Lo Faso e Gil Dias, giovani promettenti in rampa di lancio

3



Prima erano giovani scommesse, poi pianticelle da crescere, adesso iniziano a essere giocatori su cui puntare. L’ultimo in ordine di tempo è stato Simone Lo Faso, che a Benevento ha debuttato in maglia viola. In serie A aveva già fatto il suo esordio con il Palermo e nelle dieci gare giocate nella disgraziata stagione scorsa dei rosanero aveva confermato doti e potenzialità. Entrambe enormi. Domenica un po’ di emozione, qualche passaggio a vuoto, ma anche un destro secco che avrebbe meritato la rete. Altro giocatore interessante, di due anni più ‘vecchio’ rispetto a Lo Faso, Gil Dias (classe 1996) è rientrato ieri in gruppo, come da programma, dopo la frattura al mignolo che lo ha tenuto fuori nelle ultime partite, dopo aver giocato tre partite con la fiorentina, andando a segno nella goleada contro l’Hellas Verona. Ora torna a disposizione e questi impegni ravvicinati potrebbero spingere Pioli a spedirlo in campo dal primo minuto per far rifiatare gli esterni. Così scrive La Nazione.

3
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
marco mugello
Ospite
marco mugello

Si, ma Lo Faso è nostro, Gil Diaz costerà venti milioni…

Socrates
Ospite
Socrates

Rifiatare gli esterni ? E chi sarebbero ? Non mi risulta che la Fiorentina giochi con degli esterni ultimamente. Forse ci capirò poco io….. forse

Buddaviola
Ospite
Buddaviola

Ora come ora chiesa e thereu direi

Articolo precedenteToro, 23 i convocati per la gara di domani sera a Firenze. Out Ansaldi e Belotti
Articolo successivoTorino, Mihajlovic: “A Firenze convinti dei nostri mezzi, ed anche incazzati”
CONDIVIDI