PAGELLE FI.IT – Personalità Castrovilli, fase difensiva da rivedere. Sottil, sprazzi di futuro

217



La Fiorentina esce sconfitta dal Franchi contro il Napoli per 4-3, in una partita spettacolare da una parte, ma anche piena di errori (da parte di tutti, compreso l’arbitro)

Queste le pagelle da parte della nostra redazione:

DRAGOWSKI 5,5 – Nonostante la serata sia pirotecnica, non riesce a compiere grandi parate. L’intervento migliore della sua partita è su una rasoiata di Insigne nella ripresa. Niente da fare almeno su tre gol del Napoli, ma sul primo di Mertens non appare irresistibile dal punto di vista della spinta sulle gambe: il tiro gli piega le mani.

LIROLA 5,5 – Nel primo tempo la gamba viaggia e si vede. Spinge con continuità ed è un bel vedere. Nella ripresa soffre, gli schemi saltati non lo aiutano a mantenere distanze e posizione.

MILENKOVIC 6,5 – Probabilmente il migliore in difesa, da centrale si dimostra più a suo agio rispetto a quando giocava terzino destro. Ha il merito di segnare il gol del 2-2.

PEZZELLA 5,5 – Coinvolto nel naufragio difensivo. Il Napoli passa poco per vie centrali e dunque viene poco sollecitato – come Milenkovic – nell’uno contro uno. Quando il Napoli aggira la difesa, però, va in difficoltà.

VENUTI 5 – Ci mette tutto, cuore e grinta. L’esordio in Serie A con la maglia della Fiorentina è complicato dal punto di vista dell’avversario diretto. Callejon è fastidioso (sotto tutti i punti di vista), ma anche tremendamente efficace quando il Napoli affonda. Sbaglia in due occasioni ed il Napoli segna.

CASTROVILLI 7 – L’esordio in Serie A è contro avversari di prestigio internazionale. Non sfigura, anzi, mette insieme una serie di giocate che lasciano presagire un futuro veramente importante (oltre a procurarsi un rigore ed offrire l’assist a Boateng). Senza paura, con personalità, esce palla al piede anche da situazioni complicate. Un bell’inizio, il voto è anche un incoraggiamento.

BADELJ 5,5 – I ritmi, per essere al 24 di agosto, sono altissimi. Li soffre e non riesce ad abbassarli. Rimane comunque il cervello della Fiorentina, anche se ha bisogno ancora di tempo per trovare la condizione migliore. Dal 71′ Benassi 5,5 – Entra nel momento più difficile per la Fiorentina. Non lascia tracce.

PULGAR 6,5 – Segna il primo gol della Fiorentina in campionato, su rigore. Nel primo tempo è un leone e lotta su ogni pallone. Cala alla distanza. Chiude la partita da play davanti alla difesa, dopo l’uscita di Badelj.

CHIESA 5,5 – Un paio di lampi del vero Federico, ma ancora siamo lontani dalla forma migliore. Quando si accende illumina il Franchi, ma stasera non è riuscito a lasciare il segno nei sedici metri finali.

VLAHOVIC 5 – Serataccia per il giovane serbo, che ci mette l’anima, ma probabilmente paga anche l’emozione. L’avversario è chiaramente proibitivo, con un Koulibaly già in formato Champions. Esperienza che farà comodo per il futuro. Dal 61′ Boateng 6,5 – Entra, tocca un paio di palloni e ne spedisce uno alle spalle di Meret con un gran destro da fuori area.

SOTTIL 6,5 – Nella prima fase di partita è tarantolato. La Fiorentina lo cerca spesso e lui risponde con personalità. Con il passare dei minuti diventa più discontinuo, ma un paio di lampi li concede anche nella ripresa. Dal 78′ Ribery 6 – Primi sprazzi in viola. Chiede un rigore che Massa non concede.

MONTELLA 6 – Presenta una squadra che lotta e diverte. E già questo è un punto di partenza importante. La sua squadra costruisce palle gol e segna, ma in alcune fasi di gioco sbaglia le scelte in fase difensiva. La sconfitta non è meritata, un pareggio sarebbe stato il risultato più giusto.

 

217
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Purple
Ospite
Purple

Lo dico per l’ultima volta… e consultate pure Wikipedia e gli Almanacchi Panini del Calcio…. Sottil è arrivato a Firenze nel gennaio 2016, quando il Direttore Sportivo era ancora Daniele Pradè, con l’aiuto del padre che era insoddisfatto della permanenza del padre, sia al settore giovanile del Torino che al Genoa… e Pradè che è sempre stato uno di quelli che ama i figli d’arte, (portò anche Hagi a Firenze), lo accontentò subito, credendo nelle sue qualità tecniche
Pradè che è un signore, non dirà mai merito mio, e pezzenti gli altri DS

Piero
Ospite
Piero

C’era un certo personaggio detto GAT che in passato criticava sempre aspramente e a prescindere Gonzalo Rodriguez..avercene di difensori come lui, grande tecnica, buon colpo di testa, capace ad impostare il gioco da regista difensivo, ed in più segnava regolarmente 5-6 gol a campionato e anche nelle Coppe… con lui siamo arrivati sempre nei primi 5 in classifica…sarà un caso?

Marco77
Ospite
Marco77

Per completare il quadretto, questo fenomeno perculava Gonzalo e invece adora quella pippa di Pezzella

Piero
Ospite
Piero

Con Pulgar regista e Castrovilli mezzala ottimo centrocampo.. manca il terzo, che deve essere dinamico di buona tecnica e subito pronto: Borja Valero è il risultato uscito sul computer

Aristarco Scannabue
Ospite
Aristarco Scannabue

Sperando di non essere censurato per un malinteso atteggiamento corporativo di certa stampa mi corre l’obbligo di segnalare il disgustoso comportamento dell’ emittente Sportitalia che nel commentare le due partite di ieri ha parlato dell’ utilizzo del VAR per l’annullamento del gol di Ronaldo ha parlato di un fuorigioco definito “presunto” (? era netto) e “veramente millimetrico” mentre per la partita Fiorentina Napoli si è limitata a parlare di polemica arbitrale da parte della Fiorentina per alcune discutibili decisioni arbitrali senza dire nulla sulle immagini VAR. Un comportamento riprovevole e mediaticamente altamente “disonesto”.

andrea
Ospite
andrea

a parte che il furigioco di ronaldo forse non c’è neanche, non vedo cosa c’entri con noi dove tutti hanno detto chiaramente che mertens si butta a cercare il contatto con castrovilli

Aristarco Scannabue
Ospite
Aristarco Scannabue

Sei forse i….a a non aver capito cosa ho scritto? Tutti chi, i servizi di Sportitalia li hai seguiti o no? E solo uno juventino può affermare che il fuorigioco di Ronaldo non c’era!

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

No via, ancora con i fuorigioco… Se utilizzano un programma che analizza in 3d la posizione dei giocatori e del pallone, mi dite come fate a dire “presunto”?
Su quello ci dobbiamo fidare.
Certo, sarebbe più carino che facessero vedere come si arriva a questo, ma d’altronde, non si può avere tutto a quanto pare.

Marco77
Ospite
Marco77

Dare lo stesso voto a Badelj e a Benassi è imbarazzante.
Prima o poi ci (anzi VI, dato che è dall’anno scorso che lo ripeto) renderete conto di quanti punti ci ha fatto perdere Pezzella da quando è arrivato nella Fiorentina. Nulla da dire sulla persona, ma giocatore inspiegabilmente sempre giustificato e tutelato nonostante quanto sia inadeguato

andrea
Ospite
andrea

mettici un’altro al suo posto e poi vedi

Marco77
Ospite
Marco77

Frase senza senso: un altro chi? Ceccherini? Grazie al ca**o, portato dallo stesso fenomeno cosa vuoi che cambi?

LaFleur
Tifoso
lafleur

Ho grossi dubbi sia su drago che su venuti. Il primo non ho capito che razza di parata voleva fare sul tiro di martens, lì ci si va con una mano sola, andando con tutte e due ha accorciato notevolmente l’arco della parata (e non era un tiro a 100 all’ora…..). Venuti devo capirla ancora oggi, hai Ranieri che è pure mancino, perché mettere il primo che oltretutto sai benissimo non è nel suo ruolo……. Abbiamo perso grazie all’arbitro ma anche grazie a questa scelta scellerata….. E non tiro in mezzo la tardiva sostituzione di Badelj, nel quarto gol c’era… Leggi altro »

Enzurillo
Ospite
Enzurillo

Siamo rimasti tutti male per come è finita la partita. Meritavamo almeno il pareggio.A parte l’arbitro scandaloso, ci ha dato un rigore che non volevamo perché non era chiarissimo, ma ci ha dato uno contro assolutamente inventato e non ci ha dato quello che ci avrebbe permesso di pareggiare la partita. Un arbitro da lasciare a casa per almeno 6 mesi. Poi bisogna dire che su Calejon doveva giocare Ranieri e non Venuti, che in tutte le partite giocate con Montella non ha mai ricoperto il ruolo di terzino sinistro, lui di piede destro. Era praticamente un rischio che si… Leggi altro »

Domenico, Roma
Ospite
Domenico, Roma

Così, a sensazione, questa partita mi ricorda quella persa in casa contro l’Inter per 2-3 sempre alla prima di campionato 2006/2007 (quello della penalizzazione). Nel dopo-gara Prandelli dichiarò: “Sono comunque soddisfatto. Se continueremo a giocare così ne perderemo poche”. E così andò. Ecco, penso che si possa dire la stessa cosa anche della ns. squadra adesso. Sinceramente non pensavo che – con tutti i limiti dovuti al rinnovamento quasi totale della rosa e al tempo giocoforza necessario per ricostruire tornare competitivi dopo le macerie precedenti, avremmo tenuto testa in questo modo al Napoli, una delle 2/3 pretendenti allo scudetto, una… Leggi altro »

il vito
Ospite
il vito

A me drago non è mai piaciuto…l’avrei venduto e comprato un portiere FORTE !!! La squadra ha giocato nel complesso bene contro un avversario molto più forte. PS: Metterei Ranieri terzino sinistro per essere più difensivi e fare una difesa a tre e mezzo (scuola Pioli) e spingere con Lirola

antiultras
Ospite
antiultras

voglio fare il pessimista….continuiamo la serie negativa con montella ,perdere in casa sta diventando troppo facile con lui

andrea
Ospite
andrea

si, scandaloso il rigore su mertens che si butta a terra da solo; per la partita, ci condannano due errori di venuti però bisogna considerare che giocava contromano e aveva di fronte grandi avversari; a centrocampo eccezionale castrovilli e bene anche pulgar

Articolo precedenteAl Franchi finisce 3-4. Napoli corsaro tra le polemiche arbitrali. La CRONACA
Articolo successivoMontella: “Commosso dai miei, bene i giovani. RIbery? Dopo la sosta…”
CONDIVIDI