La rivincita, tra troppe critiche, dal mercato…Nuovo stadio sempre più difficile

0



Due gare e due vittorie. La nuova Fiorentina del dopo Cuadrado sembra aver trovato le giuste soluzioni, alternative. L’addio al colombiano sembrava dovesse creare non pochi problemi a Montella e alla squadra viola, invece così non è stato.
Lo confermano prestazioni e risultati ottenuti a Roma contro i giallorossi in Coppa Italia e in campionato contro l’Atalanta. Certo, avere in squadra uno come Cuadrado sarebbe sempre meglio, ma così non è stato possibile. E visto che non esisteva un giocatore in grado di sostituire Cuadrado, ecco che la Fiorentina decideva di portare in viola più di un giocatore. Questo per dare a Montella, a seconda delle caratteristiche di ognuno, a secondo dell’avversario, più soluzioni tecnico-tattiche.
E’ innegabile che non possono certo bastare solo due partite per dire se sia stata la scelta giusta oppure no, ma è chiaro che tutto quello scetticismo e critiche di tifosi e media subito dopo la fine del calciomercato debba essere rivisto.
Le prossime gare ci diranno meglio la situazione, ma quando i dirigenti viola, Montella, sottolineano che c’era la necessità di ‘uomini pronti’ è chiaro che non c’era il tempo di aspettare nessuno, come invece era accaduto in passato.
Diamanti, Gilardino, criticati più per la loro età che per la loro carriera hanno dimostrato sul campo che in campo non gioca la ‘carta d’identità’. Salah ha mostrato subito gran voglia e determinazione. Tatticamente è ancora molto da formare ma si è visto subito uno che riesce a dare del tu al pallone. Senza dimenticare anche l’alternativa Rosi, giocatore che Montella conosce molto bene.
Vedremo cosa accadrà nelle prossime partite ma sembra proprio che alla fine le critiche arrivate alla Fiorentina per l’ultima sessione di mercato, non fossero del tutto corrette..
Questione Stadio. Ve lo abbiamo detto nei mesi passati, adesso c’è anche l’affermazione di Andrea Della Valle: “Per il nuovo stadio ci sono dei problemi…”. Un modo ‘soft’ per evidenziare, invece, n problema vero.
La strada segnata è ormai chiara a tutti, resta solo da capire chi agirà (tra Comunque di Firenze e Fiorentina) per prima e comunicherà che a Firenze, almeno nell’area Mercafir, il nuovo stadio non si farà…

 

Autore: Gianni Ceccarelli, Fiorentina.it