Marko Rog, a lezione da Modric e Rakitic: nome nuovo per il centrocampo viola

    0



    marko rogE’ facile l’equazione ‘Europeo uguale vetrina per il calciomercato’. Succede per giocatori affermati in cerca di nuova destinazione e ancor più per i giovani. Un trampolino, per dimostrare quanto non hanno potuto in stagione, una rampa di lancio, per attirare l’interesse di altri club. La Croazia è una delle possibili outsider, in grado di proseguire ad Euro2016 più del previsto, più di altre. Col giusto mix di esperienza e gioventù, nel centrocampo già composto da giocatori del livello di Modric, Kovacic, Rakitic, spunta anche Marko Rog. Centrocampista offensivo, in grado però di adattarsi anche ad altre posizioni sulla mediana, e all’occorrenza ala in modo che possa proporre un gioco ancora più verticale. Queste le caratteristiche del classe 1995 che dal luglio 2015 è in forza alla Dinamo Zagabria, club col quale ha collezionato 34 presenze in campionato, 3 gol e 4 assist. Ha gustato anche un assaggio di Champions League con 12 partite giocate in campo internazionale, comprese le 6 di qualificazione ai gironi.

    Adesso Rog è un nuovo nome per il centrocampo della Fiorentina della prossima stagione. Un rinforzo ‘green’ che, nonostante la giovane età, è stato scelto per far parte della top 11 croata di fine stagione. Una sorta di Oscar del calcio Made in Croazia che Rog ha ricevuto al termine di una buona annata. Milan Badelj, che veste la maglia viola da due anni, del giovane connazionale ha detto: “E’ destinato ad avere successo soprattutto visto il suo lavoro ed il suo coraggio sul campo”. E a fine maggio è stato premiato anche dal CT Ante Cocic che ha deciso di inserirlo nella lista per l’Europeo. “La Croazia ha qualità importanti. Se guardiamo in quali club militano i nostri giocatori, possiamo dire che siamo in grado di andare lontano – le parole di Rog alla vigilia dell’appuntamento continentale -. Sono giovane, questa è stata la mia prima stagione alla Dinamo. Sono molto felice di andare all’Europeo e fare parte di questo grande evento. In allenamento faccio sempre del mio meglio e le lodi dell’allenatore mi danno ulteriori motivazioni e mi spingono a fare ancora meglio”. Giovane, ma adesso tra i giganti del centrocampo croato: a lezione da Modric e Rakitic, non due giocatori qualunque. E con le attenzioni della Fiorentina con l’obiettivo di portarlo in Italia, dove in passato ha già trascorso qualche giorno, ma per vacanza nel dicembre 2014. “Those who walk with God always reach their destination”, una frase cara a Rog che l’ha stampata su un suo parastinco. La prima destinazione della sua estate è stata la Francia, per brillare con la Croazia; poi sarà tempo di pensare al futuro e la Fiorentina chiama.