Matri: “Due gol per chi mi è stato vicino. L’infortunio…”

    0



    catania-fiorentinaAlessandro Matri parla a Sky Sport al termine della partita: “L’infortunio? Ho avuto solo un risentimento muscolare al polpaccio, domani faremo delle visite per vedere cosa c’è. E’ stato un bel pomeriggio, c’era voglia perché era tanto che non ne passavo uno così. il direttore si è sbilanciato sui dieci gol stagionali, spero di avvicinarmi a quella quota. Quando passi certi mesi difficili un po’ di equilibrio lo perdi, chi mi è stato vicino sa cosa ho provato. Oggi è stata una bella emozione, ci tengo a dedicare questi due gol alla mia famiglia ed alla mia ragazza. I miei due gol hanno a che fare con il modo di giocare della Fiorentina, spesso ci sono giocatori che vanno bene al cross ed il primo gol lo ha dimostrato. Nel secondo gol sono stato bravo a crederci. Quello che è successo al Milan, l’ho già detto, è stato per colpa mia. Ho avuto difficoltà ad ambientarmi in campo, poi ci sono stati problemi di tanti tipi. Quando torna Gomez? Nelle idee del mister c’è la voglia di giocare con due punte. Noi cercheremo di metterlo in difficoltà. Andare via dalla Juve e dal Milan sono state mie scelte, avevo bisogno di giocare. Ho 29 anni, per stare in panchina ancora c’è tempo. Perché ho scelto Firenze? Perché c’era il 32 libero… A parte le battute, sono venuto qui perché mi affascina il progetto ed il modo di giocare della squadra. La scelta è stata fatta nell’immediato quando mi ha chiamato il direttore. L’Inter? Vado dove per me è meglio, ma parlo solo di cose concrete e la Fiorentina lo è stata”.