Malagò: “Se fossi in Tavecchio mi dimetterei”

fonte Sport Mediaset

15



Dopo la disfatta azzurra e la mancata qualificazione della Nazionale ai Mondiali del 2018, Giovanni Malagò ha parlato di “triste serata sportiva”: “Siamo tutti quanti molto delusi e amareggiati. Ho sentito Tavecchio, gli ho chiesto che intenzioni avesse e mi ha detto che domani ci sarà questa riunione in Figc ma se fossi in lui mi dimetterei” ha detto il presidente del Coni. “Figc? Nn si può procedere a un commissariamento”.

“Oggettivamente in Figc non ci sono gli strumenti procedurali per procedere a un commissariamento” ha spiegato Malagò. “Un uomo di istituzioni deve ascoltare tutti ma anche ragionare con buonsenso con quelle che sono le norme. Il presidente del Coni può commissariare una federazione solo se non funziona la giustizia sportiva, i campionati o per gravi irregolarità amministrative. Ad oggi questi tre fatti non ci sono”.

Tuttavia, il numero 1 del Coni ha spiegato: “C’è un altro discorso non scritto che riguarda invece la sfera delle competenze e responsabilità oggettive, che sono sotto gli occhi di tutti. Non succedeva dal 1958 che l’Italia non si qualificava a un Mondiale e va detto pure che allora ci andavano 16 squadre e invece oggi c’erano più possibilità. Ma soprattutto veniamo da tutto un periodo senza grandi risultati”.

A proposito del settore giovanile: “Dall’Under 21 sono arrivati segnali importanti negli ultimi mesi, ma anche li’ c’è stata la delusione della mancata qualificazione alle ultime due Olimpiadi. Ci sono stati investimenti, attenzione e interesse al mondo del calcio femminile, ma anche lì l’Italia manca da sempre a una grande manifestazione”.

Commenta la notizia

avatar
Ordina per:   ultimi | più vecchi | più votati
Axel Ta Rabat
Ospite
Member

Ma veramente mi sto chiedendo cosa aspetta il Ministro dello Sport a chiedere le dimissioni di massa!! PS Ancelotti è libero!!

Mario 07
Ospite
Member

Ragazzi ricordatevi che siamo in Italia dove chi ha preso una poltrona qualunque essa sia ha cancellato dal proprio vocabolario le parole : dimissioni – coerenza – umiltà – responsabilità. Come al solito continueremo una polemica infinita , ma loro resteranno saldamente attaccati alle loro posizioni.

Grandeviola
Ospite
Member

Ma pensa al CONI dove metà delle federazioni sono in pesante deficit se non tecnicamente fallite e parli tu espressione della tipica modalità italiana dove l’incompetenza la fa da padrona , tu quello che voleva organizzare l’olimpiade per ingrassare i soliti noti ma incomincia tu a dimetterti,; poi che tutto il circo equestre del calcio italiano deve dimettersi non vi è ombra di dubbio ma tu sei L’ ultimo a dover parlare.

ETTORE DI VARESE
Ospite
Member

IO SE FOSSI MALAGO’ COMINCEREI A DIMETTERMI PRIMA DI CHIEDERLO AD
ALTRI. IL PERICOLO E’ CHE QUEL GRANDE CAOS CHE C’E’ NEL CALCIO
ITALIAN’O HA MOLTI RESPONSABILI. CHIEDERE LE DIMISSIONI SOLO A
VENTURA E MALAGO’ VUOL DIRE FUGGIRE DALLA REALTA’ DOVE AD UN
INCAPACE NE SUCCEDE UNO ANCORA PEGGIORE

pratociri
Ospite
Member

Scontato, non poteva dire altrimenti. Facile dirlo a parole

Alessandro Berti
Ospite
Member

Concordo con le dimissioni ANCHE di Malagò, ma oggettivamente ha posto un problema che è comune a tutte le federazioni sportive e lo ha detto chiaramente!
A causa della normativa non può commissariare la FIGC ed anche si dimettesse pure lui per il fallimento globale (come ha giustamente scritto GIULIANO qui sotto) non lo può fare neppure l’eventuale successore, e vale per tutte le federazioni, purtroppo!
A questo punto è il governo (ma con Lotti????Hahahahaha!!) che dovrebbe prendere in mano la situazione, ma siccome ormai siamo già in campagna elettorale, e di bischerate da tutti i fronti ne sentiremo non a pacchi ma a container interi, ed il governo sarà dimissionario ( leggasi la costituzione per favore), non sarà fatto nulla, come per altro già dichiarato da tutti!
In poche parole….. tarallucci e vino (santo)!
Bello schifo, era un’occasione d’oro per fare tabula rasa, ma come al solito il Gattopardo vince sempre!!1

GIULIANO
Ospite
Member
è vero dovrebbe dimettersi,ma siccome non lo farà mai di sua spontanea volontà perchè come i politici le poltrone si incollano ai loro deretani!!!!!!!!!!!!!!!!!,allora intervenite voi caro malagò,invece come al solito si ha la netta sensazione che nessuno pagherà questo scempio,stesse frasi del ministro lotti,lui parla di rifondare il calcio ma poi dice decideranno loro,malagò dice dovrebbe dimettersi ma poi agirà come ponzio pilato,ecco il vero problema dell’italia,di fronte ai fallimenti nessuno paga mai le proprie evidenti responsabilità,non si è mai per un vero cambiamento radicale,quattro belle parole per far presa sul popolino il giorno dopo,e poi tutto finisce a tarallucci e vino,ventura andrà in prepensionamento con una ricca liquidazione e tavecchio continuerà a comandare e a compiere disastri come essere il presidente della federcalcio che dopo 60 anni non è andata alla fase finale dei mondiali.ma la gente orrmai è stanca delle vostre parole,e non soltanto nel calcio ma… Leggi altro »
Francesco
Ospite
Member

In Italia la coerenza è stata cancellata dai vocabolari. Il primo a dover dare le dimissioni dovrebbe essere lui in quanto “capo” dello sport italiano. Abbiamo fatto pena ai mondiali di atletica, di canottaggio, nello sci, nel ciclismo e ora nel calcio. Ci reggiamo in piedi grazie alla scherma che è tutto tranne che uno sport popolare. Il responsabile dello sport nazionale dovrebbe identificare gli obiettivi e distribuire le risorse secondo le conseguenti pianificazioni. Nell’atletica ognuno si allena con chi gli pare e dove gli pare, nel calcio si è sempre e solo alla ricerca di sponsor e come spartirsi i diritti TV. E i risultati si vedono!!!
Tutti a casa e ricominciamo.

ste
Ospite
Member

MAGARI!!!!!!!!
MAI LO FARA’
ste

Leo
Ospite
Member

Certo che se la morale deve farla uno dei massimi rappresentati della roma(città) più furtiva e poltronistica,in prima linea per salvare dal più che giusto fallimento rometta e lazie,che alla fine un incarico a cinque zeri lo trova sempre,scappa da ridere…

Pio Coppi
Ospite
Member

Dovresti essere tu per primo a darle.

Ponzio
Ospite
Member

E già amaro essere esclusi dal mondiale dopo 60 anni, ma che al mattino si debba assistere alla mobilitazione dei morti viventi no! Lotti, Malagò, personcina davvero al di sopra delle parti e apprezzabili per disinteresse, Fra poco arriverà anche la dichiarazione di Montezemolo? Quanto dovremo aspettare per una esilarante dichiarazione di Blatter e già che ci siamo del Mago Otelma?

Braccinocorto.com
Ospite
Member

Ecco la prima picconata…… chi vorresti al suo posto Montezemolo?

andrea
Ospite
Member

se fossi in malagò, io mi dimetterei

Murray Rothbard
Tifoso
Member

In realtà ha detto “Se sarei tavecchio…”

wpDiscuz
Articolo precedenteZaniolo Sr: “La Fiorentina ci disse che non era all’altezza. Grazie a loro siamo all’Inter”
Articolo successivoE ora amichevoli e basta. Niente stage, e poi la Nations League del 2019
CONDIVIDI