L’ultimo ciclo di ferro del 2014. Da qui passa la strada per l’Europa…

0



Ci siamo. Siamo alle porte dell’ultimo tour de force di questo difficile 2014. Un anno in cui sono state troppe le cose che sono andate storte o che avrebbero potuto dare decisamente più soddisfazione al popolo viola. Ma ormai è tardi per i rimpianti. E inutile piangersi addosso. L’unica cosa che resta da fare è rimboccarsi le maniche e, a testa bassa, lavorare per tornare al top. Per tornare a convincere chi crede che il ciclo viola sia arrivato alla sua naturale conclusione. Per tornare soprattutto a fare punti per rincorrere quel traguardo chiamato semplicemente… Europa.

Ma l’Europa passa in maniera anche piuttosto definitiva dall’ultimo ciclo di ferro post sosta che la squadra di Montella sta per affrontare in questo finale di 2014… Infatti, in 29 giorni (23 novembre-21 dicembre) dovrà scendere in campo ben 7 volte. Ovvero 1 volta ogni 4 giorni. E 4 di questi 7 match che dovrà affrontare, saranno in trasferta. Ebbene si, perché dopo Verona, la comitiva gigliata volerà in Francia per cercare di chiudere il discorso ‘primo posto nel girone’ di Europa League. Poi tornerà in Italia per affrontare il Cagliari, naturalmente in trasferta. Tre trasferte in 8 giorni sono tantissime, soprattutto se si considera il fatto che, dopo queste tre ostiche partite lontano da Firenze, al Franchi arriverà ‘Lei’. L’acerrima nemica. La rivale storica. La squadra più forte d’Italia. La Juventus: orfana del suo condottiero Antonio Conte, ma non della sua vèrve … Infine, dopo i bianconeri, la Fiorentina affronterà al Franchi la Dinamo Minsk in quella che sarà l’ultima sfida della fase a gironi, poi andrà a Cesena, e chiuderà col derby toscano, contro l’Empoli, a Firenze. Una carrellata di partite che non avrebbero destato alcun timore, se solo la classifica della squadra gigliata non fosse deficitaria com’è. Ma considerando il fatto che i viola hanno accumulato solamente 13 punti nelle prime 11 partite di campionato, beh… un tintinnino di preoccupazione naturale e logica c’è. Anche perché i tifosi si fanno una lecita domanda: “Quanti punti potrà fare la Fiorentina da qui alla fine dell’anno in campionato?”. E non riescono a darsi una risposta, perché l’andamento tutt’altro che costante del gruppo in questa stagione, non lascia spazio a pronostici, ma solo a speranze.

Ecco, appunto, la speranza. La speranza è quella di fare più punti possibile. Tanti quanti ne basterebbero per tornare in corsa per l’Europa. Ma quanti ne servirebbero? Impossibile fare un calcolo preciso. Forse 9? 10? 11? Fare 9 punti (ovvero tanti quanti ne ha fatti proprio la Fiorentina nel tour del force finale del 2013) significherebbe chiudere l’anno con 22 punti. Farne 10 vorrebbe dire arrivare a 23 punti. 11 a 24… Potrebbero bastare per rientrare in corsa per l’Europa League. Potrebbero, ma non è sicuro, visto che le squadre che precedono la Fiorentina sono ben 10 e che anch’esse devono scendere in campo e… giocare. Quindi è prematuro fare conti e calcoli. È un campionato troppo incerto, incostante, per certi versi diverso. Anche perché, oltre alle solite ‘big’, ci sono altre squadre (Sampdoria, Genoa, Udinese, Verona) che separano la Viola dalla zona Europa. E un’altra domanda che tutti si fanno è: queste compagini resteranno ancora a lungo davanti alla Fiorentina? Basterà aspettare per saperlo. E cercare di non peggiorare lo score di un anno fa. Quando – come già detto – la squadra di Montella, dal 24 novembre al 22 dicembre, disputò 7 partite (5 in campionato e 2 in Europa League) affrontando in ordine Udinese, Paços de Ferreira, Hellas Verona, Roma, Dnipro, Bologna e Sassuolo, vincendo 4 partite (3 in campionato, 1 in Europa League), pareggiandone una (in Europa) e perdendone 2 (in campionato).

La speranza, dunque, è quella di vedere la squadra di Montella fare meglio in questo tour de force di quanto fatto l’anno scorso; fare più di 9 punti in campionato, magari grazie ai gol di Mario Gomez… Perché solo così, potrà guardare con ottimismo al futuro. E tornare a sentire odore di Europa.

CICLO DI FERRO 2013

Udinese-Fiorentina 1-0

Paços de Ferreira-Fiorentina 0-0

Fiorentina-Hellas Verona 4-3

Roma-Fiorentina 2-1

Fiorentina-Dnipro 2-1

Fiorentina-Bologna 3-0

Sassuolo-Fiorentina 0-1

 

CICLO DI FERRO 2014 

Hellas Verona-Fiorentina

Guingamp-Fiorentina

Cagliari-Fiorentina

Fiorentina-Juventus

Fiorentina-Dinamo Minsk

Cesena-Fiorentina

Fiorentina-Empoli

Autore: Michela Lanza – Redazione Fiorentina.it