Mazzone: “La corsa verso i tifosi bergamaschi? La rifarei, la mamma non si tocca”

18



Domenica festeggerà 80 anni Carlo Mazzone, ex allenatore anche della Fiorentina, che al Qs parla così: Un episodio spiacevole? «Ho vissuto vita serena e tranquilla, mai coinvolto nelle polemiche. Però a pensarci bene… forse avrei dovuto pensarci due volte prima di attaccare la Gea. Quando mi rividi in tv me dissi… “Aho, ma che hai fatto?…Nun te potevi fa’ i fatti tuoi?» Acqua passata… «Sì, perché nessuno mi ha mai regalato nulla, tantomeno la serie A. Ci sono sempre arrivato con le mie gambe, i miei scudetti sono state le salvezze anche all’ultima giornata». Cosa non ripeterebbe? «Boh… fammece pensa’…» L’aiuto io: quella corsa sotto la curva degli atalantini la rifarebbe ancora? «Quella corsa sì…perché i cori che l’avevano preceduta erano stati la cosa peggiore che si può ricevere nella vita: le offese nei confronti dei genitori. Ce tornerei per davvero sotto la curva, la mamma è quel che più di importante c’è ed io avevo ancora grandi ricordi di mia madre».

18
Commenta la notizia

avatar
ultimi più vecchi più votati
petrus58.bo
Ospite
petrus58.bo

Mazzone rappresenta ancora oggi l’emblema del calcio vero degli anni 70 fino inizio anni 80 !! Quello delle ore 15,00 della domenica x tutti (alle 16,00 quando scoccava l’ora legale) ,quel calcio fatto solo allo stadio e con al max. la telecronaca di un tempo di una partita alle 19,00 della domenica sera ….e di Tutto il calcio minuto x minuto alla radio.Le curve piene con bandiere ,tamburi ,e pure ricordo le trombe elettriche con batteria x alimentarle….le sane menate fuori dalle curve ..e i calciatori che se provavano a fare i “fenomeni” fuori dal campo ……auguri ..erano ca**i loro… Leggi altro »

Tifosissimo
Member
tifosissimo

vi dico solo una cosa………..io c’ero e siccome ho dei bergamaschi la stessa opinione che ho di una manciata di sabbia bollente il 15 agosto alle ore 13,00 (che poi sono le 12,00) messa a tradimento nei pantaloncini da spiaggia, è stata la più grossa goduria calcistica – extra-Viola – della mia vita.
MAZZONE, un MITO.

Leo77
Ospite
Leo77

Stimo questo uomo…uno degli ultimi veri UOMINI all’interno del mondo del calcio….ora son tutti professorini!!

giusy
Ospite
giusy

Grande Carletto, sanguigno e coriaceo……..

Donamasi59@gmail.com
Ospite

GRANDEEEEEEE MAZZONE

ALE68LEBAGNESE
Tifoso

https://www.youtube.com/watch?v=io2g20rkkxE

CHE SPETTACOLO……….CALCIO D’ALTRI TEMPI – AUGURI MISTER

Fran
Tifoso
Franco Nucci

Giallozzozzo e ascoltano.. Vaia vaia

Biobba2015
Ospite
Biobba2015

Avrei voluto vedere te se ti insultavano la mamma!

AndreaCarrara
Ospite
AndreaCarrara

Menaje!Menaje!!!

Loino
Ospite
Loino

Bella persona. Onore a te Carletto

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

con noi arrivo’ terzo vinse una coppa italia ed un torneo anglo-italiano battendo il west ham a Londra.GRANDE MAGARA.Allora si vinceva pure qualcosa.

Mastiaccio
Ospite
Mastiaccio

Veramente la Coppa Italia, (1974/75), la vinse Mario Mazzoni, che sostituì Nereo Rocco per le ultimissime partite della stagione. Comunque con tutte le morti, malattie ed invalidità che hanno colpito gli ex calciatori della Fiorentina degli anni ’70, prima di santificare Mazzone bisognerebbe pensarci due volte. Se sono vere certe frasi attribuitegli dalla moglie di Bruno Beatrice, affermazioni come: “Ho vissuto vita serena e tranquilla, mai coinvolto nelle polemiche….”, bisognerebbe che il buon Carletto evitasse di dirle…

fra diavolo
Ospite
fra diavolo

La storia viola che tu dovresti ripassare insegna che la formazione la fece Mazzone che era gia’ di fatto allenatore e segui’ la squadra a Roma sedendosi in tribuna.Per quanto riguarda le problematiche sanitarie erano al limite riconducibili a cure che allora venivano prescritte e che poi si sono dimostrate dannose….purtroppo la medicina e’ piena di tali problemi ed anche adesso ne siamo aflitti. Mazzone non era medico ma allenatore.

Mastiaccio
Ospite
Mastiaccio

La moglie di Beatrice asserisce che Mazzone rivolse al marito la seguente frase: “Morirai sputando sangue…”. Cosa poi avvenuta. Non credo che Mazzone fosse completamente all’oscuro delle porcherie che venivano praticate ai suoi giocatori. Il processo è stato chiuso per prescrizione, non per non colpevolezza degli inquisiti. Anzi…

viola64
Ospite
viola64

bergamaschi andaten culo! daie carlè!

Siegel78
Ospite
Siegel78

Li mortacci vostra!! Grande Mazzone

Kozak
Ospite
Kozak

Personaggio sanguigno e simpatico. Peccato che la troppa passione ed il troppo coinvolgimento a volte lo abbiamo portato ad esagerare.
Ci vorrebbe un Mazzone giovane alla Fiore ora. Tutto pane e prosciutto e non sti filosofi pettinati da attori pieni di botox e di falsi sorrisi.
Meglio un vaffa da Carletto che un finto sorriso portoghese.

simone
Ospite
simone

mitico!!!

Articolo precedente«La ’ndrangheta c’è». Agnelli convocato dall’Antimafia. Scintille Juve-Rosy Bindi
Articolo successivoEuropa League: la Roma cerca la rimonta. Si riparte dal 4-2 per il Lione
CONDIVIDI