LA PENNA FIORENTINA, Giorgetti (La Nazione): “Borja mancherà. Dal mercato…”

    0



    Borja Valero e Valiani in Fiorentina-Siena Coppa Italia.jpg‘LA PENNA FIORENTINA’. Continua anche con la nuova stagione la rubrica ideata dalla Redazione di Fiorentina.it, che ogni settimana si propone di dare voce ad un giornalista della stampa locale o dalle origini toscane, che commenterà così ai nostri microfoni gli ultimi avvenimenti di casa viola. Questa settimana è intervenuto Angelo Giorgetti, firma de “La Nazione“, che con noi si è intrattenuto per parlare dell’attualità viola…
     
    Sig. Giorgetti, partiamo dall’ultima assenza (in ordine cronologico): contro il Genoa Fiorentina senza Borja Valero. E’, fra tutte, la più importante, sotto il profilo del gioco viola?
    “Partirei da quanto ha detto oggi Montella, che per la prima volta ha palesato di temere una certa stanchezza mentale della propria squadra. Credo che questo aspetto e l’assenza di Borja Valero siano le due insidie principali per la partita di domani. E’ chiaro che uno come lo spagnoli faccia sentire la propria assenza…”

    Dalle assenze al mercato: cosa aspettarsi dall’ultima settimana?

    “Più cosa partirei dal quando: credo che se arriverà qualcosa sarà negli ultimissimi giorni. Ormai ogni squadra aspetta per cercare l’affare, l’offerta… Si sbloccherà tutto negli ultimi giorni. Un rinforzo indubbiamente serve in difesa: i nomi che si fanno e si sentono sono tanti, vedremo…”

    Coppa Italia, qualificazione alla Champions League ed Europa League: la Fiorentina è viva su tutti i fronti. Le chiedo se la rosa viola può mantenere tutte e tre le competezioni e se c”è una graduatoria secondo lei?

    “Abbiamo visto che la Fiorentina ha un’identità di gioco che consente a chiunque di inserirsi bene. Credo che siano tre competizioni importanti. E’ chiaro che mettere un trofeo in bacheca sarebbe bello, oltretutto perché il primo dell’era Della Valle. La Coppa Italia è alla portata, l’Europa League sarebbe un bel traguardo anche per le difficoltà che potrebbe presentare, come il possibile incrocio con la Juventus…”

    Chiudo col tema caldo della Fiorentina B, una soluzione possibile secondo lei?

    “L’acquisizione di quote societarie di Lega Pro no, perché la legge non lo consente. Giustamente Montella ha risposto che avrebbe senso solo se una squadra B servisse a migliorare la rispettiva squadra A. Io credo che sarebbe importante intessere una fitta rete di rapporti con le altre società toscane, cosa che da qualche tempo manca…”