La riscossa di Vecino, in rete dopo 39 tiri a vuoto. Primi gol al Franchi

9



Non segnava in campionato da oltre 11 mesi, Matias Vecino. Era il 15 maggio 2016, Lazio-Fiorentina 2-4. Anche allora, ultima giornata della scorsa stagione, l’uruguaiano timbrò con una doppietta personale il match dell’Olimpico. 342 giorni dopo, Vecino serve ancora la doppietta in Serie A. Una gioia speciale per lui: sono, quelli all’Inter, i primi gol al Franchi dell’uruguaiano.

Vecino aveva segnato in stagione solo in Europa League, nel 2-1 sul campo del Qarabag. In campionato, invece, era ancora a secco. Con uno score abbastanza sfiduciante: ben 39 tiri senza esito positivo in Serie A, prima della serata di ieri. Tra conclusioni ‘sbilenche’ da fuori, pali e parate dei portieri. Era anche tra i centrocampisti centrali di Serie A con più tiri nello specchio, 17, ma ancora a secco di gol.

Vantaggio viola con inserimento puntuale su cross di Milic, poi il 3-2 realizzato dopo scambio con Borja Valero, progressione e diagonale vincente. Oltre ai gol, come sempre, la consueta corsa sfrenata di Vecino: ‘strappi’, sostanza e rendimento, contro l’Inter ancora una volta il giocatore che ha corso di più, con 12,5 km. Una media generale che in campionato parla di 11,3 km a partita, in assoluto il ‘maratoneta’ con più chilometri nelle gambe della rosa viola.

Un giocatore di affidabilità, che oltre a qualità offre tanta quantità. Una stagione fatta di alti e bassi, anche quella di Vecino, che però pare uno dei pochi punti fermi per la nuova stagione. I due gol contro l’Inter hanno dato la conferma: l’uruguaiano ha margini importanti, specie se più libero di avanzare in progressione, magari come mezz’ala del centrocampo a tre. Questo pensiero tattico toccherà poi al nuovo tecnico. Ma Vecino può essere tranquillamente una delle importanti certezze per la Fiorentina del futuro.

9
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Emidiocinosi
Tifoso
emidiocinosi

Vecino è un buon centrocampista ,ha corsa ,tiro ,contrasto, attacamento alla maglia.DEVE RESTARE.

marco mugello
Ospite
marco mugello

A noi manca un De Rossi, un Mascherano davanti alla difesa. Un giocatore “vede” le linee di passaggio di un giocatore avversario, ma un De Rossi le “vede” tutte in automatico, “vede” le più probabili, e infine “sente” quella che sceglierà l’attaccante…. esperienza ed intuito… Comunque Vecino, forse casualmente, ha dimostrato cosa devono fare i centrocampisti per attaccare la difesa avversaria, e che non facciamo mai nemmeno coi rifinitori… attaccare gli spazi esistenti tagliando dietro al difensore in azione su chi porta palla, e in anticipo sugli altri….. gira gira, noi siamo bravissimi solo sul tiqui taca di puro possesso,… Leggi altro »

marco mugello
Ospite
marco mugello

Ma quando attacchiamo per far male (raro come le tegole di cotto blu) e quando difendiamo in area, non siamo efficaci… infatti spesso suona a morto, i contropiede le ripartenze veloci che arrivano rapidamente in porta, le palle ferme, ci precipitano nella confusione e nel panico… L’ unico difensore bravo ed esperto, oggi, è Astori, ma spesso fra i colleghi che non mantengono il marcamento e la posizione, e la confusione somme delle varie confusioni mentali di gente che in area non ci capisce molto, va nel pallone anche lui. Sabato fra lui e Milic c’erano due metri e mezzo… Leggi altro »

elcoyote
Ospite
elcoyote

Vecino è un buon giocatore, niente di più. Un giocatore comunque da tenere. La Fiorentina dovrà ripartire da lui, da Babacar, da Kalinic, da Bernardeschi, da Saponara da Chiesa, da Astori, dovrà gradualmente inserire qualche giovane della primavera tipo Castrovilli, tipo Hagi, tipo Scalera. Io riscatterei sia Salcedo che Cristoforo. Non che siano dei fenomeni nemmeno loro, ma per una squadra con le nostre ambizioni, una squadra con una proprietà poco propensa alla spesa e che soprattutto non farà nemmeno le coppe… sarà difficile portare a Firenze grossi nomi. Certo, almeno un paio di centrali di difesa buoni dovremmo acquistarli… Leggi altro »

CLAUDIO1
Ospite
CLAUDIO1

LA GAZZETTA DELLO SPORT OGGI DICE CHE PIOLI VERRA’ DA NOI. MA IO NON CAPISCO PERDE IN MODO COSI MESCHINO E VIENE DA NOI? SE VINCEVA RESTAVA LI? BEL MODO DI RIPARTIRE MUAHAHAHAH GRANDE DELLA VALLE

Angelo52
Tifoso
angelo dalla maremma

Matias quest’anno purtroppo è stato molto al di sotto del suo potenziale, se avesse giocato per tutto o parte del campionato come ha giocato ieri sera, avremmo sicuramente qualche punto in più.
SFV

soffici
Ospite
soffici

Premesso che Vecino è un buon giocatore (non molto di più), dalla partita di ieri non tirerei molte conclusioni. Nelle amichevoli estive si giudica male i calciatori anche Brillante prima di giocare la sua prima partita vera a Roma aveva fatto goal e tante belle cose (nel calcio d’estate)….

emiliofirenze
Ospite
emiliofirenze

Mi permetto aggiungere che Vecino, che finalmente si è sbloccato come realizzatore, ha confermato grossi limiti nel contrastare gli avversari, avendo colpe su almeno due gol dell’Inter.

elcoyote
Ospite
elcoyote

vero! Da Vecino mi sarei atteso un campionato migliore di quello che ha offerto quest’anno.

Articolo precedentePalermo, ‘prezzi speciali’ per i tifosi contro i viola. Settore ospiti a 14 euro
Articolo successivoSerie A, Pescara-Roma 1-4: doppietta Salah
CONDIVIDI