La Primavera rinasce al Viareggio. Mlakar fondamentale e l’Entella è nel mirino…

0



Il calcio è strano. Ed è tremendamente bello proprio per questo. Succede che una squadra che (sul campo) non ha vinto una partita nel girone ne superi una che il girone lo ha dominato ed ha vinto tre gare su tre. Storie del Torneo di Viareggio. La prima è la Fiorentina. La seconda è l’Atalanta. Ieri, sul bellissimo campo del centro sportivo dello Spezia, la squadra di Guidi è rinata dalle sue ceneri, annullando la temibile Atalanta, da sempre fucina di talenti.
 
Impensabile alla vigilia, tanto che per tutti i bergamaschi erano largamente favoriti per l’approdo ai Quarti di Finale. Troppe assenze per la Fiorentina, con titolarissimi neanche inseriti nella lista per il torneo. Ed invece no, l’orgoglio dei ragazzi di Guidi è stato più forte delle assenze di gente come Minelli e Chiesa, tanto per fare due nomi non a caso. Partita stradominata, con una sola ingenuità difensiva, che per la verità poteva costare carissima. Ma la giornata era di quelle propizie e subito dopo il gol sbagliato dall’Atalanta è arrivato il gol vittoria di Mlakar. Niente succede per caso. Perché il centravanti sloveno classe ’98 nelle prime uscite in questo torneo è mancato per un problema fisico. Doveva anche rispondere alla convocazione della sua Nazionale, ma fortunatamente è stato risparmiato proprio perché ancora non è al 100%. Nelle gambe ha una mezzora scarsa, ma già nel quarto d’ora giocato contro l’Abuja ha fatto vedere di essere indispensabile per questa squadra. D’altra parte, 11 gol in 12 partite di campionato sono un biglietto da visita troppo ghiotto. Oggi gli sono bastati trenta secondi di gioco per piazzare la zampata vincente. Talento purissimo, rimasto orfano dei suoi scudieri esterni d’attacco (Chiesa e Minelli, appunto). Con il passare dei giorni la sua condizione è migliorata sensibilmente e già domani contro l’Inter potrà giocare uno spezzone più ampio di partita.
 
L’obiettivo, adesso, è quello di superare i nerazzurri per andare ad affrontare nuovamente l’Entella in Semifinale. La Fiorentina non ha gradito la frecciata via social del club ligure sulla vicenda del ricorso effettuato e vinto dalla società viola. La Fiorentina ha voglia di misurarsi nuovamente sul campo e questa volta le motivazioni saranno davvero al massimo. Nota a margine. La Fiorentina giocherà i Quarti di Finale sul sintetico di Paganico, altro buon campo per le caratteristiche della squadra di Guidi. Non è un caso che la prima bella prestazione sia arrivata sul campo di La Spezia, con un fondo ottimo e con misure standard. La Fiorentina, nel girone, ha sofferto molto le assenze. Ma anche le condizioni dei vari terreni di gioco sui quali si è espressa. E da ieri sera è iniziato un torneo tutto nuovo per la Fiorentina di Guidi.
Autore: Alessandro Latini (@LatoAle) – Fiorentina.it