Mancini: “Mbappé e Dembelé sono cresciuti negli ultimi mesi. Come può fare Chiesa”

1



Il ct azzurro parla del divario con le big europee e sui talenti in mostra, specie quelli della Francia. Tirando in ballo Chiesa.

Il ct dell’Italia, Roberto Mancini, ha parlato ieri sera a Tiki Taka, su Italia Uno. Ecco le sue parole anche su Chiesa, paragonato a due giovani francesi in crescita: “Mbappé un anno e mezzo fa non era nessuno, Dembelé sei mesi fa era un giocatore normale. Stiamo parlando di sei mesi fa… I giocatori che abbiamo noi sono giovani, in un anno possono migliorare tantissimo. Mbappé quando giocò il Quarto di Champions contro la Juve non toccò palla, era un giocatore giovane che aveva qualità. Come può essere Chiesa ora. Stessa cosa Dembelé: è andato al Barcellona e in sei mesi è migliorato tantissimo”.

1
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Nodoso Randello
Ospite
Nodoso Randello

Obbravo. L’hai detta o fiatata? Questi due dove giocano? Che compagni di squadra e team tecnico hanno? La prossima stagione Federico sara’ costretto a sottostare a assurdi compitti tattici dettati dall’aziendalista e ogni tanto provare a spaccare la partita con qualche giocata che difficilmente gli verra’ facile dati i brodi, compagni che ha.
Poi i rintro tifosi lo criticheranno perche’ un distinguano un sercione da un diamante.

Articolo precedenteFiorentina, niente asta per Meret. Corvino cambia strategia: tentativo per Sommer
Articolo successivoMilan, la sentenza Uefa può slittare: rossoneri verso l’esclusione, ma con ricorso al Tas
CONDIVIDI