Masitto racconta lo Zaniolo viola: “All’inizio non giocava e aveva un atteggiamento superficiale. Poi…”

19



Cristiano Masitto

Scartato dalla Fiorentina e ora arrivato in Nazionale. Masitto racconta Zaniolo ai tempi della Fiorentina.

Cristiano Masitto, ex allenatore di Nicolò Zaniolo ai tempi degli Allievi della Fiorentina, ha parlato a gianlucadimarzio.com ricordando il giovane oggi arrivato in Nazionale: “Quando conobbi Nicolò era ancora ‘giovane di testa’. A quei tempi gli mancava la cultura del lavoro calcistico. Aveva un atteggiamento un po’ superficiale in allenamento, quasi di sfida. Intendiamoci: non era maleducato, tutt’altro, ma cercava di attirare l’attenzione nel modo sbagliato. L’anno prima non giocò molto. E inizialmente anche con me non andò diversamente. Anzi… Durante le prime cinque partite di campionato non lo feci giocare nemmeno un minuto”.

“Vedevo che era davvero forte ma si doveva guadagnare tutto sul campo. Lo dissi anche al padre che il ragazzo aveva doti eccezionali ma doveva imparare a conquistarsi il posto tutti i giorni. Quando ha iniziato a giocare, non ha più smesso. Fino a diventare addirittura vicecapitano. Da talento che quando perdeva palla magari si fermava, si trasformò nel primo a rincorrere gli avversari”.

“Nicolò era già un ragazzo importante all’epoca: aveva il calcio nel DNA. Sa rendere facili le giocate più complicate. Ma soprattutto vedo ancora oggi nei suoi occhi una rabbia e una fame quando gioca che ho visto davvero in pochissimi altri. Ha tutto: personalità, tecnica, forza ed è forte anche di testa. Si è conquistato tutto senza che nessuno gli regalasse mai niente: è questa la sua vera arma in più”. 

19
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
desolati
Ospite
desolati

Zaniolo e Mancini non hanno dimostrato ancora una bella sega..poi magari vincono il pallone d’oro ma per il momento hanno ancora un bel pò di pappa da mangiare..

Pietrino
Ospite
Pietrino

Ancora su questo tipo che non ha mai giocato in serie a? La stessa campagna che avete fatto per hagi…

Veleno
Ospite
Veleno

È chiaro che la convocazione in nazionale è una provocazione di Mancini., resta il fatto che è stato regalato dal mago di Vernole per motivi che non si può scrivere

Gabri78
Tifoso
gabri78

Dire che “Si è conquistato tutto senza che nessuno gli regalasse mai niente” di uno convocato in nazionale senza aver giocato nemmeno un minuto in serie A fa sorridere…

Paolo da Grosseto
Ospite
Paolo da Grosseto

Io sto zaniolo non lo conosco e non so se è veramente forte o no, quello che è certo è che a me con tutta sta propaganda che gli fanno senza aver mai giocato in serie a, mi sta profondamente sul [email protected]@o.

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

pallone d’oro sulla fiducia……….

Giovanni
Ospite
Giovanni

Ma almeno aspettiamo che giochi no? Ma cosa vuoi nazionalare venvia. Mi pare uno uscito da Maria de Filippi. Questo lo montano come fosse pele’ e non ha giocato ancora un minuto.

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Panta si morderà le mani. Ma se ne guarda dall’ ammetterlo. Lo stesso discorso vale per Mancini. Altro che Hugo!

angelo
Ospite
angelo

parente di zaniolo o mancini?

Pacco dono
Ospite
Pacco dono

Hugo è un eccezionale marcatore, tra i migliori della serie A.

Gian Aldo Traversi
Ospite
Gian Aldo Traversi

Hugo eccezionale marcatore? Descrizione adatta a un Nesta. A parte i piedi mediocri, la velocità non eccelsa e la scarsa visione di gioco con i grandi centravanti (pensa a quelli slavi di Juve e Roma) ha sempre rimediato figuracce. Che cos’ha più di luì Mancini? Assolutamente tutto. Tecnica, stile, intelligenza e proprietà tattica nonostante la giovane età. L’’anno che fu regalato al Perugia (2015 ) fu eletto miglior classe ‘96 in circolazione. Non sarebbe costato niente ed è italiano, anzi toscano. Potrebbe bastare?

Hank
Ospite
Hank

Ma strozzati

marco mugello
Ospite
marco mugello

Caro contifoso viola, con Hugo stai dando di fuori… quello che dici di Mancini è vero e sacrosanto, ma Hugo è fortissimo… arrivederci a Filppi, ossia a metà campionato. ne riparleremo. E poi Corvino è fatto così, a volte lo odi, a volte lo ami, è un autoreferente tetragono, una carica di elefanti che, come i serpenti, dove infila la testa fa passare sempre anche la coda. Famosa qulla:” Se no conoscete Maxy è un problema vostro!” Ha mostrato poi un briciolo di imbarazzo? NO.

Cristian
Ospite
Cristian

X traversi ……..Forza fisica, colpo di testa, progressione giocata semplice senza rischi applicazione sull’ uomo…….poi vedrai i centravanti quanti goal ci segnano …..a fine anno commenta le bocce traversi

Porsenna
Ospite
Porsenna

GAT lascia stare il calcio e dedicati alla cronaca, i centravanti che dici te giocano tutti e due sulla sinistra del loro attacco e lui dall’altra parte.

DS parlante italiano
Ospite
DS parlante italiano

Vabbè, tu vai a cercare il pelo nell’ovo..
GAT un sa nemmeno che quelle strisce bianche lo delimitano, il campo e s’incazza ancora perché le porte un cianno le maniglie…

Leo
Ospite
Leo

Un po’ come gasbarroni…..per lei, fine intenditrore, uno dei più grandi talenti che abbiano mai calcato i campi di calcio negli ultimi 30 anni!

Scaramouche
Tifoso
SCARAMOUCHE

Ma che cavolo blateri, Se Zaniolo o Mancini siano bei giocatori non discuto e non mi pronuncio ma Hugo é un bel difensore e anche con l’Udinese é stato ottimo.

Modiano
Member
modiano

ma l’hai visto nell’under 21 come è scarso mancini,come si può rimpiangerlo?

Articolo precedenteIachini: “La Fiorentina farà divertire, ottimo tridente. Benassi da 7-8 gol. Pioli…”
Articolo successivoAtalanta, Ilicic torna ad allenarsi: potrebbe rientrare contro la Fiorentina
CONDIVIDI