L’ex viola Ilicic: “Ho scelto l’Atalanta per l’Europa League”

14



Josip Ilicic, trequartista dell’Atalanta, è stato intervistato dal canale Youtube ufficiale della Serie A: “Perché ho scelto l’Atalanta? Per l’Europa League. Conoscevo bene il mister ed alcuni giocatori, è una piazza importante, c’è un bel progetto con tanti giovani. Mister Gasperini? Ci siamo incontrati a Palermo, mi è sempre piaciuto il suo modo di giocare. Il mio gol più bello? Una punizione contro la Juventus, ho parlato con Joaquin e gli ho chiesto di lasciarmi tirare perché ero sicuro che avrei segnato”.

14
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Lanze67
Tifoso
lanze67

speriamo tu retroceda

Viola 1951
Ospite
Viola 1951

Con noi avrà giocato bene 5/6 partite sì e no…. Tutti qui i suoi “panni migliori”. Soltanto la classe a questo gioco non basta, ci vogliono anche testa, voglia e determinazione…..

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Borja, Berna, Vecino, Ilicic (quattro giocatori meravigliosi), Kalinic (uno sgobbone grezzo ma efficace), Cappon Gonzalo (un bidone presuntuoso), Tomovic (meno scandaloso del Cappone, ma vittima di addormentamenti improvvisi e disastrosi): la campagna acquisti cessioni ha portato prospetti che se crescono come tutti speriamo forse un po’ si avvicinano ai quattro campioni di cui sopra. Non ci resta che sperare. In questo momento il numero uno è senz’altro Théréau. Seguito da Badelj. Ma una grossa mano può darcela anche Saponara, che a differenza di quanto ipotizzano i più (disinformati) ha pure notevoli qualità fisico-atletiche. Quello in cui ripongo minor fiducia è… Leggi altro »

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

A differenza degli ebeti che lo contestavano. Che tali rimangono ad ogni stagione.

Nicola Bibbiena
Ospite
Nicola Bibbiena

Ebete sarà lei.

Gabri78
Tifoso
Member

Lei dimentica che un fuoriclasse non è solo un giocatore dalla tecnica sopraffina. Ci vogliono anche determinazione, continuità di rendimento, una giusta dose di cattiveria e disponibilità al sacrificio in campo per fare di un calciatore tecnicamente dotato un fuoriclasse. Tutte caratteristiche di cui lo sloveno è piuttosto carente. Ebete, ammesso e non concesso che sia legittimo rivolgersi con tali appellativi a chi non la pensa come noi, è soprattutto chi vuole per forza chiamare oro ciò che in realtà è ottone ben lucidato.

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Nei suoi panni migliori è un fuoriclasse. Mentre gli ebeti che lo contestavano rimangono tali ad ogn

Altavista
Ospite
Altavista

deve aver perso il vestito allora

Gino_P
Ospite
Gino_P

Si ma quei panni erano quasi sempre in lavanderia

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Non, caro smemorato, quei panni ci hanno regalato due volte l’Europa!

I BISCHERO
Ospite
I BISCHERO

Vogliamo parlare della fascia che gli stringeva il braccino

Gino_P
Ospite
Gino_P

Beh, ha contribuito anche lui certo, e ha fatto cose eccellenti, mi viene in mente il gol contro l’Inter. Però ha fatto anche prestazioni che sembrava Lerch appena sveglio e non toccava boccia per tutta la partita. Un giocatore con colpi eccellenti ma molto discontinuo non può essere definito fuoriclasse. Bati era un fuoriclasse ed era uno che faceva la differenza ogni santa Domenica.

unus
Ospite
unus

io l’ho visto giocare spesso in mutande

IL LIBANESE
Ospite
IL LIBANESE

Peccato che in EL non ci sono andati prima allora.

Articolo precedenteAss. Vannucci: “Della Valle attenti a ciò che succede in città e intorno alla squadra”
Articolo successivoVerona, i convocati per la gara contro la Fiorentina: out Cerci
CONDIVIDI