L’ok per la nuova pista di Peretola slitta di un anno, possibili ritardi per lo stadio allo Mercafir

Di Marzio Fatucchi - Corriere Fiorentino

83



Come riporta il Corriere Fiorentino, Aeroporto di Firenze, cambia la procedura e per il sì definitivo — se alla fine sarà sì — bisognerà aspettare l’estate del prossimo anno. Enac ha ricevuto dal ministero dell’ambiente un parere in cui la si invita ad aderire alla nuova procedura di Valutazione ambientale prevista dalla legge 104/2017. Un modo solo per semplificare i passaggi, giura da Enac il presidente Vito Riggio. Un sistema per «saltare» ed evitare le prescrizioni ambientali, tuonano i contrari alla pista parallela, tra cui Mpd, Sinistra Italiana, Prc. Come che sia, il risultato è che sarà una commissione ad hoc a valutare se il progetto definitivo risponde alle richieste della Commissione di valutazione ambientale. Ma lo farà a giugno prossimo. Un anno in più rispetto ad un sì al decreto di Via che, a più riprese, doveva arrivare «a settimane», hanno ripetuto tutti i ministri interessati. Cioè ieri. E questo ritardo potrebbe avere effetti anche sulla partita del nuovo stadio.

Insomma, sarà allora che arriverà il vero via libera alla pista parallela, ai circa 380 milioni di investimenti. Sarà la commissione a valutare se le soluzioni scelte dai progettisti rispondono alle 142 prescrizioni chieste.

Una tempistica che porrebbe il sì definitivo dopo le elezioni politiche di primavera. Ma arriverebbe anche oltre la proroga concessa da Palazzo Vecchio (a fine dicembre) per la presentazione del progetto da parte dei Della Valle per il nuovo stadio e la Cittadella viola, che dovrà tenere conto dei vincoli originati dalla pista sull’area Mercafir. Ma questi vincoli arriveranno a giugno: ritardi anche per lo stadio, quindi? Risposte definitive e certe non ci sono.

83
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Marco jesi anti braccini
Ospite
Marco jesi anti braccini

Altro che pista non channo una liraàààaaaa

californiaviola-antitrump
Ospite
californiaviola-antitrump

Pero’ il centro sportivo ad Incisa lo fanno di sicuro.

gianni usa
Ospite
gianni usa

Questa notizia era gia’ pronosticata sin dall’inizio del progetto.

QuasarScandiano
Member
QuasarScandiano

O.K. quando verrà posata la prima pietra della Purple Arena avrò già un piede nella bara.

Ezio
Ospite
Ezio

Ma a cosa serve un aeroporto in città; quanto dovrebbe essere grande? E’ un’idea che andava bene sessant’anni fa. Ma non è meglio fare un aeroporto per tutta la regione e tenere Pisa? Malpensa (prov. Varese) dista da Milano 50 chilometri però è collegata molto bene con treni autobus e due percorsi autostradali A4 ed A8. Poi c’è Bergamo per i voli Charter. Linate è in città, ma non verrà più toccato e comunque fa anche voli executive. Solito sistema italico per buttare soldi inutilmente.

Ilcontedilautreamont
Tifoso
ilcontedilautreamont

L’Italia è un paese morto da tanto tempo. Ancora la gente non se ne rende conto. Fra 20 anni la popolazione sarà costretta a contendere le ghiande ai cinghiali. Colpa della burocrazia? Perché tutto il resto funziona?

marcello milano
Ospite
marcello milano

Ma il problema non è Nardella ma l’insieme di procedure pareri che in italia blocca ogni cosa , come si legge già ci sono gruppi che dicono che la procedura salta dei passaggi , cosi poi faranno ricorso al tar e cosi via altro tempo .

Girolamo Savonarola
Ospite
Girolamo Savonarola

te lassu al nord le contendevi gia’ al tempo dei barbari che siete rimasti le ghiande!!!

massimo
Ospite
massimo

Aspetto un commento di Nardella!

Oginoknaus
Ospite
Oginoknaus

Ma Nardella avrà provato ad interpellare il filosofo GAT? Magari lui è in grado di fornirgli consigli sul come agire nella fattispecie! Lui, GAT, parente stretto del conclamato Otelma.

Insider
Ospite
Insider

L’unica è trasformare le casette in cittadella d’Ete

Picus
Tifoso
Picus Viola

A parte DV e compagnia cantante, credo che la Toscana e l’Italia in genere, sia la più lenta in assoluto per la burocrazia e Ca**ate varie. Si vara un progetto e anche la bocciofila di Staggia Senese può ricorrere e fermare tutto.Poi si fa il ricorso al ricorso; poi il ricorso del ricorso sul ricorso…e passano glia nni e il progetto, quando e se sarà realizzato, non sarà più al passo coi tempi.Poi ci si lamenta che nn c’è chi investe in Italia! Ma dai???!!!!

Articolo precedenteFiorentina scesa in campo per l’ultimo allenamento a Braunschweig
Articolo successivoGnocchi: “Mancava l’aria condizionata agli Uffizi, Corvino ha venduto anche quella” (FOTO)
CONDIVIDI