Mario Gomez-Klose: che numeri! E’ sfida dei gol, ma anche per un posto..Mondiale

    0



    Domani sera ci sarà Fiorentina-Lazio. E la gara, in sé per sé, rappresenta un’occasione da non perdere per la squadra di Montella per cercare di tornare alla vittoria in campionato. Vittoria che manca dall’8 febbraio, quando Ilicic e Wolski si presero la scena battendo l’Atalanta di Colantuono. Ma oltre ad essere una grandissima opportunità per tornare alla vittoria e quindi per allungare in classifica, quantomeno per tener lontane le squadre che stanno dietro, potrebbe essere (ad un certo punto della partita) anche una sfida che parla tedesco, tra due dei migliori attaccanti della storia della Germania (insieme a Rummenigge, Müller, Völler, Klinsmann, Ballack, Bierhoff per fare qualche altro nome…). Con ogni probabilità Mario Gomez partirà dalla panchina. Mentre Miroslav Klose dovrebbe essere mandato in campo da Reja dal primo minuto. Ma l’incrocio ci potrà stare. Perché ‘Marione’, dopo aver fatto tre spezzoni di gara contro Inter, Esbjerg in Danimarca e Parma, giovedì sera ha giocato tutto il match contro i danesi al Franchi. Dimostrando di essere ancora lontano dalla migliore condizione (com’è normale che sia), ma andando in gol… (poi annullato ingiustamente, perché il fuorigioco non c’era). E quindi l’‘Aeroplanino’ è possibile che lo inserisca. Che gli regali ancora minutaggio e il solito incoraggiante applauso del suo pubblico. Prima di tutto perché ha bisogno di giocare per tornare al top. E poi perché il suo umile entusiasmo è contagioso e perfino commovente, in certi casi. Pensare che siamo di fronte ad uno che ha vinto tutto…

    VOGLIA DI GOL E DI NAZIONALE. La sua voglia di tornare ad essere protagonista con un gol si avverte nell’aria. La sua voglia di dimostrare il suo valore, è forte. È tangibile. È naturale e lecita. Perché il valore del giocatore tedesco, se qualcuno se ne fosse dimenticato, è immenso. Così com’è importante lo score del laziale. Basta dare un occhio ai numeri dei due centravanti per capire che siamo davanti a due killer dell’area di rigore. A due uomini che al gol danno del ‘tu’, da anni. E allora potrebbe essere divertente vedere questi due beniamini della Germania, arrivati in Italia ad età completamente diverse (il laziale a 33 anni, praticamente per concludere il suo percorso professionale; il viola a 28 anni, al top della sua carriera, per rimettersi in gioco in un campionato diverso da quello tedesco… dopo aver vinto tutto quello che poteva vincere), duellare. Sfidarsi da lontano. Una sfida del gol e una corsa al prossimo Mondiale. Sì, perché oltre ad aver voglia di essere protagonisti con le rispettive compagini in Italia (e Gomez anche in Europa, visto che la Fiorentina è passata agli ottavi di Europa League), il loro obiettivo è quello di essere convocati per volare in Brasile. Per Klose sarebbe il quarto Mondiale, probabilmente l’ultimo. Per ‘Super Mario’ del suo terzo (con ampie speranze di poter arrivare a giocarne anche un quarto, a 32 anni…). Nessuno dei due vuol restare in Germania per le vacanze. Löw lo sa. E conosce bene le qualità di entrambi. Così ‘panzer’. Così seri. Così bomber… Sta a loro, nei prossimi 3 mesi, convincerlo. E intanto la speranza è che il numero 33 viola possa far esplodere il Franchi… perché ancora Firenze non ha potuto godere di un suo gol (le due in viola le ha realizzate in trasferta). E non sarebbe per niente una brutta idea, se riuscisse a sbloccarsi proprio domani. Proprio contro il suo amico-nemico Klose. Forza Mario! 

    MIROSLAV KLOSE

    Anno di nascita: 1978 Età: 36

    Squadre tedesche in cui ha giocato: 4 (Homburg, Kaiserslautern, Werder Brema, Bayern Monaco)

    In Regionalliga: 18 presenze, 1 gol
    In Bundesliga: 307 presenze, 121 gol
    Nelle Coppe Nazionali tedesche: 47 presenze, 21 gol
    In Champions League con le squadre tedesche: 41 presenze, 15 gol
    In Coppa Uefa con le squadre tedesche: 33 presenze, 10 gol
    In Supercoppa di Germania: 1 presenza, 1 gol

    Totale numeri in Germania: 447 presenze, 169 gol

    Arrivo in Italia: 2011 All’età di: 33 anni

    Squadre italiane in cui ha giocato: 1 (Lazio)
    In serie A: 75 presenze, 33 gol
    In Coppa Italia: 4 presenze, 0 gol
    In Europa League: 14 presenze, 5 gol
    Supercoppa italiana: 1 presenza, 0 gol
    Totale numeri in Italia: 94 presenze, 38 gol
    Mondiali giocati: 3 (argento nel 2002, bronzo nel 2006 e 2010)
    Europei giocati: 3 (2004 con eliminazione alla fase a gironi, poi argento nel 2008, bronzo nel 2012)

    In Nazionale: 130 presenze, 68 gol
    Totale carriera: 671 presenze, 275 gol

    Palmarès: 2 Campionati tedeschi, 2 Coppe di Lega tedesche, 2 Coppe di Germania, 1 Supercoppa di Germania, 1 Coppa Italia, 1 Titolo di capocannoniere della Bundesliga (2005-06, 26 gol), 1 Titolo di capocannoniere ai Mondiali (2006, 5 gol)

     

    MARIO GOMEZ

    Anno di nascita: 1985 Età: 29

    Squadre tedesche in cui ha giocato: 2 (Stoccarda, Bayern Monaco)

    In Regionalliga: 43 presenze, 21 gol
    In Bundesliga: 236 presenze, 138 gol
    Nelle Coppe Nazionali tedesche: 32 presenze, 25 gol
    In Champions League con le squadre tedesche: 51 presenze, 29 gol
    In Coppa Uefa con le squadre tedesche: 11 presenze, 8 gol

    Totale numeri in Germania: 373 presenze, 221 gol

    Arrivo in Italia: 2013 All’età di: 28 anni

    In serie A: 5 presenze, 2 gol
    In Coppa Italia: 0 presenze, 0 gol
    In Europa League: 4 presenze, 0 gol
    Totale numeri in Italia: 9 presenze, 2 gol

    Mondiali giocati: 1 (bronzo nel 2010)
    Europei giocati: 2 (argento nel 2008, bronzo nel 2012)

    In Nazionale maggiore: 58 presenze, 25 gol
    In Under 21: 6 presenze, 1 gol
    In Under 20: 8 presenze, 2 gol
    In Under 19: 19 presenze, 11 gol
    In Under 18: 4 presenze, 0 gol
    In Under 17: 14 presenze, 5 gol
    In Under 15: 3 presenze, 1 gol
    Totale carriera: 494 presenze, 268 gol

    Palmarès: 3 Campionati tedeschi. 2 Coppe di Germania. 2 Supercoppe di Germania, 1 Champions League, 1 Titolo di capocannoniere della Bundesliga (2010-11, 28 gol), 1 Titolo di capocannoniere della Coppa di Germania (2012-13, 6 gol), 1 Titolo di capocannoniere dell’Europeo 2013 (3 gol)