Le Pagelle di FI.IT: Lafont impenetrabile, para tutto. Veretout instancabile, accende la Fiorentina. Pezzella stringe i denti, Chiesa e Muriel ci provano

di Gianni Ceccarelli dallo Stadio Artemio Franchi di Firenze

215



Un punto che non sarà utile per la classifica, ma riuscire a non perdere contro un ottimo Napoli è senza dubbio una buona iniezione di ottimismo per il futuro della Fiorentina

Grande protagonista Lafont, che con le sue ottime parate ha chiuso a chiave la propria porta dall’assalto dei partenopei. Molto bene Veretout, che quando si è acceso lo ha fatto anche la Fiorentina. Una squadra che ha subìto la supremazia tecnica del Napoli ma che ha saputo rispondere quando ne ha avuta l’occasione.

LAFONT: VOTO 8,5. Molto bravo ad inizio partita sul tiro da dentro l’area di Mertens. Si ripete al 35’pt quando se lo ritrova davanti e gli dice ancora di no con un grande intervento. Ancora grande protagonista al 8’st quando si distende e devia in calcio d’angolo un tiro a colpo sicuro da corta distanza di Zielinski. Come in pieno recupero quando respinge il tiro dalla lunga distanza di Ruiz. Senza dubbio il migliore in campo.

CECCHERINI: VOTO 6. Gioca prevalentemente a destra in una difesa a tre, ma spesso va in difficoltà nelle due fasi di gioco e nella marcatura. Nella ripresa cerca di sopperire alle lacune con maggior grinta e determinazione.

PEZZELLA: VOTO 6,5. Metto in campo tanta esperienza e sacrificio. Lotta su tutti i palloni, stringe i denti nel secondo tempo per un infortunio al ginocchio destro, ma poi è costretto nel finale a giocare da centravanti per non lasciare la squadra in dieci.

HANCKO: VOTO 5,5. Causa l’assenza di molti difensori Pioli lo schiera al centro della difesa. Prende in consegna Mertens ma non riesce a limitare il giocatore del Napoli che in almeno due occasioni si ritrova solo davanti a Lafont.

VITOR HUGO: VOTO 6. Entra al 12’st al posto di Hancko. Non in buone condizioni fisiche riesce a dare il suo contributo giocando semplice.

BIRAGHI: VOTO 6. Dalla sua parte gioca Callejon e quindi cerca di stare alto per ridurre anche le discese del giocatore azzurro. Riesce a essere propositivo in fase offensiva con alcune buone discese.

DABO: VOTO 6. Per dare maggior forza e consistenza al centrocampo i viola si affidano al francese. Viene messo esterno a destra per stare anche su Zielinski. Ci riesce a fasi alterne, ma dalla lotta non si tira indietro.

EDIMILSON F.: VOTO 6. Parte titubante ma appena può riesce ad accendersi, soprattutto quando gioca in velocità. Contro il centrocampo del Napoli non era facile per nessuno, ma lui riesce comunque a recuperare anche diversi palloni.

VERETOUT: VOTO 7. Al 26’pt ha l’occasione per segnare ma il suo gran tiro di destro, da dentro l’area del Napoli, trova la preziosa respinta di Meret. La Fiorentina si accende quando lui alza il baricentro del gioco e riesce a tenere il ritmo fino al termine della partita.

GERSON: VOTO 6. Evidentemente Pioli crede molto in lui, lo schiera anche in attacco sin dal primo minuto. Gioca a fasi alterne, riesce a fare meglio nel primo tempo.

MIRALLAS: VOTO S.V.. Entra al 24’st al posto di Gerson. Gioca solo 13 minuti e poi esce per infortunio.
SIMEONE: VOTO S.V. Entra al 36’st al posto di Mirallas.

MURIEL: VOTO 6,5. Palla al piede si vede che è un vero giocatore di calcio. Purtroppo non ha avuto molte palle gol ma è sempre stato insidioso quando chiamato in causa.

CHIESA: VOTO 6,5. Cerca in tutte le maniere la via del gol e di aiutare la squadra. Prova a fare a sportellate, a servire i compagni dentro l’area avversaria. Insomma, gioca molto per la squadra. Cala un po’ nel finale quando invece i suoi ‘strappi’ sarebbero stati utili alla Fiorentina.

ALL.: STEFANO PIOLI: VOTO 6. E’ costretto a mettere in campo un formazione largamente rimaneggiata da infortuni e squalifiche. Riesce a tenere testa al Napoli fino alla fine.

215
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
salvo
Ospite
salvo

quante polemiche e quanti masochisti..con l’arrivo di muriel la squadra è molto migliorata la differenza tra lui è simeone è che muriel è uno spauracchio per le difese anche senza segnare fa aperture e colpi di tacco smarcanti e quando ha la palla la sa dare..simeone si è rivisto ieri..cosa fa?niente..sempre a terra e ieri nemmeno è tornato indietro a dare una mano..per i detrattori criticare ci sta ma non riconosce re ed avere da dire che ieri abbiamo incontrato il napoli e non serravalle..finalmente da qualche partita si vede anche la grinta e belle giocate,ma con simeone la davanti… Leggi altro »

Mazzada
Tifoso
mazzada

condivido tutto

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Prima dell’arrivo di Muriel, avevi preso 26 punti in 19 partite (media 1,36 punti a partita). Da quando è arrivato Pelé …ehm Muriel hai preso 6 punti in 4 partite (media 1,50 punti a partita),
Non mi sembra che Pelé abbia fatto tutta questa grandissima differenza!!!! Non trovi?

Violafuria
Ospite
Violafuria

Peccato che con la samp ci si sono messi gli albitri cosi come hanno cercato di rovinarci contro il chievo..uguale con l Udinese..mancano 3 rigori dalla partita di Parma..penso che da quando sia arrivato Muriel senza furti..dando cio’ che dice il campo i punti erano di piu..quindi

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Chetati, pagliaccio. Contro i’ Napoli, (specialmente in casa, ma anche al San Paolo), la Fiorentina, (talvolta pure la Dellavallese), ha sempre giocato per vincere, pure quando c’era tale Maradona fra i partenopei. E Spesso costoro ricevevano sonore scoppole, nonostante “Dieguito”…

matteo
Ospite
matteo

Vedo gente che gioisce er il pareggio. Ebbene, sono contento anche io per il punto, ma affermare che si è giocato bene, quando potevamo essere sotto di 4 o 5 gol mi pare esagerato. Due uno per gli attaccanti del
Napoli che da due passi non sono stati in grado di metterla dentro e l altro va s Lafont che di è opposto bene

O.G.
Ospite
O.G.

Punto guadagnato con una squadra che ieri si è dimostrata più forte e organizzata di noi.

Santa Proprietà
Ospite
Santa Proprietà

Io per infamare la Dellavallese aspetto la roboante vittoria in quel di Ferrara contro la corazzata SPAL, in prospettiva del nuovo “Triplete” di Trytty: 1) Coppa Italia, 2) Qualificazione Champions, 3) Chiesa che strappa il contratto già firmato l’anno scorso coi gobbi e dichiara amore eterno a Firenze…

2z2t
Ospite
2z2t

Se vogliamo fare un ragionamento sulla Fiorentina che giocava in casa contro la più ben quotata e forte Napoli visti i valori in campo, la classifica, le ambizioni, si può dire che è stata una buona giornata: fermata in casa sul pareggio una squadra migliore in tutto sulla carta. Questo però ha senso molto parziale, perché poi dove bisogna prendere tre punti obbligatoriamente, non si riesce a prenderli (vedi Udinese domenica scorsa!). Ieri si è preso un punto prezioso, perché era più probabile la sconfitta e ce lo ha detto anche il campo: i nostri si esprimono meglio contro squadre… Leggi altro »

RAGIONIERE 56
Ospite
RAGIONIERE 56

Come si può dare, per il contributo di ieri sera, 6,5 a Muriel e Chiesa e 6 a Dabo che si è impegnato tutta la partita? Se a Udine c’era lui a controllare e martellare Biraghi era molto meglio.

Maurizio
Ospite
Maurizio

premesso che il Napoli e’ nettamente piu’ forte con viola rimaneggiata va benissimo il pareggio poi per il resto non cambia nulla la squadra E’ quella che en cioe’ mediocre e senza personalita’ alcuni voti sono eccessivi ( vedi Muriel che non ha combinato nulla…….) Ceccherini e Hancko la sufficienza e’ solo per il loro impegno per il resto sono giocatori , almeno in questo momento, da serie B, EDdinson e’ ritornato il solo giocatore senza personalita’ e il raccomandato Gerson si e’ visto nei primi 30 minuti( niente di trascendale……) poi come al solito e’ scomparso se non si… Leggi altro »

Magoafono
Ospite
Magoafono

Catenaccio vergognoso

Mazzada
Tifoso
mazzada

Catenaccio come il tuo cervello mi pare

Aristarco Scannabue
Ospite
Aristarco Scannabue

Come al solito qui i commenti molti li fanno solo per non smentire i propri convincimenti o le valutazioni fatte in precedenza. Dico solo che sono sconcertato da alcune valutazioni positive su Simeone che quando è entrato e nonostante l’infortunio di Pezzella se ne è rimasto a corricchiare davanti senza pressing feroce e senza mai rientrare. Dubito che Pioli l’abbia presa bene.

Almagores
Tifoso
Noble Member

Stasera non abbiamo vinto ma la squadra mi è piaciuta davvero tanto, bel carattere per dei ragazzini, sono partite che fanno bene per il futuro.

Articolo precedentePioli: “Partita di grande coraggio. Prestazione positiva considerando le assenze”
Articolo successivoDella Valle: “Tenere testa al Napoli ci rende più consapevoli delle nostre capacità”
CONDIVIDI