Lisandro Lopez, la Fiorentina avrà il suo ‘Guerriero’…

    0



    Lisandro LopezLISANDRO Ezequiel López fra qualche giorno sarà un giocatore della Fiorentina. Uno di quei profili che Paulo Sousa ha da tempo segnalato per rinforzare il reparto difensivo. Uno di quei giocatori necessari per raggiungere grandi traguardi, per un piazzamento Champions League, per il sogno scudetto. Un’operazione che la Fiorentina ha intavolato molto tempo fa col Benfica dell’ex Manuel Rui Costa e che si concluderà sulla base di circa 7 milioni di euro. La Fiorentina avrà così il suo ‘Guerriero’, questo il soprannome che Lopez si porta dietro da anni. Giocatore dal fisico imponente con i suo 190 cm di altezza, è comunque agile e veloce. Difensore centrale dal grande temperamento, si adatta molto bene a giocare sia in una difesa a tre che a quattro. Ha le caratteristiche giuste per giocare con Gonzalo Rodriguez, Astori, Roncaglia e Tomovic. Lisandro Ezequiel Lopez 27 anni (nasce il 1 settembre 1988 a Villa Constituciòn, città della provincia di Santa Fè in Argentina, dove tra l’altro è nato l’ex viola Abel Balbo) inizia la carriera professionistica nel Chacharita Juniors di Buenos Aires. Nel 2010 colleziona 25 presenze e 2 reti.

    NELLA stagione successiva, 2011, viene convocato anche per la prima volta nella Nazionale argentina. E’ il 17 marzo 2011 e gioca nella gara vinta per 4-1 contro il Venezuela. Nell’estate del 2011 viene acquistato dall’Arsenal di Sarandi e la fiducia in Lisandro Ezequiel Lopez aumenta (37 gare, 6 gol). Nel suo secondo anno All’Arsenal di Sarandi, 2012, le presenze arrivano addirittura a 41 e 4 gol, perché oltre al campionato gioca 5 gare in Copa Lebertadores e altre 5 gare in Copa Sudamericana. Il trend non cambia anche nella stagione 2012/2013, quando colleziona 40 presenze e ben 7 gol. Quattro stagioni in Argentina che gli permettono di vincere un campionato Clausura (nel 2012), una Supercoppa d’Argentina (sempre nel 2012) e una Coppa d’Argentina nel 2013. Dopo quanto fatto di buono con la maglia dell’Arsenal di Sarandi i club europei mettono gli occhi su di lui e prima di tutti arriva il Benfica che per 7 milioni di euro se lo porta in Portogallo, facendogli firmare un contratto per cinque anni e inserendo una clausola rescissoria di 35 milioni di euro. E’ l’11 luglio 2013. Subito dopo, però, il giocatore viene mandato a giocare nel Getafe in Spagna dove colleziona 27 presenze e realizza 4 gol). Una stagione che alla fine gli permette di tornare al Benfica con la speranza di diventare un giocatore importante per la squadra lusitana. Invece, nella stagione 2014-2015 tra campionato portoghese, Champions League, Coppa di Portogallo le partite giocate sono solo 10, mentre in questa prima parte di stagione le gare giocate sono state solo 11.
    Gianni Ceccarelli