L’astinenza di Simeone non spaventa Pioli. La Fiorentina lo aspetta

18



Più ti manca e più lo cerchi. Il rapporto tra un attaccante e il gol è così, ti logora quando non lo trovi fino al punto di farlo diventare una sorta di ossessione. Per informazioni chiedere a Giovanni Simeone, uno che da quando ha deciso di seguire le orme del padre lo ha fatto con un solo scopo. Fare gol. Così scrive La Gazzetta dello Sport. Il problema è che è dal 5 gennaio che non esulta. Un’astinenza lunga: la più lunga da quando veste la maglia della Fiorentina. Dopo il gol all’Inter, però, la luce si è spenta e la mira ne ha risentito. Già, perché guardando le statistiche si nota che Simeone è tra gli attaccanti che tirano di più, ma è anche quello che centra meno la porta in rapporto alle conclusioni. E anche l’amico e compagno Chiesa condivide con l’argentino questo problema.

Insomma, non è un caso che Pioli abbia più volte richiamato i suoi attaccanti alla precisione e alla calma sotto porta con tanto di sessioni di allenamento finalizzate a questo. Di calma Giò ne dovrà avere anche domenica, provando a replicare il gol dell’andata con il Chievo per aumentare il bottino personale, fermo a 7 gol dopo 25 giornate (l’anno scorso furono 12 in A). Tutti si aspettavano qualcosa in più da lui, un ragazzo nato nel 1995 che sulle spalle ha comunque poca esperienza ma anche il prezzo molto alto (18 milioni) del suo cartellino.

Pioli la fiducia nel proprio centravanti non l’ha mai persa e sta studiando le mosse per aiutarlo sotto porta. Avvicinare Chiesa è un’idea e già con l’Atalanta le posizioni dei due sono leggermente cambiate anche se Simeone non ha effettuato nemmeno un tiro in 60 minuti.

18
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Mario Viola
Ospite
Mario Viola

pioli non si spaventa e neppure si esalta…..E’ PIATTO!!
è al servizio di dv come corvino e antognoni!

Tiziano 51
Ospite
Tiziano 51

Simeone diverrà un buon centravanti. Non un re alla Batistuta o Ibra, ma un novello Borriello o Paloschi.
Però il gioco di Pioli non lo aiuta, lasciato solo in attacco; l’età lo incalza che a 23 anni non è più un ” bimbo” ma una che dovrebbe già imporsi.
Vi prego, Falcinelli no che non segna mai e non ricordatemi quanto la Roma spese per Dzeko, uno che segna tanto.
Anche perché nella Roma gioca un gran terzino costato 5 milioni, Kolarov, mentre la Viola ne ha spesi molti di più per un treno di scarsi o brocchi.

Uno viola
Ospite
Uno viola

L ‘ unico motiy

Tresantiviola
Ospite
Tresantiviola

Lo aspetta si , senno c’è rimasto solo Falcinelli ,come si dice : dalla padella nella brace !!! .

Martello viola
Ospite
Martello viola

A QUESTO PUNTO DELLA STAGIONE PERO’ SE NON CI DOVESSE ESSERE UNA VITTORIA CONTRO IL CHIEVO CREDO CHE SIA D’OBBLIGO DOMENICA SERA ESONERARE PIOLI…NON CI SAREBBERO ALTERNATIVE..ALTRIMENTI DIVENTEREBBE TUTTO SURREALE.

Mark
Ospite
Mark

anch’io sto col Cholito, ma lo vedo troppo nervoso. Il mancato passaggio a Veretout e palla ai cessi con l’Atalanta ne è un esempio. Proverei Falcinelli, anche perché si deve ambientare, e lo farei rifiatare. Se non ora, quando ?

MATTEOFIRENZE
Ospite
MATTEOFIRENZE

IO STO’ COL CHOLITO !!!!

Biba
Ospite
Biba

Pioli no…ma noi si…ma chi marca ?? SIAMO UNDICESIMIIIII….

Gaesill
Ospite
Gaesill

E fa bene. Tanti big, Dzeco, Higuain e altri ancora, hanno avuto periodi così. Ma non sono stati linciati come a Firenze. Noi siamo unici in questo. salvo poi rimpiangerli quando se ne vanno….

Jack64
Member
jack64

che paragoni calzanti…

Gaesill
Ospite
Gaesill

Io batto le mani sulla tastiera, tu penso batti la testa. Ma non lo vedi che Simeone è solo in attacc0 e che deve andare di quà, deve andare di là e poi si deve auto lanciare. Ma per favore!

Tresantiviola
Ospite
Tresantiviola

Allora non si compra o non si fa comprare un giocatore che non è adatto a quel tipo di gioco ,ma in Fiorentina l’unica cosa che c’è di organizzato bene è la disorganizzazione ……………… .

gaesil
Ospite
gaesil

Intanto non ci conosciamo e allora cerca di dialogare in modo più educato. Poi gia qualche giorno fa, quando si parlava di Simeone, ho fatto notare la sua solitudine in avanti, e molti hanno concordato con me. Quindi non è la prima volta che parlo di questo. Dopo di che ti saluto e a non più controbatterci

1_cliente
Tifoso
1_cliente

Sei riuscito a sparare 4 cazzate in 3 righe e adesso non cambiare discorso che non avevi mai parlato della “solitudine di Simeone” e non ti ho risposto certo su quello: Cazzata 1: “Dzeco, Higuain e altri ancora, hanno avuto periodi così” Non è vero e ti ho ampiamente risposto. Cazzata 2: “non sono stati linciati come a Firenze”. Dezko nell’unico anno scadente (fece mq 8 gol) venne mangiato vivo da stampa e tifosi. Cazzata 3: “Noi siamo unici in questo”. Idem come sopra. Cazzata 4: “salvo poi rimpiangerli quando se ne vanno”. Chi avremmo rimpianto? Solo quelli che erano… Leggi altro »

Tifoso
Ospite
Tifoso

Dzeco non è stato linciato a Roma? Ma se Tutti lo chiamavano Dceko il primo anno, con tanto di fotomontaggi con occhiali da sole e bastone!

1_cliente
Tifoso
1_cliente

Un altro che parla solo perchè ha una tastiera su cui battere….. Higuain non è mai stato più di 3-4 partite senza segnare, rimediando ampiamente in seguito. Solo nell’ultimo periodo del Real Madrid, dove non segnava semplicemente perchè non giocava, dato che avevano puntato su Benzema. Al Real ha fatto 121 gol in 264 partite… sono pochi?? Al Napoli ne ha fatti 71 su 104, di cui 36 in una sola stagione che rappresenta il record assoluto di reti in un singolo campionato italiano. Alla Juve finora, 52 gol in 90 partite… Guarda la media…. e confrontala con quella di… Leggi altro »

Viola45
Tifoso
Il puffo

Aspettarsi da Simeone qualcosa di più quando spesso è lasciato da solo a fare reparto è troppo. Il ragazzo ha delle potenzialità che in futuro si evidenzieranno, ma pensare ad un centravanti mi viene da dire alla Toni ce ne corre. A me non meraviglia, magari meraviglia chi aveva risposto in lui eccessive speranze che anche il modulo viola non ha certo esaltato.

Jack64
Member
jack64

è una balla quella dell’esperienza….un calciatore
che va per i 23 anni è giovane , ma non è un bambino….
ed infatti , in giro per l’Europa certi discorsi
farebbero ridere….

Articolo precedenteErrori (tanti), cuore e insulti: Tomovic torna al Franchi da ex. In una difesa da ‘Fiorentina vintage’
Articolo successivoVlahovic posa con la maglia viola insieme ad Antognoni (FOTO)
CONDIVIDI