La serata di emozioni di ADV. L’applauso dello stadio, l’omaggio alla storia viola

    0



    Fiorentina - Panetolikos andrea della valleANDREA DELLA VALLE è al centro della tribuna vip. Impettito e fiducioso. Contro il Chievo ha scoperto la sua Fiorentina, la nuova Fiorentina. Emozioni in campo, certo, ma emozioni anche e soprattutto in tribuna dopo il passato e il presente viola avevano deciso di ritrovarsi per brindare e salutare i 90 anni della società e della squadra viola. Sorride e si congratula con Campriani e la Bruni, i fiorentini tornati con medaglie importanti delle Olimpiadi in Brasile. Poi ADV si presenta in campo per tagliare il nastro della festa della Fiorentina. E’ il padrone di casa, il patron viola e quando sbuca dal tunnel che collega il campo allo spogliatoio è emozionato.
    «Ringrazio Firenze – sono le sue prime parole -, ringrazio la città, i nostri tifosi, la gente…». E la squadra che gli ha consegnato la prima vittoria stagionale. Una vittoria che, dopo la sconfitta di Torino contro la Juventus, regala quel pizzico di fiducia che serviva per affrontare sia il rush finale di mercato, sia le due settimane senza impegni ufficiali, complici quelli della nazionali. Arrivano applausi a Della Valle che per una sera non riesce a parlare della prestazione della Fiorentina che si è vista in campo ma si lascia travolgere da quanto gli sta accadendo attorno.

    INDICA la curva, ADV, poi gli altri settori dello stadio e quasi grida: «Siete in tanti, davvero in tanti – aggiunge – e questo la dice lunga sull’affetto che c’è attorno alla Fiorentina e alla maglia viola. Essere in tanti questa volta, comunque, ha un significato ancora più importante. I soldi di questa serata, come sapete, andranno a chi in questo momento ha perso tutto a causa del terremoto». «Firenze – distribuisce ancora sensazioni forti Della Valle – si è dimostrata ancora una volta grandiosa. Noi… noi abbiamo fatto la nostra parte cercando di far rientrare Firenze campioni da tutto il mondo, dall’Argentina, dal Brasile…». E avanti con un altro scroscio di applausi.

    IL MICROFONO che si accende davanti a Della Valle per una sera non lo costringe a parlare di quello che forse, quella marea viola presente al ‘Franchi’ vorrebbe sapere: come finirà, dopodomani, il mercato viola? Davvero ci saranno sorprese in entrata ma soprattutto in uscita? Il Napoli è pronto a fare la follia da 35 milioni per Kalinic?
    Di tutto questo, forse, ADV si occuperà oggi, quando si metterà in contatto con Pantaleo Corvino che si trasferirà a Milano per le ultime giornate dedicati agli affari. «Siamo contenti di salutare i 90 anni della Fiorentina – conclude – anche se si tratta di una celebrazione e non di una festa nel rispetto dei terremotati…». Poi la raffica di abbracci e sorrisi con i protagonisti della ‘Hall of fame’ viola.