Mareggini: “Troppo presto per far fare il titolare a Cerofolini. Prenderei subito Meret”

2



L’ex portiere gigliato fa un’analisi di tutti i portieri italiani più promettenti del momento, accostando qualche nome alla Fiorentina

Gianmatteo Mareggini, ex portiere viola, oggi preparatore della nazionale azzurra, dall’Under 15 all’Under 19, è intervenuto a Lady Radio. Queste le sue considerazioni:

All’Europeo Cerofolini ci sarà. E’ un po troppo presto ancora per vederlo, però penso che le ultime partite di campionato non dovevano farle giocare a Dragowski ma a lui, per farlo ambientare. L’esperienza della prima squadra ti fa svoltare più in positivo, l’esperienza di giocare in campo ti dà più consapevolezza. Per il suo futuro ci sono 2 strade: una è che rimanga a Firenze a fare il dodicesimo, subito pronto a subentrare al titolare, la seconda è andare a giocare in Serie B, fare esperienza, una cosa che gli farebbe molto bene. La personalità ce l’ha da vendere, è molto sicuro con i piedi, indirizza la palla dove vuole, cerca sempre di agevolare la difesa, è un portiere moderno. Forse deve migliorare ancora tecnicamente.”

“20 milioni per Meret? Li metterei subito, perché Meret è un investimento sicuro, e nel giro di due anni potrebbe valere il doppio, ne sono certo. Buffon vede in lui molte sue caratteristiche, questo lo so per certo. Voglio puntualizzare ancora di più quanto sarebbe per Firenze e la Fiorentina un’ottima scelta. Due anni fa con due milioni si prendeva. Donnarumma è un altro grande portiere, questi sono i portieri del nostro futuro, siamo messi molto bene tra i pali.”

“Scuffet? Caratterialmente è un ragazzo molto chiuso, mentre l ruolo del portiere ha bisogno di qualcosa di importante sotto questo punto di vista. Probabilmente soffre ancora di questa cosa, deve sbloccarsi, perché tecnicamente la qualità non gli manca.”