Mal di trasferta: segnali positivi ma errori pagati a caro prezzo

8



Ancora una sconfitta in trasferta per la Fiorentina, che commette diversi errori e alla fine viene punita da Immobile.

Sta diventando una (spiacevole) abitudine. E se è vero che tre indizi fanno una prova, allora inizia ad esserci abbastanza materiale per arrivare a sentenza. La Fiorentina, in trasferta, non va. O meglio. Non fa punti. Uno, per la precisione, sui dodici a disposizione. Un pareggio (a Genova con la Sampdoria) e tre sconfitte. Non solo. Due soli gol fatti, e cinque (sui sei totali) subiti. Poco. Troppo poco. Così scrive il Corriere Fiorentino.

RIMPIANTI. E non consola il fatto che anche questo 1-0 con la Lazio abbia il sapore (amarissimo) del rimpianto. L’ennesimo stop arrivato al termine di una sfida che, all’interno dei novanta minuti, ha raccontato anche di una squadra che a tratti ha saputo imporre la propria personalità. Segnali positivi che prima o poi si trasformeranno in risultati ma che, per ora, non bastano.

DIFETTI. Errori chiari, evidenti. Fastidiosi, perché ripetuti. Ormai, le gare della Fiorentina contro le grandi (Napoli, Inter, Lazio, ma potremmo aggiungerci anche lo scontro diretto pareggiato a Marassi con la Samp) potreste raccontarle prima ancora di averle viste. E non è detto che sia un buon segno. La squadra gioca senza paura, riesce spesso ad imporre se stessa ma, puntualmente, si fa male da sola. Benassi sbaglia sul regalo di Wallace, Immobile punisce su una grande distrazione collettiva. Contro Chievo, Spal, Udinese e Atalanta gli errori sono recuperabili. Contro Insigne, Icardi e Immobile no. Il primo che sbaglia perde la partita e se in campo ci sono tanti giovani, l’errore, anche quello più banale, è dietro l’angolo.

8
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Giuliano Malandrucco
Ospite
Giuliano Malandrucco

Se non avessimo perso quelle tre partite non è poi detto che oggi avremmo una classifica tanto migliore di quella attuale. Calma e gesso ragazzi. E’ una vita che si aspetta un orizzonte più chiaro ed è una vita che ripetiamo le stesse cose, a seconda del risultato di una o due partite. A parte le logiche delusioni dopo aver perso alcune partite , io sono contento del clima di compattezza ( tra noi tifosi, la squadra, ma anche la società) con cui abbiamo inziato .questo campionato Dai : sono passate otto giornate, e tolta la Juve , e ,… Leggi altro »

Sangue Viola
Ospite
Sangue Viola

Non riusciamo, per ora, a rimontare un gol subito, e a riportare un risultato positivo dopo che siamo andati in svantaggio…

braccinocorto.com
Ospite
braccinocorto.com

Siamo in linea con le attese ed in piena lotta per l’Europa … Settimi (forse ottavi se il Milan vince il recupero). I fratellini hanno mantenuto per adesso la promessa.

Con la rosa corta che abbiamo e’ difficile competere con le squadre avanti a noi la differenza la vedremo nel girone di ritorno.

Quello che mi preoccupa e che questo dovrebbe essere l’anno 1 ma non vendo la scheletro per la squadra del futuro…. vedremo quanti giocatori della rosa di oggi ci saranno la prossima stagione.

Liberatore Di-Cesare
Ospite
Liberatore Di-Cesare

Per me il Campionato e’ gia finito
Dopo poche settimane
Siamo alle solite storie
Solo belle parole ma niente di concreto
Ieri la conferma
Spero di sbagliarmi
Che delusione

Albe47
Ospite
Albe47

Pioli ha sbagliato tattica e si gioca senza grinta
Pjiaca e un giocatore non pronto ….giochiamo in 10……. con un po di coraggio Pioli dovrebbe provare Vlahovic (molto forte) centravanti e Simeone a destra
Per arrivare a meta classifica si potrebbe provare

Franco_Thai
Tifoso
Franco_Thai

Concordo su tutto, Pioli deve essere più intraprendente, Simeone è una seconda punta spalla di un centravanti.
Gettato il primo tempo, mentre il tridente di semi-attacco, impostato così non fa male.
SFV since 1958

Mariani
Tifoso
gigliato-bis

Ma quali segnali positivi. E’ positivo vedere in campo sempre Benassi, che con il calcio non ha nulla a che fare?. E’ positivo vedere in campo un fantasma come Simeone che dovrebbe tornare da Papy a Madrid? Suvvia siamo seri. Non scriviamo le solite frasi stereotipate

Andrea 78
Ospite
Andrea 78

Io avrei volentieri messo vlahovic oppure thereau che dentro l’area segna non la tira addosso agli avversari. Con Simeone attacco inesistente servirebbe la davanti un bomber alla rigano’

Articolo precedenteSottil: “Peccato per il risultato, ma avanti su questa strada”
Articolo successivoDragowski e la chiamata in Nazionale maggiore: “Un sogno, dimostrerò che me lo sono meritato”
CONDIVIDI