LA PARTITA AI NUMERI, col Torino è 0-0: mancato solo il gol, che arriva da Milano…

    0



    Torino-Fiorentina 12-01-2014Fiorentina-Torino è 0-0. La sintesi di un’ottima partita giocata senza punte. Alla Fiorentina, contro i fratelli granata, è mancato solo il gol, gol che, si augurano i tifosi, sia già in viaggio per Firenze, da Milano. Una partita interpretata con personalità, padronanza del campo e del gioco, ma senza attaccanti (nonostante le buone occasioni costruite) è difficile scardinare una buona difesa come quella del Torino. Nei numeri la Fiorentina di sempre, propositiva e costruttiva, ma quello zero nella casella dei gol fatti andrà (e verrà) tolto sul mercato.

    CAPITOLO DIFESA: La sorpresa più bella di questo 2014 è la porta ancora inviolata. Non ci eravamo abituati, lo stiamo facendo e speriamo di continuare ancora così. Solidità offensiva da top team ed un Neto che, ad ogni attacco avversario, chiude la porta in faccia con la personalità di chi sta vivendo il proprio riscatto. I cinque tiri nello specchio del Toro ed i 7 corner battuti non producono effetti e non per imprecisione avversaria, bensì per la bravura del pacchetto difensivo e del portiere brasliano. Avanti così.

    CAPITOLO CENTROCAMPO: Trio titolare in campo e solito gioco di sempre: rete fissa di passaggi, palleggio costante e pallino del gioco in mano. COl 56% di possesso palla, i 22′:19” di palla al piede nella metà campo avversaria e i 742 palloni giocati, i numeri del centrocampo confermano una gara controllata e costruita dai viola. Peccato per i pochi sbocchi offensivi…

    CAPITOLO ATTACCO: bocciati Ilicic centravanti e Iakovenko (con un piede e mezzo in partenza), le incursioni di Cuadrado non possono bastare per segnare. Serve una punta ed una punta sta arrivando (Matri), perché controllare una partita e non segnare è un grosso peccato per la Fiorentina e per le sue ambizioni. Quindici tiri danno l’idea del dominio viola, adesso serve buttarla dentro. Col mitra…