Galdiolo, il ricordo della Fiorentina: “Ci mancherai, ‘pappa’, grazie di tutto”

20



Il ricordo dell’Acf Fiorentina di Giancarlo Galdiolo, scomparso dopo aver affrontato una lunga malattia, a cura del Museo Fiorentina

Tutta la Fiorentina si stringe alla famiglia Galdiolo per la scomparsa di Giancarlo.
Galdiolo era nato nel 1948 a Villafranca Padovana e dal 1970 al 1980 aveva indossato per 229 volte la maglia viola. La Fiorentina, tramite il proprio sito ufficiale, ricorda con commozione il calciatore viola.

La scheda a cura del Museo Fiorentina:

Per alcuni Giancarlo Galdiolo era il “pappa”, nomignolo tratto da Pappagone, personaggio immaginario dell’epoca inventato da Peppino de Filippo. “Pappa” gli fu dato per il ciuffo ribelle, per una certa somiglianza nella capigliatura, che appunto ricordava… la macchietta napoletana. Per altri era “badile”, in qualità di una tecnica non proprio raffinata e per il suo rapporto col pallone, diciamo così… un pochino precario. Per tutti, invece, Giancarlo Galdiolo era un autentico cuore viola, nobile d’animo, indistruttibile nel fisico, disposto a tutto per la sua Fiorentina. Anche a rinunciare alla fascia di capitano perchè, secondo lui, un altro Giancarlo… Antognoni, rampante fuoriclasse già colonna della Nazionale italiana, la meritava più di lui. Eppure, ironia della sorte, da tempo una grave malattia lo aveva minato proprio in quel fisico da granatiere, che piano piano si è andato consumando. Come spesso capita, in presenza di uomini che non sono passati invano, una parola è poca e due son troppe: si rischia di cadere nell’ordinario, nel convenzionale, si rischia di banalizzare 10 stagioni, la vittoria di due coppe, e più di 200 partite da professionista col giglio sul petto. Si rischia sopratutto di semplificare una figura che aveva tante sfaccettature. Tutte belle, tutte positive. Noi allora ci limitiamo a ricordare un titolo de “La Nazione”, all’indomani di un Fiorentina-Juventus del 26 febbraio 1978: “Il colpo di testa che fa dormire”. Eh già perchè, in quella giornata uggiosa, bagnata da una fitta pioggia invernale, il “pappa” svettò imperioso e pareggiò il vantaggio di Boninsegna. Fu anche grazie a quel punticino che la Fiorentina di Chiappella guadagnò una miracolosa salvezza (la seconda alla quale Giancarlo contribuì, dopo quella della stagione ’70-’71), e chissà… forse fu proprio grazie a quel ciuffo ribelle che il “pappa” riuscì ad indirizzare il pallone alle spalle di Zoff. E mandare a letto più tranquilli i tifosi viola. Ciao Giancarlo, ci mancherai. E grazie di tutto…

20
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Un altro pezzo di Fiorentina (e di un calcio che non c’è più) che se ne va. Purtroppo iniziano ad essere tanti i “pezzi” della nostra storia che non ci sono più. E quando uno di loro se ne va, anche un po’ di noi stessi se ne va via insieme a loro.
Come ho scritto ieri, riposa in pace Giancarlone nostro. E se veramente esiste un al di là, saluta per noi tutti i nostri campioni che ti hanno preceduto.

Steve67
Ospite
Steve67

eh gente d’altri tempi…..addio mitico badile

Davide Baroncini
Ospite
Davide Baroncini

Arrivederci “badile” ora tornerai a giocare lassù.

Rosh
Tifoso
rosh

…eri così grande da non “entrare” nella foto delle figurine della Panini…

Rob de Matt
Ospite
Rob de Matt

Un altro grande cuore viola che se ne va. Addio Giancarlo, sarai per sempre nei cuori di chi ti ha conosciuto. Non eri un grande calciatore ma un grandissimo uomo. Purtroppo stiamo perdendo pezzi di storia troppo spesso, ma la vita è inesorabile. Riposa in pace ” pappagone ” con gli altri che ti hanno preceduto. Sentite condoglianze alla famiglia.

Emidiocinosi
Tifoso
emidiocinosi

SE ne andato un altro pezzo di Cuore.Addio Gigante Buono!!!!SEI stato un esempio di calcio e di vita!!!

paolo re
Ospite
paolo re

Riposa in pace

olegna
Ospite
olegna

riesco solo a dirti grazie di tutto, ciao e riposa in pace……………..ho l’impressione, tristissima ovviamente, che lassù si stia pian piano ma, inesorabilmente, formando una Grandissima Fiorentina.
grazie a tutti Voi, ragazzi viola che ci guardate da lassù, Vi giunga la nostra preghiera.

Ponzio
Tifoso
ponzio

Grande Badile! Giocatore di grande sostanza e grande persona

Sandro
Ospite
Sandro

RIP grande Galdiolo ti ricordo da bimbo a Massa Marittima

Sergio clerici
Ospite
Sergio clerici

Ero un bambino…
Ti vedevo in campo un gigante una montagna un pilastro della difesa

R.I.P

Cuoreviola
Tifoso
cuoreviola

Un altro innamorato viola ci lascia. Grazie per quello che ci hai dato e hai sempre dato alla squadra con passione, coraggio e amore. Troverai ad accoglierti un altro grande viola, un altro capitano come te, Davide Astori a formare una altra grande difesa.
Riposa in pace, sei comunque sempre nei nostri ricordi.
Condoglianze alla famiglia del grande Giancarlo.

tomcat
Ospite
tomcat

Grande “badile” ho gioito e sofferto con te in campo. Riposa in pace e che Dio ti abbia in gloria

luciano rucci
Ospite
luciano rucci

non era il 71…..grazie GRANDISSIMO!!!!!

luciano rucci
Ospite
luciano rucci

lucioviola

galdiolo58
Ospite
galdiolo58

addio “badile” il mio nickname deriva dall’averti conosciuto dai tempi degli anni 70 quando ancora con i calciatori noi ragazzini forcaioli potevamo avere un rapporto umano ai campini mi avevi eletto il tuo preferito per aiutarti a caricare le borse in macchina e mi ricordo il tragitto fatto insieme fino all’auto con te e l’altro mitico ennio pellegrini la tua umanita’ era pari alla tua grinta e alla tua umanita mi ricordo di una volta che mi invitasti negli spogliatoi a fine allenamento e io ragazzino ero con gli occhi di fuori in mezzo ai miei idoli ma fu incredibile… Leggi altro »

Giancarlo
Ospite
Giancarlo

Addio, PAPPA; colonna viola. Come il colore viola ti avremo sempre nel cuore.
Sentite, ma veramente sentite condoglianze alla famiglia. Giancarlo

Abbonato per 26 anni in Fiesole
Ospite
Abbonato per 26 anni in Fiesole

Chi ha avuto la fortuna di conoscerti sa che abbiamo perso un’altro gladiatore della difesa Viola 10 anni con Noi
Riposa in pace PAPPA

Veritas
Ospite
Veritas

Com’è strana la vita è veramente tutta un’illusione. Mi sembra ieri, bambino dalla Fiesole vedere questo gigante, almeno così mi sembrava, sempre di spalle, davanti al portiere. Come una roccia in mezzo al campo. Quando era in posizione non tremavamo, qualsiasi attaccante poteva arrivare ma se c’era Galdiolo non andava da nessuna parte. O palla, o gambe, da lui non si passava. Ironicamente lo soprannominavano “badile” perché non eccelso di qualità ogni tanto quando calciava con la palla si alzava anche “qualche ” zolla di campo. Ma l’importante per lui e per noi, era che l’attaccante non arrivasse al tiro… Leggi altro »

Parterre firenze
Ospite
Parterre firenze

Addio colonna viola! Condoglianze alla famiglia

Articolo precedenteGiovanili, l’Under-15 trionfa nel Memorial Allodi contro il Pontedera
Articolo successivoQualificazioni Europeo U-21, la Bulgaria di Hristov perde contro la Francia
CONDIVIDI