La parabola di Thereau: riecco l’Udinese, dalla doppietta alla voglia di riscatto

4



Il francese, ex Udinese, l’anno scorso firmò una doppietta contro i bianconeri. Ora spera nel rilancio, ma parte da molto indietro.

L’anno scorso quella contro l’Udinese al Franchi è stata senza dubbio la sua partita, questa volta le chances di vederlo in campo invece sono estremamente ridotte. Cyril Thereau è sparito dai radar della formazione viola ormai da tempo. Così scrive Il Corriere dello Sport – Stadio. Acciacchi e infortuni vari ne hanno ostacolato il cammino fino a posizionarsi quasi ai margini, piuttosto che esserne un protagonista. L’ultimo stop a fine luglio quando ha subito una lesione di primo grado al bicipite femorale destro che lo ha tenuto fuori da tutte le altre amichevole e perfino dalla lista dei convocati contro il Chievo alla prima giornata di campionato. Dal mercato nessuna occasione di cessione mentre alla Fiorentina le speranze di trovare spazio (con Pjaca, Mirallas, Chiesa ed Eysseric) sono sempre minori.

La sua parabola in viola ha visto il suo apice positivo proprio contro i friulani, esattamente lo scorso 15 ottobre, quando al Franchi si era caricato i compagni sulle spalle e aveva siglato la doppietta contro la sua fresca ex. «Segno ed esulto» aveva detto. Così è stato e chissà che proprio la gara contro l’Udinese non possa essere l’occasione per il rilancio. Intanto sarà fra i convocati di Pioli mentre tutto il resto lo racconterà la storia di questa stagione appena iniziata.

4
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Silver
Ospite
Silver

Dissento molto dai commenti su Thereau fatti da diverse settimale dagli altri tifosi viola! per un motivo molto semplice: l’anno scorso è sparito dalle attenzioni di Pioli solo per reiterati problemi muscolari, non cosa gravissima, ma tuttavia in grado di condizionarne molto in negativo il suo rendimento. Da quando è in Italia, anche ora a 34 anni, se sta bene, fa sentire molto la sua presenza in campo, per costanza di rendimento, fisicità, presenza in tutti i settori del campo: segna poco, ma ovviamente non è una prima punta (media annua 6-8 gol). Fatte le dovute proporsioni, può avere nella… Leggi altro »

Mauri
Ospite
Mauri

L’ennesima cappellata del DS più scarso della storia Viola. Neanche l’ultimo DS delle giovanili avrebbe mai proposto un contratto a questo giocatore chiaramente finito. E pensare che qualcuno dà ancora credito al Peracottaro…..

ILBOSSFIORENTINO
Ospite
ILBOSSFIORENTINO

l uomo dal contratto di tre anni a un 35 enne ahahahahahah è si corvino è proprio il migliore ds al mondo in pratica ha comprato il parente gemello di amauri bah

De Curtis Principe
Ospite
De Curtis Principe

La cabala lasciamola ai napoletani o a coloro che giocano al lotto. Giocatore nelle barbe, finito; rimasto sul groppone con un lauto contratto nonostante l’età. Errore marchiano, ma, come diceva i’ mi’ nonno: chi non fa non falla. La rievocazione dei defunti è datata 02/11 e non 02/09.

Articolo precedenteTanti auguri a Biraghi: il terzino compie 26 anni. La Fiorentina: “C’è solo un Cristiano…”
Articolo successivoIl ruolo dei terzini, tanta attenzione e la conferma dei titolari: il muro di Pioli davanti a Lafont
CONDIVIDI