L’ultima grande chance per Gomez. Montella medita sorprese per la notte dell’impresa

0



Novantacinque minuti, in cui Firenze e la Fiorentina si fonderanno in una cosa sola. Credere all’impresa è rimasta l’unica cosa da fare, sia fra i tifosi che fra i giocatori. Ed allora crediamoci. Tutti. Fermamente. La Fiorentina può segnare tre gol in qualunque partita, l’impressione è che l’impresa sia quella di non prenderne nemmeno uno. Montella lo ha detto nella conferenza stampa della vigilia e, molto probabilmente, sta pensando anche a qualche accorgimento tattico in fase difensiva. Ma andiamo con ordine.

 

L’aspetto emotivo è sicuramente quello che la fa da padrone. Gli hashtag lanciati nei giorni scorsi sono la testimonianza della follia di una città innamorata della sua squadra. Il web è impazzito, ma i giocatori hanno toccato anche con mano il calore della gente nell’allenamento di martedì allo stadio Franchi. Ed i tifosi ci saranno anche stasera, assiepati sui gradoni del vecchio Comunale. Speranza, anche un po’ si spensieratezza a questo punto, ma soprattutto la voglia di provarci. Saranno oltre 30.000, alla fine, il Franchi non sarà proprio quello delle grandissime occasioni, ma tanto basta per spingere i giocatori di Montella verso l’impresa. Che sarebbe storica. Mai nella sua storia la Fiorentina ha ribaltato un risultato così pesante in una competizione europea. Mai, nella sua carriera da giocatore e da allenatore, un’impresa del genere è riuscita a Vincenzo Montella. Ci appigliamo anche a questo, alla famosa legge dei grandi numeri.

 

In campo, invece, qualche novità potrebbe esserci. Montella sta pensando al 4-3-3 per iniziare la gara, ma non avrà in campo Richards, mentre Tomovic è stato recuperato all’ultimo nella serata di ieri. Ecco quindi che ha preso corpo nella giornata di ieri la possibilità di far giocare Savic nel ruolo di terzino destro, con Gonzalo e Basanta al centro e con un ballottaggio apertissimo tra Pasqual ed Alonso a sinistra. Lo spagnolo è stato il titolare nelle partite più importanti della stagione, ma Montella potrebbe affidarsi all’esperienza ed al mancino del capitano. A centrocampo nessun dubbio, con Mati Fernandez e Borja Valero ai lati di Pizarro. In attacco, al momento, Gomez sembra poterla spuntare su Ilicic per una maglia da titolare, con Joaquin e Salah sicuri del posto. Montella dunque sembra voler regalare l’ultima grande chance al tedesco, anche perché Ilicic falso nove non convince. Inoltre, l’Aeroplanino vuole portarsi in panchina un giocatore offensivo che possa cambiare la partita. E questo ruolo potrebbe proprio toccare allo sloveno. Insomma, Firenze attende ancora una volta la notte di Gomez. L’attaccante tedesco è visto da molti come partente la prossima estate. Ma prima di parlare di mercato, c’è bisogno che provi almeno a lasciare il segno. E quella di stasera è davvero l’ultima occasione.

Autore: Alessandro Latini (@LatoAle) – Fiorentina.it