Lafont, tra speranze ed errori. È il 5° titolare che lascia la Fiorentina

46



Hanno già lasciato anche Muriel, Mirallas, Edimilson e Gerson, Veretout lo farà a breve. La decisione di Lafont dopo l’annata in chiaroscuro. Ora chance per Dragowski.

Cinque. Quasi sei. Sono i titolari dell’ultima Fiorentina che hanno già lasciato la maglia viola. Alban Lafont è l’ultimo della lista, Jordan Veretout potrebbe essere a breve il prossimo. Una Fiorentina che si è salvata all’ultima giornata, che era passata dall’‘obiettivo 7° posto’ al terrore della Serie B. E che quindi va ricostruita. A maggior ragione con l’arrivo di Commisso. La rivoluzione è partita e andrà avanti nelle prossime settimane. Già da domani, 1° luglio, si attendono anche i primi giocatori in entrata, visto che poi nel prossimo weekend inizierà il ritiro di Moena.

VIA I PRESTITI. Gli altri quattro sono invece prestiti che sono tornati alla ‘casa-madre’, in qualche caso già partendo per nuove destinazioni. Muriel, il ‘ciclone viola’ da inizio gennaio, è andato all’Atalanta passando per Siviglia (dopo la breve apparizione in Copa America). Edimilson, via West Ham, è andato al Mainz, mentre Gerson è tornato fugacemente alla Roma, ma sta per partire verso la Russia. Infine Mirallas, rientrato all’Everton ma destinato ad andare a giocare in Belgio. Con Lafont, di fatto cinque titolari dell’ultima stagione che hanno già salutato. Tutti hanno giocato oltre 1500 minuti in viola, e non sono stati confermati.

ADDIO… O ARRIVEDERCI? In attesa di salutare Veretout, conteso da Napoli, Roma e Milan, la prima partenza di un giocatore di proprietà è stata quella di Alban Lafont. Prestito biennale al Nantes, con diritto di riscatto e controriscatto. Una scelta voluta dal portiere stesso, dopo una prima stagione non felicissima in Serie A. Classe ’99, tante attenuanti del caso e qualche errore di troppo nel primo impatto con il calcio italiano. Investimento da 8 milioni un anno fa da parte dei viola, la spesa più alta nell’estate di Corvino. Tante speranze e prospettive, inserito con continuità nelle varie liste dei giocatori di sicuro avvenire da vari media europei. “Ha i margini per diventare tra qualche anno tra i migliori nel suo ruolo”, disse di Lafont Stefano Pioli. Il campo ha invece raccontato di qualche buon intervento alternato ad errori, per un portiere che ha iniziato a 14 anni a stare tra i pali e che, tra mezzi fisici ed atletici importanti, e grande reattività, deve ancora perfezionare diversi lati tecnici. Ad esempio le giocate con i piedi (fondamentali nel calcio moderno, specie con Montella), le uscite e le respinte (spesso centrali o imprecise), in generale la sicurezza trasmessa ai compagni. Aspetti non sempre emersi positivamente durante la stagione, anzi mancanze che si sono ripetute, e sono sfociate in alcuni errori marchiani. Come contro l’Atalanta in Coppa, ma anche in campionato più di una volta.

LA SCELTA. Errori che comunque fanno parte della vita di un portiere, per di più giovanissimo e senza una base di anni di scuola calcio alle spalle. Avrà tempo per crescere, Alban. Mentre ora la sua strada si separa (almeno temporaneamente) da quella della Fiorentina. Poi chissà, basta guardare Dragowski. Già, proprio sul polacco è ricaduta la scelta di Montella e Pradè. Due anni e mezzo in panchina, dietro a Tatarusanu, Sportiello e appunto Lafont. Poi sei mesi super a Empoli, e la dimostrazione di poter fare e come il titolare. Ora per Drago c’è la Fiorentina, il rientro dalla porta principale. Dopo 9 partite non sempre positive in viola (15 gol subiti, un solo clean sheet), ma sempre a rimpiazzare qualcuno che era davanti a lui. E che, comunque fosse andata, sarebbe rimasto davanti. Difficile entrare all’improvviso, si sa, per un portiere. Che spesso ha bisogno di fiducia totale, specie se giovane. Quella ad esempio che Montella dette a Neto nel 2013. Bartlomiej l’occasione l’ha avuta a Empoli, e l’ha sfruttata alla grande. Ora la grande chance in viola.

AFFIANCAMENTO. Con Pradè che non vuole però fare l’errore di un anno fa. Ovvero affiancare ad un giovane un altro giovane. Serve un ‘dodici’ di esperienza, e anche di discreta garanzia. Si pensa al ritorno di Viviano, così come a Terracciano, che in sei mesi in viola ha destato buone sensazioni sul campo e non solo. Si ripartirà, però, da Dragowski, dopo le proposte anche importanti dall’Inghilterra per il polacco. Un nuovo titolare per la Fiorentina.

46
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
ti lavoro
Ospite
ti lavoro

Bah secondo me un ragazzo del 99 che è gia alla terza stagione da titolare nei professionisti , qualcosa avrà anche di buono. ad oggi non’è un fenomeno , ma secondo me non’è neanche tutto questo brocco che viene descritto , giusto il prestito .
ma secondo me neanche Drago improvvisamente è diventato tutto questo fenomeno , io lo manderei un altro anno in prestito e prenderei qualcosa di piu pronto,

Grandeviola
Tifoso
Grandeviola

Ma io direi più correttamente che non abbiamo rinnovato i prestiti di Muriel Edimilson e GERSON mentre stiamo smantellando la colonia francese Lafont in Francia Veretout a Roma o Napoli Laurini al Parma Eysseric e Thereau saranno i prossimi che verranno sbolognati. Ottima partenza x la nuova società che sta nascendo.

Luigi M.
Ospite
Luigi M.

Non mi meraviglierei più di tanto, visto che quella Fiorentina stava precipitando in serie B!

Tony Astaritta
Ospite
Tony Astaritta

Rocco frugati!

Stoppaccino
Ospite
Stoppaccino

Una piazza impazzita:prima tutti a lodare la scelta dei giovani,poi una volta che i giovani hanno fallito tutto è diventato negativo.Il lenzuolaio becero e ignorante si è sentito in diritto di alzare la voce e nessuno gli ha dato di bischero e ora si riparte da capo con tutte le difficoltà del caso e con una proprietà che non ha nessuna rsperienza delcalcio italiano.Auguri e addio progetto giovani.Complimenti sinceri a tutti!!!!

Rocco54
Ospite
Rocco54

Pradè è arrivato con 47 giocatori in forza, o debolezza, viola.
Mettiamo siano 6, rimangono 41 fascicoli sul tavolo di Pradè. Non è uno scherzo l’eredità lasciata dalla banda DV-Corvino.
Buon lavoro e forza Fiorentina.

Claudio
Ospite
Claudio

Hanno già trovato la squadra per il prossimo anno, compreso Nordgaard: bene!

andreappp
Ospite
andreappp

Lafont non è pronto e si è visto ,lui si è reso conto dei limiti , non si può pensare che non va bene il preparatore , mai visto in tantissimi anni che segu8il calcio un portiere seppur giovane non blocca la palla e di conseguenza prendi gol ….neanche nei dilettanti una cosa del genere; può capitare , ci può stare , l’abbiamo detto sempre delle sue respinte lacunose……..poi che fa ti da ragione , gioca con la Francia e una sua respinta imbarazzante la butta fuori dai mondiali !!

Mauri
Ospite
Mauri

Solo chi capisce di portieri, magari perché portiere ci ha anche giocato, capisce le inbarazzanti (e per me irrecuperabili) lacune di Lafont. Chi non ne capisce, continua a sostenere che diventerà uno dei migliori al mondo: aspetta e spera. L’assurdo è che un DS abbia speso 8 milioni per un portierino di terzo livello come Lafont. Ma se il DS si chiama Corvino, allora tutto torna.

ffffffffrrrrr
Ospite
ffffffffrrrrr

non ne capisco di portieri e non ho mai giocato per carità
vado a sensazioni e su quello che vedo
e mi sembra che il ragazzo possa migliorare
non so se diventerà un campione ma sicuramente un discreto portiere

Lo Svevo
Ospite
Lo Svevo

Io in porta ci ho giocato e pure a buoni livelli: Lafont pippa assoluta!
Fidatevi

Stoppaccino
Ospite
Stoppaccino

Guarda che se scegli un portiere giovane poi lo devi sostenere,era già successo con Dragowsky.Siamo un ambiente e una tifoseria ridicoli.Rispetto per quel folle di De Laurentis che ha il coraggio di trattare gli ultrad per quello che sono,mentre qua stampa e giornalisti se la fanno sotto!

Antonio
Ospite
Antonio

Ma perchè voi leccavalle non transitate alla juve direttamente ?

frrrrrr
Ospite
frrrrrr

vedi amico io ho visto esordire Giovanni Galli che aveva 19 anni
la stoffa la vedi subito e qui (almeno io) non l’ho vista
pazienza

LEMAC
Ospite
LEMAC

LA FONT DEL NULL. Uno dei tanti bidoni scovati dal Maresciallo….inutile tentare di tracciarne doti sportive che il giovine francese, visti i risultati putroppo può solo sognare. Un bagaglio vuoto,
piuttosto pieno di tante imbarazzanti prestazioni che han contribuito a portarci a un passo dalla B…e con la B lo sapete bene che Commisso avrebbe fatto marameo.

Stoppaccino
Ospite
Stoppaccino

Vorrei sapere che mestiere fai…se un ragazxiydi 20 nni ha 100 presenze tra i professionisti qualcuno di certo capisce di calcio più di te!

Mauri
Ospite
Mauri

Il GRANDE mercato del GRANDE direttore sportivo!! Grande sì, ma solo a tavola.

www.casaccaviola.com
Ospite
www.casaccaviola.com

Ora che lafont faccia quello sacrificato dalle critiche non lo accetto .. di parate decisive ricordo solo quella con l’empoli … di cacate ć è l’imbarazzo della scelta e nessuno lo ha mia fischiato … per cui togli il disturbo e torna a casina ….AAACERCO VECCHIE MAGLIE FIORENTINA E ALTRE SQUADRE, CONTATTATEMI AD [email protected]

Gaetano
Member
Gaetano

Io ricordo anche quelle con il Napoli.

TyrionLannister17
Tifoso
Tyrion Lannister

Il quinto titolare di una squadra che si è salvata all’ultima giornata dopo un campionato da incubo

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

…Drago tecnicamente è superiore a La FONT, ma non sarà il giocatore che dietro risolve. Sono perplesso, vorrei fidarmi della scelta di Prade e Montella ,ma non ci riesco, purtroppo….

PiElle, Fi
Ospite
PiElle, Fi

di portieri veramente bravi in giro ce n’è pochissimi, non mi pare che i supervalutati e strapagati Donnarumma o Meret siano poi questi fenomeni
cmq un altro anno con Lafont e Dragowski non era possibile, uno dei due doveva andarsene; in questo momento forse Dragowski è complessivamente un po’ più avanti, anche se secondo me Lafont può migliorare, e molto; la scelta del prestito con diritto di controriscatto mi sembra giusta: se davvero dovesse migliorare tanto, potremmo riprenderlo….

ffffffffrrrrr
Ospite
ffffffffrrrrr

questo è un ragionamento sensato

Lanze67
Tifoso
lanze 67

Drago è migliorato ad Empoli ,forse un dubbio viene ,Lafont diventerà uno dei più forti al mondo ,ne riparliamo fra due anni…..

Mauri
Ospite
Mauri

Lafont fra due anni uno dei più forti al mondo? A cosa, a briscola o a tresette? Ma per favore!!
Appuntamento fra due anni, dormo tranquillo.

Adriano
Ospite
Adriano

Laa cosa che evidentemente vi sfugge e che la font non blocca quasi mai la palla tra le mani e mi meraviglio che nessuno glielo ha insegnato. Penso che per qualsiasi portiere anche se di belle speranze sia un grosso limite!

Cuoreviola
Tifoso
cuoreviola

e non respinge mai lateralmente ma sempre a centro area. forse il preparatore cercava di insegnarglielo e a lui questo ha dato fastidio ed ha preferito andarsene. vediamo cosa farà con un altro preparatore.

ffffffffrrrrr
Ospite
ffffffffrrrrr

verissimo ottimo giocatore di pallavolo

Vittoriosullabalaustra
Ospite
Vittoriosullabalaustra

Non ci resta che attendere. Va bene il prestito. Chi vivrà vedrà. Drakosky è una sfida meditata. Va bene. Ci vuole un buon maestro.

Gaetano
Member
Gaetano

Con i giovani ci vuole pazienza, i tifosi della Fiorentina ne hanno sempre avuta poca. Se penso ai tanti giovani persi per strada… Gollini, Piccini, Mancini, Zaniolo. Spero di non perdere ora anche i vari Drago, Montiel, Vlahovic, Sottil, Castrovilli, Venuti, Ranieri, Gori, Hancko, Milenkovic…

Gaetano
Member
Gaetano

Anche D’Ambrosio, Rebic regalato…

Jacopo
Ospite
Jacopo

Gollini Piccini Mancini Zaniolo sono andati via per la scarsa pazienza dei tifosi. Mi risulta sia stata la precedente società a venderli, senza averli mai fatti giocare

Gaetano
Member
Gaetano

Ricordo bene i commenti ironici quando si parlava di puntare su Mancini e Gigli invece di cercare difensori rotti in giro o perdersi dietro i vari Lisandro Lopez. O di puntare su Piccini. O devo ricordare pure perché Maggio se ne andò?

Violale9944
Member
violale9944

Cosa c’ebtrano i tifosi con i calciatori ceduti che hai citato, non hanno mai esordito in prima squadra..semmai la responsabilità è di chi non ci ha puntato

Max65©
Ospite
Max65©

Ringrazia il lungimirante Corvino ed i suoi traffici. Cosa c’entrano i tifosi? Mettiti il cappello, il sole fa brutti scherzi.

Sfv
Ospite
Sfv

Sembreró cattivo, ma Dragowsky non mi dà fiducia in porta….spero che mi smentisca

Bombo
Ospite
Bombo

Oddio, mettere mirallas tra i titolari mi pare un po’ eccessivo…

Gualtiero
Ospite
Gualtiero

Come pure Edmilson

Paolo ( Bologna VIOLA )
Ospite
Paolo ( Bologna VIOLA )

Mi dispiace solo per Mirallas
S.F.V.

Amedeoviola
Ospite
Amedeoviola

Dove passa corvino, rimane terra bruciata

Ummipareivvero
Ospite
Ummipareivvero

No, rimangono frigoriferi vuoti…

Andea
Ospite
Andea

speriamo in questo dragowski.. dopo frey non abbiamo più avuto un portiere di alto livello.. tatarusanu è quello che ha dato più sicurezza.. ma frey era veramente un campione che ti dava 15 punti in più a campionato

salvatore
Ospite
salvatore

anche 15 kg in più

Aliush
Ospite
Aliush

Mi ricordo un Fiorentina-Roma del 2007. Ci crivellarono di colpi fino al novantesimo ma fu 0-0. Frey paró di tutto, pure le bestemmie di mio fratello!

Andrea
Ospite
Andrea

Ricordo fiorentina Lazio ci presero a pallonate con parate super di Seba, poi il Gila giro in porta una palla al 91 e si vinse all ultimo.. Grande Viola in quel periodo.

Fabrizio
Ospite
Fabrizio

….15 punti sarebbero stati troppi, ma 6/7 in più ce li assicurava San. FREY…..

Articolo precedenteBennacer può essere il primo acquisto della nuova Viola. Montella e il ruolo ‘alla Pizarro’…
Articolo successivoPiace Biglia per il centrocampo, c’è l’idea Badelj. De Rossi…
CONDIVIDI