Maturana: “Zapata mi ricorda Falcao. Muriel come Gutierrez. Ricordo Luis da giovane..”

0



Un guru del calcio colombiano analizza i due attaccanti colombiani che si affronteranno stasera in Atalanta-Fiorentina

Parla così alla Gazzetta Dello Sport Francisco Maturana, padre spirituale del calcio in Colombia, ed ex allenatore del Nacional Medellin che fece tremare il Milan di Sacchi della supersfida colombiana tra Zapata e Muriel: “Ricordo gli inizi di Muriel: era un razzo, potentissimo e con una capacità di controllare la palla molto rara. Poteva partire dalla trequarti e sapeva essere squilibrante. Zapata? Lunghi anni di tattica italiana lo hanno poi cambiato. Prima era solo esplosività fisica, colpo di testa, adesso il gioco lo sente. È universale: ha un ottimo maestro….Non conosco Gasperini, ma evidentemente è molto bravo”.

C’è qualche attaccante colombiano a cui paragonerebbe i due?Zapata mi ricorda Falcao, altro attaccante costeño: potenza fisica che arma la tecnica. Più che Bacca, Muriel mi ricorda Teófilo Gutiérrez. In Europa lo conoscono poco, forse, ma Teo inventa e ispira i compagni all’invenzione”