Mandorlini: “Fiorentina fortissima in attacco, ma andiamo a Firenze per fare punti”

    0



    MandorliniQueste le dichiarazioni dell’allenatore dell’Hellas Verona Andrea Mandorlini in conferenza stampa: “Un commento sulla Fiorentina? La Fiorentina è uscita bene dall’impegno di Europa League, hanno una rosa che permette cambi importanti. Noi dobbiamo commettere meno errori, e cercare di fare ancora punti, abbiamo una partita molto difficile e poi altre 7 gare, possiamo fare un finale importante. L’attacco è la loro fase migliore. Hanno un modo di gestire la gara fatta di possesso palla, c’è Salah che con le sue accelerazioni può fare un cambio di marcia importante, e poi anche Babacar. Se ricorreranno al turnover hanno comunque un organico di prim’ordine. Io ad un passo della 80esima vittoria in gialloblù? La vittoria mi manca, ma vincere è importante per l’approccio settimanale, tutte le partite sono belle da giocare. Sono convinto che faremo una buona gara, dobbiamo essere più bravi a fare certe cose e speriamo di cominciare da Firenze. La formazione? Gioca sempre la squadra migliore, abbiamo una rosa importante, non mi faccio condizionare dalle diffide. In caso di cartellini, giocheranno altri calciatori nelle prossime gare. Rafael? Lunedì giocherà. Gollini? Adesso conta lunedì sera, poi si vedrà. Rafa Marquez? Sta bene, a Firenze sarà negli undici iniziali. Ci tiene e sta bene, ha tanta voglia di ritornare, ha risolto i problemi e al di là del rendimento è un giocatore forte e importante. Sala e pisano? Sono importanti e hanno fatto bene, una partita non cambia il giudizio su un calciatore, bisogna saper guardare oltre. A centrocampo Lazaros o Greco? Giocherà Leandro. Saviola? Ha voglia di giocare, con l’Inter è entrato, si allena bene ed è un campione. Le critiche sul mio calcio? Gomez e Jankovic devono correre indietro e avanti, il mio è un calcio di sacrificio. E’ da 3 anni che abbiamo il capocannoniere della categoria, magari c’è qualcosa che non va (ride, ndr). Chi non sarà della partita? Hallfredsson non viene a Firenze e nemmeno Nico Lopez, perché ha avuto un risentimento nella rifinitura. Poi ci siamo tutti, a parte Ionita”