Mandragora: “Non pensiamo a quello fatto con la Roma ma assieme ai tifosi battere la Fiorentina”

Di Massimiliano Franco- Corriere dello Sport Stadio

3



Intervista del Corriere dello Spot-Stadio, a Mandragora, giocatore del Crotone e avversario domenica della Fiorentina. Resta un’ottima prestazione ed è da qua che si deve ripartire. Contro la Roma è stata giocata una grande partita, forse non si sono sfruttate le occasioni create, e contro la Fiorentina bisogna fare lo stesso magari con maggiore concretezza sotto porta. Bella e positiva la reazione del Crotone dopo la batosta di Genova subita dalla Sampdoria, non era semplice reagire eppure la squadra ha dato un segnale di discontinuità. Contro una grande squadra come la Roma i rossoblù sono riusciti a tenere bene il campo e dare qualche grattacapo nel finale ai capitolini che hanno sofferto per portare a casa il risultato. Dovrà essere lo stesso contro una Fiorentina che ha iniziato a viaggiare a gonfie vele ed arriverà a Crotone con il chiaro intento di dare continuità ai risultati. Dal canto loro i padroni di casa però hanno bisogno di fare punti per ricominciare a muovere la classifica e riprendere la marcia verso la salvezza. Le squadre coinvolte sono tante, la classifica è ancora corta, ma quasi certamente inizierà a sgranarsi ed il Crotone deve continuare a restare agganciato al treno salvezza.

Fra due giorni si tornerà in campo, è un campionato che non dà respiro, il prossimo avversario non lascia dormire sonni tranquilli, quindi bisogna voltare pagina e concentrarsi sulla Fiorentina come spera di fare presto il centrocampista Rolando Mandragora: «Non dobbiamo pensare a quello che abbiamo perso, ma proiettarci alla gara con la Fiorentina. Giocheremo in casa con i nostri tifosi al fianco e quindi avremo uno stimolo ed un aiuto in più per fare meglio». Vorrebbe voltare pagina, ma non è semplice perché l’ottima prestazione sfornata sul campo della Roma alla quale non sono seguiti i punti ha lasciato un pizzico di amarezza e delusione in casa Crotone: «Siamo rimasti tutti con l’amaro in bocca, vista la prestazione maiuscola che abbiamo messo in campo». il rigore. Si è reso protagonista dell’episodio che alla fine ha deciso la partita sarebbe suo il presunto fallo per il quale l’arbitro ha assegnato il calcio da rigore, un fallo che non è sembrato tale da nessuna immagine. Il diretto interessato commenta così: «Sono entrato in scivolata cercando di oppormi al tiro di Kolarov, non credo di averlo toccato ma l’arbitro insieme all’assistente Var hanno visto così. Non sta a me giudicare o criticare anche perché non sono un veterano avendo iniziato da poco, non spetta a me farlo ma a chi di competenza».

È stato un Crotone, quello visto all’Olimpico, che ha saputo soffrire giocando di squadra che ha fatto la sua partita, avrebbe potuto strappare un punto e non si sarebbe gridato allo scandalo. Una sconfitta salutare che dà convinzione alla squadra, insomma se il Crotone interpreta sempre così le partite può dare del filo da torcere a tutti come afferma Mandragora: «Partita che ci dà morale, peccato non aver portato a casa punti. Se la quadratura, la mentalità e le prestazioni sono queste penso che col passare del tempo i punti arriveranno. È quello che vogliamo tutti, l’ambiente, i calciatori, lo staff e speriamo di riuscirci il prima possibile».

3
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
Bastiano
Ospite
Bastiano

Pensare che il Crotone sia il benevento sarebbe un errore MOSTRUOSO!
ma giocare con la roma a 19 punti non sarebbe male………..sarebbe PARTITONA!
Sempre ForzaViola

Osvaldo
Tifoso
Osvaldo

Con tutti tifosi crotonesi siete un po troppi a noi bastan Chiesa e Simeone che t’infilin due schioppi!!!

GIULIANO
Ospite
GIULIANO

il rigore dalla varie immagini televisive che ho potuto guardare sembrava non esserci onestamente parlando,anche se come diceva il grande carletto mazzone giocatore scivoloso equivale a giocatore pericoloso!!!!!!!!!!!!!!!!!,soprattutto mi viene da dire quando si entra in scivolata all’interno dell’area di rigore,cè sempre il rischio che poi l’arbitro come nel caso di mandragora in roma crotone rimanga appunto ingannato dall’entrata in scivolata in area,e ribadisco il rigore sembra inesistente. poi per quanto riguarda la gara contro di noi di domenica prossima,il crotone ìn casa allo scida,spesso trascinato dal proprio pubblico con quegli spalti attaccati al campo di gioco,anche l’anno scorso ha… Leggi altro »

Articolo precedenteThereau, oggi gli accertamenti clinici per valutare l’infortunio ai flessori
Articolo successivo“Una vita in gioco”, l’amore di Chantal Borgonovo per Stefano
CONDIVIDI