua valutazione. Decisione che lascia dubbi, in questo campionato sono stati concessi tanti rigori per gesti simili.

Nazione: Pasqua VOTO 5.5 Direzione equilibrata, anche se pesano i due episodi dubbi su Belotti (trattenuta di Hugo) e soprattutto il «braccio» di Djidji.

Corriere Dello Sport: Pasqua VOTO 5 Brutta gara per il talentuoso Pasqua: domenica nera, nessun alibi. Si perde  due rigori, inspiegabile come Mariani al VAR non lo richiami. Simeone, gol ok: c’è Ansaldi. Clamoroso doppio fallo da rigore per il Torino: prima Mirallas entra da dietro su Rincon (che crossa), poi Vitor Hugo trattiene la Belotti. Clamoroso. Rigore anche per la viola (da lì parte l’azione dell’1-1 di Baselli): Djidji tocca col braccio destro, largo e con movimento sospetto (c’era Benassi in agguato).

Tuttosport: Pasqua VOTO 5 Nega un rigore a Belotti che viene affossato da Vitor Hugo e grazia Djidji che tocca palla col braccio nella propria area.

14
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
marco mugello
Ospite
marco mugello

Il braccio di Djidji è certo, il rigore più certo visto alla moviola quest’anno. Palla entissima, braccio lentissimo staccato dal corpo che tocca il pallone e impedisce che, per il rimbalzo malefico dato dal giro nel contatto col terreno, sul terreno, finisca addosso all’ attaccante fiorentino. Il rigore per il Torino era più che dubbio, Belotti come fa sempre ha abbracciato il difensore fiorentino per primo, cercando un appoggio alla Novellino, ed è passato in avanti di forza, spostando l’altro, sempre con le mani addosso al difensore salvo quando si è lasciato cadere!!… se davano il rigore era da denuncia… Leggi altro »

Paolo ferrini
Ospite
Paolo ferrini

Unica cosa da fare siccome il prossimo anno Sara centrale a Coverciano presidieremo tutte le Domeniche sotto la sede veduamose riusciamo a togliere la maglia bianco nera a questi fenomeni visto che var no var nulla è cambiato se non cambiano i musicanti la musica è sempre la stessa e succede solo in Italia avviso ai naviganti Vi dico chi sostituirà quel fenomeno di Mazzoleni che verrà inserito al Var invececdi andare a casa udite udite Maggioni di Lecco chi vivrà vedrà forza viola!!

ClaudiodaSasso
Tifoso
claudiodasasso

Finalmente leggo “Var usata male”. Fino a poco tempo fa leggevo che era il var ad assegnare rigori, annullare o convalidare gol, ecc. Continuo a pensare che il var debba avere un uniformità d’impiego. Non si possono assegnare rigori per uno sfioro col polpastrello e poi non darli per un mani pieno. Pensavo che la sua introduzione portasse ad una nuova sportività, invece sta accadendo il contrario, con tutti che si lamentano quando una decisione presa col var viene vista da chi subisce quella decisione, come un sopruso. Li reputo tentativi puerili di boicottaggio del sistema tecnologico, finalizzato a condizionare… Leggi altro »

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

SE SULL’AZIONE DEL TORO ALMENO 20 PASSAGGI NESSUNO RIESCE AD INTERCETTARLI ( DATO CHE ABBIAMO UN CENTROCAMPO DI VELINE MAL ASSORTITE) E NEMENO A FARE UN PICCOLO FALLO E LORO CHIUDONO CON IL GOL L’ARBITRO VEDE IL BRACCIO SCOMPOSTO E FALLOSO DEL GRANATA MA GIUSTAMENTE NON SE LA SENTE DI ANULLARE UN GOL BELLISSIMO E PENALIZZARE DOPPIAMENTE QUELLI DEL TORO.MORALE SE I NOSTRI INVECE DI ALZARE IL BRACCIO E VAGARE COME ZOMBI PER 1 MINUTO ABBONDANTE AVESSERO CACCIATO PALLA FUORI DA CATTIVI CI SAREMMO TROVATI CON UN RIGORE IN PIU’ ED UN GOL IN MENO.

Pitagora
Ospite
Pitagora

Concordo pienamente ,analisi perfetta.Bravo.
Aggiungerei, un classico,ormai;
-Testa di giocatore buona solo per portare cappello-

walter
Ospite
walter

Verissimo. Se l’azione non si fosse conclusa con il gol del Torino, il AR ci avrebbe dato il rigore.
VAR ed arbitro, non se la sono sentita (hanno fatto male) a ripetere la stessa dinamica di Ferrara contro la Spal, gol annullato e rigore per noi..
Forza Viola!!!!!!!!!!!!

filippo
Ospite
filippo

direi che con gli arbitri quest’anno c’è andata più che bene , non scherziamo

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Ma se dico che per me i rigori del Torino non c’erano, passo per fazioso? No perchè attaccanti che si buttano dopo aver trattenuto il difensore mi sarei anche scocciato. Quello di Mirallas non lo tocca nemmeno e si vede dal replat che hanno fatto vedere dal lato Ferrovia. Detto questo, mi sono perso la “mano” di quello del Torino, ma visto che quest’anno, contro di noi, c’hanno dato tipo 5-6 (o di più?) rigori per falli di mano, anche quando la mano era attaccata al corpo (Gerson a Verona), a questo punto per me la mano è sempre rigore.… Leggi altro »

Aristarco Scannabue
Ospite
Aristarco Scannabue

E’ del tutto evidente che Pasqua non aveva visto e che quindi era una situazione del tutto analoga a quella con la Spal: non si è voluto per la seconda volta annullare un gol per assegnare un rigore e per di più alla stessa squadra.

Paolo ( Bologna VIOLA )
Ospite
Paolo ( Bologna VIOLA )

Stessa situazione di Ferrara , ma questa volta la PASQUA è solo per i Toro
S.F.V.

L'OPINIONISTA MODERATO
Ospite
L'OPINIONISTA MODERATO

Siamo sempre ai soliti discorsi, il rigore su Belotti è solo simulazione e un arbitro serio avrebbe dovuto dare il cartellino giallo a all’attaccante che per primo commette fallo. Sul mani in area del difensore del Torino non c’era nemmeno da discutere, rigore netto senza alcuna esitazione (ricordiamoci dei famosi polpastrelli) ed il Torino non avrebbe fatto gol. La Fiorentina conta poco, mi dispiace dirlo, siamo diventati ormai di terza fascia, ovvero i nostri campionati sono solo di partecipazione per far giocare le grandi e da ora in poi dovremo lottare sempre per la salvezza.

Giova
Ospite
Giova

Putroppo hai ragione. Comunque in un campionato serio queste cose non dovrebbero accadere a nessuno… ma siamo in Italia e oramai di serio cosa c’è rimasto … poerannoi

buco di bilancio
Ospite
buco di bilancio

ma chissene frega del rigore dell’arbitro del var!!!! Pensiamo ai problemi veri che sono rappresentati da questa proprietà assurda!!!!!!!!!!

michele
Ospite
michele

Ma allora se sei buho dillo

Articolo precedenteRitmo piatto e senza sussulti. 14 pareggi in 29 giornate di A. Mediocrità Fiorentina
Articolo successivoPioli, mercato e riscatti, la linea dettata da Andrea Della Valle: tutto dopo la Coppa
CONDIVIDI