LE PAGELLE di FI.IT: notte fonda a Cagliari, un lampo di Chiesa non basta. Male in difesa, centrocampo da incubo

163



La Fiorentina stecca anche a Cagliari e dice definitivamente addio ai sogni europei (almeno per quanto riguarda il campionato)

Meglio la squadra di Maran, con più furore agonistico e con idee di gioco ben chiare in testa. La squadra di Pioli ha solo un’occasione da gol nel primo tempo con Mirallas. Tardivo, seppur bello, il gol di Chiesa nel finale. Queste le nostre pagelle della partita. Chiesa è l’unico a strappare la sufficienza, poi tanti giocatori al di sotto del 6.

TERRACCIANO VOTO 5 – Il primo intervento lo compie al 25’, quando disinnesca in bello stile un gran sinistro di Cacciatore. Buone un paio di uscite di pugno, ma in avvio di ripresa sbaglia un rinvio che poteva costargli carissimo, regalando palla a Pavoletti, che poi calcia sul fondo. Poco dopo Cigarini lo beffa da centrocampo, fortunatamente il gol non era regolare. Niente da fare sul gol di Joao Pedro. Sul quello di Ceppitelli, la palla di Lykogiannis è tagliata e veloce, ma rimane piantato sulla linea di porta. In generale regala meno sicurezza rispetto alla partita contro la Lazio.

MILENKOVIC VOTO 4,5 Si fa beffare da Joao Pedro nell’occasione del gol del vantaggio dei padroni di casa. Errore grave, che arriva in un periodo difficile per il difensore serbo. Impreciso, lontano parente di quello visto in passato. Irriconoscibile.

PEZZELLA VOTO 5 Prova a tenere alta la bandiera, ma la sua Fiorentina non c’è. Paga anche lui il furore agonistico del Cagliari. Stringe i denti per esserci, ha voluto bruciare le tappe dopo l’infortunio. La sosta gli servirà per recuperare una reale buona condizione fisica.

CECCHERINI VOTO 5 – Comincia con un retropassaggio da brividi verso Terracciano. Joao Pedro segna, ma il gol non è valido solo per l’ingresso in area anticipato di Pavoletti. Presagio di una serata complicata. Soffre come i compagni. Forse, contro Pavoletti, sarebbe servita di più la fisicità di Vitor Hugo.

BIRAGHI VOTO 5 Il suo cross al 36’ è perfetto, ma Mirallas si fa fermare da Cragno. Poco dopo ci prova con il destro e calcia in curva. Commette un mezzo fallo piuttosto inutile nella ripresa: da quel calcio di punizione nasce il gol di Ceppitelli. Pioli lo vuole sempre alto, ma spesso è costretto a rincorrere.

BENASSI VOTO 5 – Corre tanto, è uno di quelli che corre di più, ma si estranea spesso dalla partita. Pioli lo tiene in campo perché non ha alternative in mediana. Continua il mantra: se segna ok, altrimenti si rivela piuttosto ininfluente.

NORGAARD VOTO 4,5 – Pioli lo sacrifica in marcatura a uomo su Barella e questo la dice lunga sul tipo di partita preparata dalla Fiorentina. In fase di costruzione di gioco è assolutamente nullo, giusto un paio di passaggi scolastici e niente più. Dal 70’ Dabo 5 – Entra in un momento difficile della partita per la Fiorentina. Difficile chiedergli di cambiarla.

GERSON VOTO 4,5 – Riproposto in mediana per la contemporanea assenza di Edimilson e Veretout, conferma le solite impressioni. Un paio di spunti nel primo tempo, poi sparisce. La cosa migliore della sua partita è il pallone in verticale che manda Chiesa in porta nel finale.

CHIESA VOTO 6 – Ci prova, come al solito. Ma la condizione fisica non è la solita. Recupera a tempo di record e va in campo. A scartamento ridotto, fa fare spesso bella figura ai difensori del Cagliari. Poi il lampo nel finale. In una serata grigia trova un gran gol. Una perla, l’ennesima. Ma purtroppo non basta.

MURIEL VOTO 5 – Un paio di lampi che non sono sufficienti per accendere la Fiorentina. Forse la peggior partita in maglia viola. Anche lui non sembra fisicamente al top, nonostante l’impegno non manchi. Ma se non girano lui e Chiesa, per la Fiorentina è notte fonda.

MIRALLAS VOTO 5 – Si fa murare da Cragno al 36’, quando prova la deviazione volante in seguito ad un bel cross di Biraghi. E’ l’unica occasione del primo tempo della Fiorentina e la fallisce. Non trova la posizione e gioca pochissimi palloni. Aveva segnalato un problema fisico alla panchina già nei primissimi minuti di gioco: regge fin quasi all’ora di gioco, con risultati non esaltanti. Dal 57’ Simeone 5 – Entra in campo, ma non si nota per niente. Se doveva portare brio in attacco, ha fallito la missione.

PIOLI VOTO 5 – La Fiorentina perde anche a Cagliari e può davvero dire addio ai sogni europei. Si presenta con Gerson in mediana e Mirallas nel tridente, scelte piuttosto discutibili. Come è discutibile la scelta di tenere fuori Vitor Hugo, in una serata in cui serviva prestanza fisica sui palloni aerei. Andare in Europa attraverso il campionato adesso è praticamente impossibile, ma di questo passo è difficile anche migliorare la scorsa stagione. L’uscita mediatica sul suo futuro ha avuto l’effetto probabilmente contrario a quello sperato. La sua squadra adesso appare svuotata, senza stimoli. Arrivare così alla Semifinale di ritorno contro l’Atalanta è dura. Perché perdere aiuta solo a perdere.

 

163
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
2z2t
Ospite
2z2t

Anche ieri partita paradigmatica di quella che è la Fiorentina. Completamente dominato il centrocampo da parte dell’avversario, senza Veretout e Fernandes i nostri sono una accozzaglia di gente mediocre. Norgaard è un calciatore impresentabile per la serie A, forse troverebbe spazio in Lega Pro. Gerson mezzala, da titolare, fa poco più di zero. Benassi sappiamo essere nullo quanto a presenza in campo, contrasti, recuperi, ma quest’anno ha l’ alibi delle marcature e quindi diciamo che “va sopportato”. Quanto alla difesa, mi ritrovo perennemente a dire le solite, ma ieri c’è stato il goal di Joao Pedro che ha dimostrato una… Leggi altro »

Leo
Ospite
Leo

Via ma di che si parla…
Una società che a costo zero poteva avere mezza nazionale e anche i meglio giovani,Chiesa,mancini,piccini,bernarda,Zaniolo e Biraghi invece gioca con laurini noorgard e gerson…basta questo,no?

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Per i ciucciaciabatte NON basta affatto.

francesca
Ospite
francesca

Purtroppo causa la proprietà dei DV la Fiorentina è via via divenuta una squadra indecente.Usque tandem dobbiamo sopportare quei due!!!

el Uruguayo da Firenze
Ospite
el Uruguayo da Firenze

vorrei dire 2 parole su Terracciano. 1 – Caro Latini, non è stato beffato da Cigarini perchè sapendo che era una punizione di seconda, non poteva tirare direttamente in porta, pensava che tirasse in area per i colpitori di testa e lui voleva anticipare. 2- il secondo gol, Gerson si è addormentato ed è stato fermo, e dietro Ceppitelli ha tirato tranquillo senza essere neanche disturbato. Se c’era Victor Hugo col cavolo che Ceppitelli trovava la palla per tirare in rete. il portiere è l’ultimo difensore, ma non è il solo difensore, e gli altri (quattro) non lo hanno certo… Leggi altro »

RobertParish
Tifoso
Robert Parish

Ad oggi, abbiamo il peggior Direttore Tecnico di tutti i campionati professionistici; e non cambierò opinione neppure con l’ eventualre vittoria della Coppa Italia. Non è una questione personale, ma è chiaramente inadeguato. Può essere che 10 anni fa, con Prandelli, fosse più giovane e più sul pezzo ma adesso non è all’ altezza. C’ è una età per tutto. Come tutti noi a 70 anni non saremo più al Top nel mondo del lavoro. Ma possibile che tutti i giornalisti e le radio sottomesse non lo abbiano mai messo in discussione e noi che, di lavoro facciamo altro, lo… Leggi altro »

Pippo
Ospite
Pippo

Chiesa fino al 70 ha rifatto il terzino destro poi ha fatto un gol da fenomeno e se la partita fosse durata altri tre minuti l’avrebbe pareggiata da solo, cinque minuti ed oggi festeggeremmo la vittoria, quindi chiesa non 6 ma almeno 11!!quello che mi chiedo è:dopo che hai recuperato una partita con la Lazio facendo giocare Mirallas a destra che saltava gli avversari come birilli e ha fatto più cross lui in venti minuti che la squadra in tutto il campionato, come può venirti in mente, dopo aver fatto la genialata di riproporre quel terzetto offensivo di rimischiare i… Leggi altro »

LoiNo
Ospite
LoiNo

La società è asettica. L’operato del settore tecnico/ dirigenziale è criticabile. Ma mi domando, è possibile giocare così male? É possibile che da due anni non abbiamo un’identità di gioco? Eravamo impostati su una fase difensiva oltremodo coperta ma oggettivamente efficace ed è crollata anche quella. In termini di qualità di gioco ci ha messo sotto qualsiasi squadra e ciò si può accettarr (ma non è così scontato) relativamente alle prime otto/nove, ma non é plausibile per squadrette tipo Chievo Bologna Cagliari o Empoli per citarne alcune. Detto ciò possiamo cercare il problema a monte ma l’allenatore avrebbe dovuto aver… Leggi altro »

Aliush
Ospite
Aliush

E perché singolarmente il Cagliari non può essere singolarmente più forte di noi? Tolto Chiesa abbiamo pippe mostruose. Joao Pedro, Cragno, Pavoletti, Ceppitelli, Barella… Ci arano.

ATOMICO
Ospite
ATOMICO

Se questa squadra, per una serie di congiunzioni astrali, dovesse arrivare in finale di coppa italia…beh, amici miei, sarebbe la fine del calcio. Uno scandalo di proporzioni cosmiche.
Dillo anche tu: BASTA FLORENTIA VIOLA.
Via i Della Valle.

emilio
Ospite
emilio

MA COME… CINQUE AL MAGGIORDOMO…. FORSE E’ LA SOMMA DEI VOTI DELLE ULTIME TRE PARTITE… !!!

Forza Viola
Ospite
Forza Viola

Di questa Fiorentina non ne posso più . Non riesco neppure a criticare ne i giocatori ne l allenatore , non ho più voglia di seguirla . Siamo senza un anima , senza carattere , senza classifica , aggrappati a un ritorno di semifinale di coppa Italia , contro un Atalanta che sappiamo più forte di noi . L Atalanta … se lo avessi saputo da piccolo , avrei giocato a tennis

Articolo precedenteCeppitelli: “Vittoria importante. Ricordare Davide ci dà sempre una mano”
Articolo successivoPioli: “Non abbiamo giocato all’altezza del nostro livello tecnico”
CONDIVIDI