Mario Gomez: “Via dal Bayern Monaco per la Fiorentina? Oggi farei altre scelte”

83



Gomez

L’attaccante tedesco ha sottolineato che quando un giocatore gioca in un top club deve provare a rimanerci. Se lo lasci è poi difficile tornarci…

Oggi farei altre scelte, con l’esperienza che ho maturato sceglierei una squadra di alto livello. Quando andai via dal Bayern Monaco, nel 2013, invece, scelsi la Fiorentina: decisi abbastanza presto, malgrado il mio consigliere Ilu Ferber mi dicesse che c’erano altre squadre interessate a me. Come il Real e l’Atletico Madrid. Se sei in un top club devi provare a rimanerci a tutti i costi“. Parla così Mario Gomez, che oggi veste la maglia dello Stoccarda, in una lunga intervista alla Bild.

L’ex attaccante della Fiorentina ha ammesso di voler “consigliare a un giovane calciatore di non lasciare mai un livello alto, un club della top 10“. Perché – spiega – se lo lasci poi è difficile tornarci, soprattutto se, come è capitato a me, hai ormai raggiunto i 30 anni. Al Bayern sei un attaccante in Europa e nel mondo, si vince sempre“.

Quando sei abituato a vincere – ha aggiunto l’ex nazionale tedesco – e poi cominci a perdere tutto va storto, quindi gli infortuni nel mio caso hanno fatto il resto. Io mi sono infortunato a entrambe le ginocchia“.

83
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
l'etrusco
Ospite
l'etrusco

Uno zero assoluto, privo dei fondamentali del calcio ( stop, controllo palla, dribbling ) …la dimostrazione vivente che avrei potuto giocare anch’io nel Bayern Monaco e diventare capocannoniere della bundesliga ( grazie a robben e Ribery ) … uno tra i più scarsi che abbia mai visto giocare a pallone… Non ero tra i 20000 allo stadio solo perché sapevo che razza di scarpone fosse

Articus
Tifoso
Articus

Questo l’è peggio di Pjaca

vittorio in balaustra
Ospite
vittorio in balaustra

Lo vidi la prima volta con il Cagliari in casa e inciampava sul pallone e si rimpallava da solo…dissi subito che non mi pareva un campione da 20 ml. tecnicamente troppo sopravvalutato, in quegli anni al Bayern facevo gol anch’io…

l'etrusco
Ospite
l'etrusco

secondo me el tanque silva, dertycia, thereau, e qualsiasi giocatore professionista definibile attaccante avrebbe fatto meglio di lui con robben e ribery accanto … Quagliarella, ad esempio, ne avrebbe fatto il quintuplo dei gol fatti da questa zavorra, peraltro irriconoscente e maleducata … C’ha avuto una fortuna di nulla questo qui, altro che…

piccio
Ospite
piccio

icché ci fa animal dei muppets sulla destra della pagina??

dottor x
Ospite
dottor x

figurati noi!! e si sta ancora scontando il costo del tuo ingaggio…

Firenze_Regna
Tifoso
Marco MI

Un accorato invito alla ricerca del posto fisso come Zalone. Diciamo che si, hai ragione, in una squadra stellare vinci e giochi mentre in una “normale” fai ridere e non fai la differenza. Dov’è il problema? in te o nelle squadre in cui giochi?

Giggi
Ospite
Giggi

Se un giocatore non capace arriva al Bayern non se ne deve mai andare visto che non è capace di giocare a pallone

VELENO
Ospite
VELENO

Esatto lui voleva dire proprio questo, poteva giocare solo al Bayern altrimenti ha fatto pena ovunque.

Inoki Antonio
Ospite
Inoki Antonio

Tu al top club ci sei arrivato ma non eri all’altezza. Nel Bayern ci giocherebbe pure mia nonna

Aleandro
Ospite
Aleandro

Va ia va ia…..se eri bono non ti davano via……sei come Pjaca….se era bona la Juve lo teneva…….gli squadroni non danno via i grandi giocatori…..

Articolo precedenteDragowski: “Felice di essere all’Empoli, è successo tutto molto in fretta”
Articolo successivoPrimavera, Coppa Italia: Fiorentina-Juventus 4-3, viola in semifinale
CONDIVIDI