Manchester, paura per Sir Alex Ferguson. Operato per emorragia cerebrale

4



Sir Alex Ferguson è stato ricoverato oggi in ospedale. Secondo le prime notizie che filtrano da Manchester l’ex-tecnico dello United, 76 anni, sarebbe in serie condizioni e sarebbe già stato operato per un’emorragia cerebrale. Il “Times” scrive che un’ambulanza è stata chiamata alle 9 di mattina e che ha portato Ferguson prima al Macclesfield district Hospital, per poi trasferirlo al Salford Royal. La notizia, confermata da vari media inglesi era stata in un certo senso preannunciata dall’assenza del figlio Darren Ferguson dal match del suo Doncaster, per “gravi motivi familiari”.

Ferguson, 76 anni, era apparso in buona salute solo una settimana fa per il saluto a Wenger, durante il match con l’Arsenal.Il Manchester United, attraverso una nota ufficiale, ha poi comunicato: “Sir Alex è stato operato d’urgenza oggi per una emorragia cerebrale. La procedura è andata molto bene, ma avrà bisogno di un periodo di cure intensive per completare il suo recupero. La sua famiglia ha chiesto il rispetto della privacy”. Ferguson si era ritirato nel 2013 dopo 26 anni consecutivi sulla panchina dei Red Devils, scrive Gazzetta.it.

4
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Alessandro_Toscana
Tifoso
Alessandro_Toscana

Forza Sir Ferguson !!!

Gaesill
Ospite
Gaesill

E’ un Grande Lottatore e una Icona del calcio mondiale. Tenga duro Sir Alex!

buridano
Ospite
buridano

Possibile che il male sia sempre pronto con la gente per bene e ai malvagi
sempre nulla?

sergio intrigo
Ospite
sergio intrigo

Forza sir alex, ti apprezzo dai tempi della mitica coppa delle coppe alzata dall’Aberdeen in faccia al Real Madrid! Quante gioie con la mia squadra del cuore fuori dall’Italia, sopprattutto i goal di Sheringam e Solskier nei minuti finali contro il Bayern nel 99. Sei un grande, non mollare!

Articolo precedenteLa giornata viola: il riassunto
Articolo successivoSerie A, la Juventus prima soffre e poi batte il Bologna 3-1. Autogol dell’ex viola De Maio
CONDIVIDI