Lazio-Fio, le squadre a confronto: viola troppo imprecisa sotto porta. Immobile cecchino

2



Fiorentina e Lazio si trovano di fronte ai quarti di finale in Coppa Italia reduci entrambe da una vittoria in campionato. 4-0 dei laziali sul Crotone, 0-1 viola a Cagliari.

Si gioca all’Olimpico, in gara secca. In casa la squadra di Inzaghi ha ottenuto fin qui 4 vittorie, 2 pareggi e 2 ko in 8 incontri. La Lazio ha sempre segnato almeno un gol tranne che contro la Spal, dove insieme alla gara col Cagliari e col Crotone ha mantenuto la propria porta inviolata. All’Olimpico sono caduti Cagliari 3-0, Milan 4-1, Sassuolo 6-1, Crotone 4-0. Ko 1-4 col Napoli, 1-1 contro la Fiorentina pochi giorni fa, e 0-0, appunto, contro la Spal. Fin qui in trasferta, 12 punti ottenuti su 30 per i viola. Vittorie contro Benevento 0-3, Hellas 0-5, Cagliari 0-1, pareggi contro Napoli 0-0, Lazio 1-1, e Spal 1-1, ko contro Inter 3-0, Juventus 1-0, Chievo 2-1 e Crotone 2-1. In trasferta la Fiorentina ha sempre segnato almeno una rete tranne che a Torino con la Juve e a Milano contro l’Inter, mantenendo la propria porta inviolata con Benevento, Napoli, Cagliari e Verona.

Con 19 reti al passivo la Fiorentina è la quinta difesa del campionato. 22, invece, ne ha subite la squadra di Inzaghi, sesta difesa del torneo. Alla voce gol segnati, con 27 reti la Fiorentina è il nono attacco del torneo con 1.5 gol segnati di media a partita. La Lazio, invece, ne ha segnati 43, ed è il secondo attacco della Serie A con una media di 2.53 reti segnate a gara. La Fiorentina di Pioli è al terzo posto assoluto per tiri totali: 247. Dato che diventa il settimo assoluto per tiri nello specchio con 120 e primo assoluto per tiri fuori dallo specchio con 127. La Lazio, invece, di tiri totali ne ha scagliati 200 ottavo dato del campionato, che resta tale con i 116 tiri nello specchio, e 12° assoluto per tiri fuori dallo specchio con 84.

Dati che evidenziano come la Fiorentina debba migliorare quanto a precisione al tiro e cinismo. E come la Lazio, per quanto abbia una gara in meno, sia molto cinica quando arriva alla conclusione creando per dati da metà classifica ma segnando da secondo posto.

Piuttosto corale la manovra offensiva viola, che con 61 assist tentati è quinta assoluta in Serie A. Tuttavia, solamente 17 sono andati a buon fine. Ottavo dato assoluto. La Lazio a referto ha 52 tentativi di assist, ottavo dato della Serie A di cui però 23 andati a buon fine, secondo dato della Serie A. 236 i cross totali della squadra di Pioli, nono valore assoluto del campionato, 226 invece, per la Lazio che però ha fatto 6 gol di testa, mentre i viola sono a 4 centri di testa. 111.7 i km percorsi di media dalla Fiorentina, che è la squadra del campionato che corre di più in assoluto. La Lazio ne fa 109.8 di chilometri, ed è l’8° squadra che corre di più in Serie A. Con 111 corner la Fiorentina è la quarta squadra che ne ha battuti di più in Serie A, che vuol dire profusione offensiva. La Lazio 96, per il sesto dato.

Sul fronte dei singoli, Immobile stacca tutti quanto a gol segnati. E’ a quota 22 centri in stagione tra Campionato e Coppe. Poi c’è Thereau, con 7 centri tra campionato e coppe, grazie anche ai due segnati con la maglia dell’Udinese. Per la viola seguono a 5 Simeone e Babacar. Immobile è fin troppo decisivo per i biancocelesti con anche 9 assist riusciti in stagione. Nessuno ne ha fatti di più in Serie A. Luis Alberto è a 8 assist, seguito a 3 da Benassi. Con 84 palle recuperate, Astori è 3° assoluto in Serie A. Parolo è il secondo giocatore del campionato per km percorsi di media, con 11.98, vero e proprio motorino così come Milinkovic e Badelj con 11.33 km di media.

In conclusione, la Lazio vista contro la Fiorentina non è stata una macchina da guerra. Ma ha dei numeri superiori a quelli dei viola. Sicuramente quanto a cinismo davanti con un Immobile tornato a segnare e decidere come ad inizio stagione. La Fiorentina paradossalmente crea di più ma spreca in proporzione tantissimo. Cinica la squadra di Inzaghi, che corre tanto quasi quanto i viola. Gigliati in serie positiva da 7 gare. E uscire con un pass per la semifinale di Coppa Italia potrebbe voler dire tantissimo per la squadra di Pioli. Ma per ottenerlo servirà un’altra gara perfetta. O quasi.

2
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
marco mugello
Ospite
marco mugello

Tiriamo tanto da lontano perchè arriviamo in attacco con la difesa avversaria schierata… succede questo perchè contrattacchiamo lentamente… succede questo perchè abbiamo paura delle ripartenze… abbiamo paura perchè la nsctra difesa sulle ripartenze avversarie sbanda.. sbanda perchè gli elementi di difesa non forti ma fortissimi sono solo due… uno esce a chiudere e ne rimane uno.. gli altri difensori, non sono bravi in area con la nostra difesa che sbanda… idem i centrocampisti… ma con tre centrali di difesa fortissimi ci possiamo sbilanciare come con la Roma ed avere un attacco forte… diversi equilibri, ma forse migliori, per reggere ora… Leggi altro »

ANTONIO
Ospite
ANTONIO

La fiore continuera ad essere inprecisa sottoporta se someone si schiera da solo. infatti il ragazzo e’ inpreciso. Mettere babacar insieme a simeone e I due diventano cecchini. ma pioli e’ cocciuto e non vuole il bene della fiorentina.

Articolo precedenteAUGURI DI BUON NATALE DA FIORENTINA.IT
Articolo successivoIllanes dal ritiro a Moena con Pioli a riserva nella Primavera di Bigica
CONDIVIDI