Malagò: “Indispensabile intervenire in stadi come quello di Firenze, ma…”

9



Il numero uno del Coni si è detto d’accordo con il presidente della Fifa Infantino che aveva definito lo stato degli stadi italiani peggiore di quelli del Gabon

Infantino ha perfettamente ragione“. Lo ha detto il presidente del Coni Giovanni Malagò commentando l’affermazione del presidente della Fifa che ha definito il livello degli stadi italiani peggiore di quelli del Gabon.

Da cinque anni ho una patologia nel battere su questo tasto – ha detto Malagò -. Non si possono sviluppare progetti sportivi di livello se non ci sono impianti adeguati e questo vale per tutti gli sport e il caso più eclatante è il calcio“.

Credo che l’unica strada percorribile sia cercare di candidarsi agli Europei del 2028 – ha spiegato il presidente del Coni –, perché onestamente è indispensabile intervenire in stadi come Verona, Milano, Bologna, Firenze, Napoli, Bari, Palermo, Cagliari. Se ognuno va per conto proprio, come sta succedendo a Genova, Bologna, Firenze ad esempio, i lavori si fanno ma diventa una via crucis“.

9
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Ezio
Ospite
Ezio

Mi chiedo come sia possibile in questo Paese che tutto si debba fare sotto la spinta di eventi straordinari come lo sono gli europei od i mondiali. Sembra che qui da noi una razionale programmazione non sia possibile, il tutto deve essere fatto solamente sotto la spinta di qualcosa fuori dal comune col risultato di creare ad arte delle schifose mangiatoie dove ci sguazzano i soliti noti.

Oranje
Ospite
Oranje

Il Franchi andrebbe demolito. Invece è un monumento nazionale. Non è più adeguato ai tempi da oramai 30 anni. La partita si vede male e in taluni settori si è veramente sacrificati. Già nel 1990 si parlav di fare lo stadio altrove. Perché tenere uno stadio del genere in una parte vitale della città? Siamo un paese con norme vecchie è un immobilismo urbano legato alle tante violazioni perpetrate sul territorio nazionale. Si vieta perché non ci si fida.

Stefano58
Ospite
Stefano58

“Se ognuno va per conto proprio “…….per fare uno stadio ci vuole un terreno dove realizzarlo,ogni realtà è diversa,ma soprattutto ci vuole un presidente che apra il portafoglio.
Non riesco a capire cosa voglia dire quando parla che unica via per risolvere i problemi sia candidarsi agli Europei , Chi paga ?

IrBudelloDiToPa
Tifoso
IrBudelloDiToPa

il problema è che i vertici federali tipo malagò, sono adatti per l’antartide, forse solo lì potrebbero non far danno

Franco
Ospite
Franco

Io non conosco il Gabon, però oltre gli stadi è proprio il paese ad avvicinarsi agli standard africani, qualcosa ho visto.A ridurci in questo modo è stata proprio gente come Malago’.io intanto comincerei con il chiedermi perché in certe città non esista neanche lo spazio dove erigerlo,uno stadio

RAGIONIERE 56
Ospite
RAGIONIERE 56

La patologia e che senza grandi eventi non intascate niente e non fate passerella.
Gli stadi dei mondiali 90 che fine hanno fatto???

marco
Ospite
marco

già uno che comincia dicendo di avere una “patologia” forse non dovrebbe parlare ai giornali ma a un internista. e comunque sono convinto che malagò stesso sia un problema, per il calcio italiano, molto più grave della manutenzione degli stadi. lui e i suoi sodali sono proprio convinti che se gli stadi fossero più moderni e “confortevoli” allora sarebbero pieni? io ho i miei dubbi. e poi (ma questa è una considerazione personale e forse scarsamente condivisa) per me lo stadio è un posto dove si gode e si soffre insieme, dove si vocia e si sta in piedi, non… Leggi altro »

Superviola
Ospite
Superviola

Quando avevo 20 anni e andavo in Fiesole avrei scritto le stesse cose, ora che ne ho 55 la penso invece diversamente, avere uno stadio comodo, coperto, con le tribune vicine al campo di gioco mi piacerebbe decisamente di più…questione di gusti e di opinioni.

marco
Ospite
marco

io però ho 40 anni…

Articolo precedenteAncora Freitas: “Bruno Gaspar? Ha pagato l’azione del gol di Mandzukic contro la Juve…”
Articolo successivoCeccherini, Benassi e il gol all’Atalanta: “Passano gli anni ma l’esultanza con urlo in faccia non è cambiata!” (FOTO)
CONDIVIDI