L’allievo sfida il maestro: Chiesa ritrova Semplici, che lo lanciò in Primavera

1



Il tecnico della Spal portò Federico dagli Allievi alla Primavera, poi lo volle a Ferrara prima che Sousa bloccasse tutto.

Al centro del suo villaggio c’è sempre stato un…Chiesa. Leonardo Semplici ritrova Federico, dopo che con Enrico aveva vissuto una stagione importante, verso la scalata alla Serie A, al Figline, in Serie C: era il 2008/2009, i due parlavano spesso di Fiorentina. Semplici ci è poi arrivato, in Primavera, dove seppe coltivare diverse pianticelle preziose. Tra queste, Federico Chiesa. Quel bambino che, quando Semplici allenava babbo Enrico, iniziava ad assaggiare (da raccattapalle) l’erba del Franchi. «Il mister è stato il primo a chiamarmi in Primavera quando ancora giocavo negli Allievi — ha raccontato l’altro giorno Fede — non finirò mai di ringraziarlo». Già. Perché a quei tempi, il 25, era un ragazzino sul quale non tutti erano pronti a puntare. Anzi. Sembrava (quasi) uno dei tanti. Così scrive Il Corriere Fiorentino.

ASCESA. Di certo, nessuno avrebbe scommesso su un futuro da bimbo prodigio del calcio italiano. Semplici sì. Talmente convinto delle sue qualità da aver fatto di tutto, qualche anno più tardi, per portarlo a Ferrara. Era l’estate del 2016 e, ad un certo punto, l’affare (in prestito) sembrava fatto. Fu Sousa, a farlo saltare. «Fede resta qui, e diventerà bandiera e capitano della Fiorentina», disse il portoghese. Pareva la solita sparata buona per far parlare di sé. Era, invece, una profezia. E così, domenica, si ritroveranno. Semplici sulla panchina della Spal. Chiesa alla testa della truppa viola, e fascia al braccio.

INCROCI. Sarà il quarto confronto diretto tra i due e, per ora, Federico non è mai stato buono col suo maestro. Tre partite, e due gol. L’ultimo, nel settembre scorso, a chiudere forse la peggior partita della Spal in questa stagione.

1
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
ste
Ospite
ste

fagliene altri 3. Poi ti aspettiamo ad allenare la viola!
forza

Articolo precedenteCorSport – Stadio: ‘Chiesa e Pjaca, incroci di mercato’
Articolo successivoUn mese difficile: Pioli e il futuro, i nodi da sciogliere per non fallire
CONDIVIDI