L’emergenza infortuni continua. Annata da incubo per i viola

    0



    Cuadrado InfortunioL’emergenza infortuni continua in casa Fiorentina. Dalla gara contro l’Inter escono malconci anche Gonzalo Rodriguez, Juan Guillermo Cuadrado e Juan Manuel Vargas. Problemi muscolari per i primi due, ai flessori della coscia per il difensore argentino, al tricipite surale per il colombiano, mentre per il peruviano frattura del quarto metacarpo della mano. Neanche il tempo di riabbracciare Mario Gomez che la Fiorentina ne perde tre in un colpo solo. E tre pezzi, per altro, da novanta. Si era rivisto anche Nenad Tomovic contro i nerazzurri, così come era tornato Aquilani nella gara di Coppa Italia contro l’Udinese dove però la Fiorentina ha perso Stefan Savic.

     

    “Aumentando le partite è normale che aumentino anche gli infortuni”, disse qualche giorno fa Vincenzo Montella. Anche perché fino a questo momento, la squadra gigliata ha già disputato 36 partite, 24 in campionato, 4 in Coppa Italia, ed 8 in Europa League, mentre l’anno scorso, in tutto, erano state 42. Anche perché molti stop erano arrivati per motivi di natura traumatica, e non muscolare. Conseguenza, poi, del giocare ogni tre giorni, tra campionato e coppe, senza soste per rifiatare, in un continuo tour de force che sta decimando la rosa viola. 

    Questo il quadro:

    MARIO GOMEZ: lesione di secondo grado al collaterale mediale del ginocchio destro + infiammazione alla zampa d’oca PARTITE TOTALI SALTATE:  30 per infortunio, rientrato dopo 5 mesi esatti.

     

    GIUSEPPE ROSSI: contrattura al muscolo soleo + Lesione di secondo grado al collaterale mediale del ginocchio destro PARTITE TOTALI SALTATE: 11 + ? ancora molte, purtroppo

     

    ANTE REBIC: lesione distrattiva di I grado al muscolo bicipite femorale + distorsione caviglia PARTITE TOTALI SALTATE: 10

     

    ALESSANDRO MATRI: affaticamento al polpaccio PARTITE TOTALI SALTATE: 1

     

    JOSIP ILICIC: Trauma distorsivo alla caviglia + infiammazione della capsula legamentosa. PARTITE TOTALI SALTATE: 10 per infortunio più svariate panchine quasi forzate perché non in condizione

     

    JUAN GUILLERMO CUADRADO: Spalla + tricipite surale PARTITE TOTALI SALTATE: 3 + ?

     

    JUAN MANUEL VARGAS: frattura del quarto metacarpo della mano PARTITE TOTALI SALTATE: ?

     

    ALBERTO AQUILANI: distrazione muscolare di primo grado al bicipite femorale. PARTITE TOTALI SALTATE: 2

    BORJA VALERO: lesione «di I° grado della giunzione miotendinea del retto femorale sinistro» PARTITE TOTALI SALTATE: 1 e mezzo per infortunio.

     

    MASSIMO AMBROSINI: Bicipite femorale + tendinopatia achillea: PARTITE TOTALI SALTATE: 10 + ?

     

    DAVID PIZARRO: affaticamento muscolare  e problemi alla schiena: PARTITE TOTALI SALTATE: 5

    MARKO BAKIC: lesione del legamento astragalo-peroniero anteriore della caviglia PARTITE TOTALI SALTATE: 7

     

    MATI FERNANDEZ: problema muscolare alla gamba PARTITE TOTALI SALTATE: 2

     

    GONZALO RODRIGUEZ: problema muscolare alla coscia + problema muscolare: PARTITE TOTALI SALTATE: 1 + ?

     

    STEFAN SAVIC: Problema al ginocchio + Lesione muscolare PARTITE TOTALI SALTATE: 4 + ?

     

    AHMED HEGAZY: crociato PARTITE TOTALI SALTATE: 36

     

    FACUNDO RONCAGLIA: adduttore PARTITE TOTALI SALTATE: 2

     

    MANUEL PASQUAL: problema ai flessori PARTITE TOTALI SALTATE: 4

     

    NENAD TOMOVIC: distorsione al ginocchio PARTITE TOTALI SALTATE: 6

     

    Borja Valero non si fermava per infortunio dal 2009-10, e Montella da quando è arrivato a Firenze non lo ha mai risparmiato. Sempre in campo, dal primo minuto, intoccabile. Come a dire, non è certo uno non abituato a giocarle tutte, o quasi, e se si ferma anche lui è il segnale evidente che il tour de force viola è a dir poco massacrante. C’è chi è un po’ più soggetto ad andare in contro a problemi fisici, come Ambrosini, per un discorso anche anagrafico, o come Aquilani, da sempre un po’ fragile. In passato avevano evidenziato frequenti problemi fisici anche Gonzalo Rodriguez e Mati Fernandez. Il difensore argentino aveva retto alla grande senza mai fermarsi, anche se nel corso del ritiro estivo di quest’anno è stato a lungo ai box per un problema muscolare che non guariva. Poi ieri, con l’Inter, un problema muscolare che ancora deve essere valutato. Frequenti i problemi per Pizarro, muscolari e alla schiena, anche se il pek non è certo uno, anche per motivi anagrafici, in grado di sostenere 3 partite intere alla settimana. Matri appena arrivato ha subito accusato un problema muscolare per fortuna smaltito subito. 

    Sul quanto e se siano all’altezza le alternative che ha a disposizione Montella si potrebbe parlare a lungo. Se a centrocampo, comunque, bene o male ci siamo, anche se è impossibile trovare uno alla Borja Valero, in difesa il discorso è diverso. Compper sta stentando un po’, ed ai livelli di Gonzalo c’è solo Gonzalo. Della coppia Rossi-Gomez si è detto e scritto tanto, adesso il tedesco è rientrato, e Firenze si aspetta grandi cose da lui.

    Sono insomma 19 i giocatori costretti a fermarsi per infortuni vari, alcuni anche con ricadute e doppi stop. Tra questi c’era anche Iakovenko, che poi ha lasciato Firenze, per una lista da bollettino di guerra. La sfiga, oltre ai tanti errori arbitrali, ha dunque messo i bastoni tra le ruote alla Fiorentina, ma la stagione, tra la finale di Coppa Italia, e l’Europa League, con il terzo posto comunque non lontano chilometri, può rendere questa annata viola, nonostante tutto, qualcosa di straordinario.