L’Atalanta esalta il Drago: record di parate l’anno scorso. Caccia al 2° clean sheet

4



Il portiere viola ha battuto il record di parate in una partita nell’ultimo incrocio con i nerazzurri (quando era all’Empoli).

Serve il fuoco di un Drago per incenerire le speranze dell’Atalanta. E allora tocca proprio a Dragowski cercare di ripetere imprese e record già messi in cassaforte, quando ha affrontato la formazione bergamasca. E magari conquistare un altro clean sheet come contro la Juventus. Due obiettivi chiari nella testa del numero uno polacco che vorrebbe aumentare la sua imbattibilità a livello di minutaggio, adesso è a quota 125 minuti senza subire gol. L’ultima rete incassata è quella realizzata da Kouamé a Marassi. Così scrive Il Corriere dello Sport – Stadio.

RECORDMAN. C’è bisogno di grandi numeri come la passata stagione quando vestiva la maglia dell’Empoli e contro l’Atalanta, il 15 aprile, è stato autore di una prova eccezionale respingendo ben diciassette tiri in porta nel corso di un’unica partita (finì 0-0). Un record che resisteva dal 2004 e che il polacco è riuscito ad infrangere e superare. Una prestazione che rimane nella storia per le ripetute prodezze, in alcuni casi addirittura miracoli, su Gomez, Hateboer, Ilicic, Zapata e De Roon.

ALTRI SOGNI. Ovviamente il portiere viola sogna anche di poter ripetere la gara contro la Juve, quando è rimasto praticamente inoperoso. Una sola respinta su Matuidi, poco altro. 

4
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Bidonez
Ospite
Bidonez

Insomma filtra ottimismo..!

Gigi
Ospite
Gigi

Mi domando: perché vi ostinate a scrivere in inglese per fare figure cacine ???
Clean sheet vuol dire lenzuolo pulito
Oppure foglio vuoto, senza scritte
SIAMO IN ITALIA !!!!!
Scrivete in italiano

Ludwig
Tifoso
Ludwig

sa com’è Gigi questa cosa si chiama metafora, se cerca su google forse si chiarisce le idee.

Ostaggio dei Della Valle
Ospite
Ostaggio dei Della Valle

Vero Ludwig, si chiama metafora, ma la nostra lingua italiana non ha bisogno di prendere a prestito metafore inglesi che, sostituendosi a frasi italiane senza che ne comprendiamo il motivo, sembrano voler conferire importanza a concetti che anche in italiano hanno ragione d’essere.

Articolo precedenteNardella dice addio al restyling Franchi: “Stadio alla Mercafir in 5 anni”
Articolo successivoSindaco Campi: “Fiorentina ha opzione di acquisto. Stadio qui per la ‘Grande Firenze'”
CONDIVIDI