Lega, la Fiorentina ha scelto: fuori dal valzer delle poltrone

Di Giampaolo Marchini - Qs-La Nazione

21



Come riporta il Qs-La Nazione, la Fiorentina non ci sta. Dà un calcio alle logiche della politica del calcio, ormai logora. La Lega di Serie A, che nell’Anno Zero del calcio italiano ha avuto l’occasione per cambiare non soltanto i nomi ma anche le dinamiche e le strategie del mondo del pallone, si ritrova a suonare nella vecchia orchestrina del potere. Con la Fiorentina che ha scelto di non fare la parte del violino stonato.

Il presidente del Coni Malagò aveva fatto venir giù il mondo quando tutt’Italia (e non solo) s’indignò per l’insulto razzista ad Anna Frank (con il presidente della Lazio Lotito nel mirino), giurando che la trasformazione nel mondo politico del pallone, più che un atto necessario sarebbe stato un terremoto indispensabile. E invece niente, le sue raccomandazioni sono rimaste inascoltate. Tutto è cambiato, ma nulla è stato modificato. Lotito insieme all’ad della Juventus, Marotta, è stato eletto consigliere federale dall’assemblea della Lega Serie A.

Fiumi di parole inutili. Di occasioni perdute. E i due – Marotta e Lotito – che dai ferri corti balleranno insieme nelle decisioni più importanti per il futuro di tutti i club, come quella per i diritti tv. La partita più importante per il calcio sarà in mano nuovamente al vecchio corso che litiga anche su quanti scudetti siano da assegnare alla Juve, delegittimando di fatto quanto stabilito dalla Federazione. Controsenso.

Nel board della serie A ci sono, come consiglieri di Lega, l’amministratore delegato dell’Atalanta Luca Percassi, l’ad dell’Inter Alessandro Antonello, Stefano Campoccia, vice presidente dell’Udinese e Marco Fassone, amministratore delegato del Milan. La Fiorentina ha scelto di non esserci per non dover assecondare il governo del calcio in mano alle solite persone, nel silenzio assordante di tutte le altre società che avevano, nei corridoi, puntato il dito contro una gestione a senso unico. Per poi cascarci dentro. Suonare il solito ritornello. E baci e abbracci a tutti.

Nossignori. Se si cambia, si cambia davvero. Non si lascia che Lotito la faccia da padrone. Che la Juventus decida per tutti. Che Milan e Atalanta si arrampichino all’interno del board. Fassone rappresenta un club, il Milan appunto, la cui amministrazione è sotto inchiesta da parte della Uefa e che rischia gravi sanzioni. Mentre i bergamaschi sono sotto la lente d’ingradimento della procura che ha deferito l’Atalanta al tribunale federale nazionale per una vicenda che coinvolge anche la Fiorentina.

Nessun dubbio sulla figura di garanzia svolta dal presidente Gaetano Micciché, ma è la mancanza di un amministratore delegato che abbia pieni poteri a lasciare quantomeno perplessi. Perché l’interim di Marco Brunelli non convince. E’ vero che l’ex direttore generale ricoprirebbe la carica per affrontare le emergenze della Lega fino ad autunno, momento in cui dovrebbe essere trovato finalmente la figura più opportuna. Ma l’autunno è lontano e potrebbe essere troppo tardi. Perché tante scelte saranno già state prese.

21
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
fiore
Ospite
fiore

Continueranno a mazziarci come sempre. Sarà sempre la Fiorentina la squadra per cui le regole negative varranno e quelle positive mai. Grande successo dei Della Valle!!!!! ma un pò di sana e utile ipocrisia non gliel’ha ancora insegnata nessuno???

Roberto Como
Ospite
Roberto Como

Come nessuno ha insegnato ipocrisia ai Della Valle?????
Ma se OGNI volta che parlano del futuro della Fiorentina sono ipocriti!!!!

Sergiop-Roma
Tifoso
Sergiop - roma

Con una Lega così si può tornare in Europa? Vedremo quanti escamotage troveranno x il Milan x mandarlo in E.L.. E meno male che Berlusconi non è stato eletto…

rotlf
Ospite
Roberto Como
Ospite
Roberto Como

Non fare il polemico!
Anche io HO SCELTO di non sposare una top model!!!!

Viola 1951
Ospite
Viola 1951

Condivisibile o no è un mondo marcio, meglio stare alla larga. Sono sempre gli stessi che se la cantano e se la suonano. Far finta di cambiare tutto per non cambiare nulla…… Dopo l’uscita dell’Italia dalla coppa del mondo, questa gente, sarebbe dovuta scomparire…..per sempre.

ettor
Ospite
ettor

fino a quando la gente si abbona a stadi e t.v. i porci si ingrassano .

Giuliano da Vicchio
Ospite
Giuliano da Vicchio

Tutti encomiabili i post qui sotto, non c’è nulla da dire. Che il mondo del calcio italiano sia marcio dalla testa ai piedi è una sacrosanta verità, con i soliti maneggioni che stanno sempre a galla per i loro sporchi interessi personali. Ma è altrettanto vero che la Fiorentina non conta una bella sega, e quindi non facciamo passare per una scelta quello che invece è un dato di fatto: U.C.U.C. ( vale a dire Un si Conta Un Cazzo ), anche perchè i DV soffrono della sindrome inglese del ” superiority complex “.

Potini
Tifoso
Potini

Aggiungerei, perché l’utente medio ha la memoria corta, che quando c’era la possibilità di cambiare sui diritti tv, si sono schierati coi potenti per paura di perdere due spiccioli. Come ormai ampiamente dimostrato da Diego, la strategia di lotta dei DV nel mondo del calcio è fuggire.

MoNrOo
Ospite
MoNrOo

Perchè quando hanno fatto il contrario c’è stata Calciopoli. Te che dici?
Inoltre quello a cui ti riferisci non era comunque una equa ripartizione dei diritti tv come c’è in Inghilterra, quindi è merda a prescindere.

Potini
Tifoso
Potini

MoNrOo, la tua faziosità è leggendaria, ma provo a spiegarmi lo stesso. Quando il gioco si fa duro, i duri cominciano a scappare, questo è il motto di Diego. Sei uscito da uno scandalo totale come Calciopoli a testa alta o quasi, con tutta la tifoseria ancora dalla tua parte ed una squadra veramente forte a cui mancavano due/tre innesti e che fai? Molli tutto. Bel proprietario, complimenti! E se proprio non credi al sistema calcio italiano, puoi comunque fare le tue belle figure in Europa e guadagnarci pure, sia in soldi che in visibilità ma no, molto meglio svicolare… Leggi altro »

Gianluca puɐןɐǝz ʍǝu
Ospite
Gianluca puɐןɐǝz ʍǝu

Applausi, ma che dico, standing ovation!

Francomilioni
Ospite
Francomilioni

E concordo con le scelte fatte. Meglio non impelagarsi nel pantano in cui si è cacciato il calcio italiano. Le responsabilità se le prendano pure loro signori che vogliono decidere. Certo anche il presidente CONI non è stato chiaro nei vari passaggi. Comunque Lotito c’è ovunque. Gli innominati pure. Meglio star fuori da questi maneggioni.

Manuel
Ospite
Manuel

Ma se qualche giorno fa ci avete detto che Cognigni era candidato e non è stato votato…ora si è auto escluso?

ray
Ospite
ray

non mi pare che cisia nessuno scandalo questa è l’ italia dove i poteri agli onesti sono vietati .

Stefano
Ospite
Stefano

E ti pareva Woyzeck che la società viola non avesse sbagliato. Scommetto che se si piegava a novanta gradi ed entrava nel valzer delle poltrone,tu avresti scritto che anche la Fiorentina,chiacchiera tanto di limpidezza e chiarezza del calcio,e poi si mette insieme ai truffatori. Insomma per te ormai,anche se la società facesse il meglio del meglio di tutto il mondo,sarebbe comunque in errore. Questo teatrino del calcio italico andrà a scomparire nel breve,ed ha fatto bene la società viola a stare fuori da questi maneggioni,truffaldini,falsi moralisti che stanno sfruttando il calcio per i propri tornaconti personali. Ragiona con cognizione di… Leggi altro »

Roberto Como
Ospite
Roberto Como

E ti pareva Stefano se tu non eri dalla parte della società a prescindere.
Se fosse entrata in Lega avresti detto che tutti i contestatori dovevano ora stare zitti perché i Dv si stavano dannando l’anima…..

geronimo
Ospite
geronimo

Ma non diciamo Caz……………… anche la volpe ha scelto di non prendere l’uva xchè acerba…ma cosa volete dare a bere………….. la conosce anche il mio nipotino ………… la storiella. La fiorentina non conta un C….. la dirigenza/proprietà….. no ha le P……… non sa fare calcio , vegeta e non è in grado di fare alcunchè, perciò ai margini…………….. altro che HA SCELTO!!!!

woyzeck
Ospite
woyzeck

Che tristezza, estraniarsi dalla lotta in maniera farisaica invece di lottare dall’interno per il cambiamento… i soliti perdenti che non si smentiscono mai…

Biobba2017
Tifoso
Biobba2017

Ancora non hai capito che dietro il comportamento ipocrita si nascone il pieno menefreghismo nei confronti della Fiorentina. Tradotto: a noi della Fiorentina non ce ne frega niente facciano pure ciò che vogliono

Ark88
Tifoso
ark88

Non credo sia la Fiorentina il problema,ma la proprietà ,assente ,che sta sui maroni a tutti,il risultato di mandare Gnigni e credere in questo personaggio,che sta facendo danni su danni è l’esclusione dal palazzo dove c’è l’Atalanta …Spero che vendano Chiesa rientrino di un centino e si tolgano dalle scatole

Articolo precedenteInter punta forte su Chiesa: pronta a sfondare il muro dei 70 milioni
Articolo successivoCessione Mancini: deferimento per Atalanta e Perugia, Fiorentina penalizzata
CONDIVIDI