Mercafir e stadio: progetto rimandato di sei mesi causa nuova variante

di Ilaria Ulivelli - La Nazione

63



Togliamoci dalla testa di vedere anche solo uno straccio di progetto della nuova cittadella viola alla scadenza di fine anno. Perché se è vero che le ultime parole del presidente esecutivo della Fiorentina Mario Cognigni sono state queste: «La Fiorentina rispetterà i propri impegni, come ha sempre fatto», è altrettanto vero che recentemente, sempre Cognigni, aveva annunciato che il progetto definitivo sarebbe stato presentato solo al momento in cui la società viola avesse avuto in mano tutte le certezze amministrative sull’area in cui è stato deciso che si costruirà il nuovo stadio e il resto di alberghi e attività commerciali, ovvero nell’area Mercafir.
Attualmente, la variante urbanistica vigente è sempre quella varata dal consiglio comunale nel novembre 2012 che consentirebbe alla Fiorentina di utilizzare solamente i due terzi dell’area, perché in un ampio spicchio di 15 ettari è prevista la nuova Mercafir. Ricordiamo che la Fiorentina, secondo il nuovo progetto presentato a luglio 2014, l’area la vuole intera.
Era già partito l’iter della nuova variante che prevede lo spostamento della mercafir all’Osmannoro. Ma anche quello è da buttare nel cestino. Perché, anche dopo le forti opposizioni dei grossisti, totalmente contrari al trasferimento all’Osmannoro, Palazzo Vecchio sta trattando con Unipol l’acquisto (o l’esproprio oneroso) di una fetta di terreno (15 ettari) su cui poter costruire la casa dei nuovi mercati generali. Una soluzione che sarebbe accolta favorevolmente da tutti. Ma che ancora non è in tasca
. Sperando che l’accordo con Unipol possa realizzarsi in tempi brevi, ci sarà comunque da riformulare la variante e prevedere la nuova Mercafir a Castello anziché all’Osmannoro. Impossibile che l’iter, bene che vada, sia completato in meno di sei-otto mesi. Quindi la prima scadenza vera, in cui si potrà parlare di qualcosa di concreto su cui la Fiorentina potrà basare certezze, non arriverà prima di giugno 2017. E prima di quella data inutile pensare che si potrà vedere un progetto della società viola. Dunque non aspettiamoci regali di Natale. Forse l’unico che potrebbe arrivare sarebbe il sì di Unipol. Ma che si lega alla ridiscussione del futuro dell’intera area e di tutte le licenze a costruire, di cui la prima è in scadenza a novembre.

63
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Simone
Ospite
Simone

Diego: caro Domenici, voglio fa lo stadio novo a Firenze Domenici: bene, in dò tu lo vo fare? Diego: boh, dimmi te, a me basta che costi poco e che ci siano almeno 80 ettari. Domenici: allora lo si pò fare solo a Castello, sento quanto vogliono per comprà l’area Diego: Va bene, fammi fare un prezzaccio perchè ci devo star dentro bene. Domenici: maremma impestata, Diego,appena ho detto Castello si sono incaz… a bestia e hanno sequestrato l’area, lì un si pole proprio fare. Diego. Ho capio ogni cosa, a Firenze l’è dura, io peicculo un mi fo pigliare,… Leggi altro »

Nett1
Ospite
Nett1

Ad ogni modo, il discorso stadio, ė proprio l emblema catastrofico del sistema Italia. Tutto fermo ai favolosi anni 60 del boom economico, dopo di che, il nulla! Tasse, burocrazia, incertezza giuridica e politica infame, hanno spento ogni tipo di progetto o impresa di un qualsiasi imprenditore intenzionato a farlo! Eccetto il progetto della valle ovviamente. Bbbuuuuuaaaaaaa

grottaferrataviola
Ospite
grottaferrataviola

Allora vi racconto una storiella….Gli arabi, per il tramite di Renzi, hanno fatto un’offerta per l’acquisto della Fiorentina – diciamo 170 mln, prezzo giusto – ma l’accattone di Casette d’Ete ne vuole 250, perchè – dice lui… – deve rientrare degli investimenti sin qui fatti. Allora si mettono tutti e tre d’accordo e il comune promette lo stadio; Diego aspetta la licenza e vende la Viola – che non ha mai amato – ad una cifra vicina alle sue pretese. Poi forse cambia idea o dice che ci vuole ancora riflettere – forse per tirare un po la corda –… Leggi altro »

Nett1
Ospite
Nett1

Gucci ė francese!!! E allora? L’Inter e Milan sono cinesi ducati e Lamborghini sono tedesche ma sono marchi italiani! Dei 5miliardi di fatturato della Gucci si potreppe destinare 1 miliardo per la Fiorentina se i vertici volessero. Basta volerlo fare ma nel trionfo di burocrazia e incertezza giuridica che regna in questo paese, sono solo i cinesi a voler rischiare i soldi. Matti!!!

Rep
Ospite
Rep

E la FIAT ormai è olandese

Samir
Ospite
Samir

Che balle!!!!

Patcom
Tifoso
patcom

Ahahahahahahahah niente di nuovo sotto il sole, solita presa per i fondelli per tutti i leccavalle! Ancora tutto questo scempio, perpetrato dai ciabattini, a questa povera squadra non vi basta e continuate a difendere questi due furbacchioni. A forza di depredarla, questa squadra, l’hanno ridotta alla canna del gas, infamando via via tutti gli allenatori, vergognosi! Qui nemmeno Ferguson saprebbe fare meglio, a questa squadra manca la qualità dei giocatori che è pessima, tutti scarti, rotti, demotivati che non vedono l’ora di levarsi da tre passi. Qui è stato commesso un misfatto nel gennaio scorso, con quello pseudo mercato inesistenze,… Leggi altro »

PecosBill
Tifoso
Pecos Bill

Diciamo che, almeno su questo Forum, i fans dei “venditori di infradito” sono ormai ridotti al lumicino.

Daniele, Modena
Ospite
Daniele, Modena

Quindi escludendo Roma (perche il suo dato è drogato dalle migliaia di milionari non romani che vi hanno preso la residenza per motivi di lavoro), Firenze è tra le prime 3 città più ricche d’Italia… possibile che non si trova un Presidente locale? Avete la Gucci (5 miliardi di fatturato annuo), Menarini (6 miliardi), Nuovo Pignone, Ferragamo (1,5 miliardi), e tanti altri stilisti, siete una potenza economica e vi lamentate…mahhh. A Genova allora cosa dovrebbero dire? e a Torino se non ci fossero gli Agnelli, sarebbe magra

Alex61
Ospite
Alex61

Gucci è francese, gli Aleotti conannati, nuova pignone è americana, Ferragamo non è interessato e ai Fratini fu fatto giurare dal padre di non mettete sdi nel calcio

Riccardo
Ospite
Riccardo

Consueta presa in giro

Piero
Ospite
Piero

Beh… se si trova una soluzione ideale anche per la Mercafir, e quindi non ci saranno ricorsi al TAR, tanto meglio… aspettare 6 mesi in più non cambia nulla… a Torino ci hanno messo 9 anni per fare lo Stadio, ed avevano il terreno già pronto (il Delle Alpi). Non diciamo cavolate per favore, solo per il gusto di attaccare chi è al Comune o la famiglia Della Valle…lo Stadio è una cosa che resterà, e Firenze negli anni a seguire amerà questa famiglia per il grande lascito, il tempo è sempre galantuomo…. Attaccavamo duramente i politici degli anni 70… Leggi altro »

ISTAT, Roma
Ospite
ISTAT, Roma

Dati ISTAT 2015
Reddito pro-capite nelle grandi città e capoluoghi di provincia:

Tra i capoluoghi, in vetta c’è:

1)Milano (30,156 euro) 
2)Bologna (24,616),
3)Roma (24,577),
4)Firenze (23,624), 
5)Cagliari (23,220), 
6)Trento (23,025),
7)Torino (22,542),
8)Venezia (21,847),
9)Genova (21, 790), 
10)Trieste (21,716), 
Ancona (21,396), Perugia (20,625) Lecce (20,516) e Bari (20,145). Sotto i 20mila euro Napoli (19,880), Palermo (19,389), Campobasso (19,005) Reggio Calabria (18,016). 

Roma è un caso a se, anche perché ormai vi hanno la residenza centinaia di artisti ed imprenditori del Cinema, star della Tv, del Giornalismo, dello Sport e politici, che però al 95% non sono romani

Daniele, Modena
Ospite
Daniele, Modena

Quindi escludendo Roma (perche il suo dato è drogato dalle migliaia di milionari non romani che vi hanno preso la residenza per motivi di lavoro), Firenze è tra le prime 3 città più ricche d’Italia… possibile che non si trova un Presidente locale? Avete la Gucci (5 miliardi di fatturato annuo), Menarini (6 miliardi), Nuovo Pignone, Ferragamo (1,5 miliardi), e tanti altri stilisti…

Articolo precedenteSvolta o cambio in panchina. Pioli in pole se salta Sousa
Articolo successivoRastelli: “Penso già alla Fiorentina. Vogliamo fare bene”
CONDIVIDI