Mercato viola, Matri in pole, Osvaldo piace ma in prestito non arriva

    0



    Daniele Pradè, ds FiorentinaL’azione di disturbo la firma l’Inter che bussa alla porta del Milan per chiedere notizie (e proporre uno scambio) che porti Alessandro Matri in nerazzuro. La Fiorentina però è lì e non molla. Anzi è pronta a rilanciare. L’obiettivo dei viola d’altra parte è doppio: uno, mettere Matri a disposizione di Montella il prima possibile; due, sfruttare l’occasione per ricominciare a dialogare con il Milan dopo mesi e mesi di gelo. Il concetto potrebbe valere anche guardando alla Juventus. Se Pradè dovesse avere il via libera a trattare, la Fiorentina punterebbe dritta su uno fra Quagliarella o Vucinic. Del resto l’identikit dell’attaccante che la società viola deve inserire in rosa in attesa di Gomez e senza poter contare a lungo su Rossi, ha come punto di partenza fondamentale questo: il nuovo bomber deve (preferibilmente) arrivare dal campionato italiano. Altre soluzioni? Di Natale (Udinese) vedrà il suo manager a metà della prossima settimana e probabilmente sarà in questa occasione che deciderà se rispondere in modo positivo alla proposta di Montella. Quindi Borriello (Roma) che però sembra a un passo dal West Ham. O meglio, la società giallorossa è pronta a spedirlo in Inghilterra, mentre lui (forse) rimarrebbe volentieri in Italia, magari proprio per tentare l’avventura in viola. Infine Beldofil dell’Inter. Piace e piaceva già nei giorni del dopo ko subito da Gomez contro il Cagliari. Sul fronte del mercato straniero, il nome da tenere sotto osservazione rimane quello di Demba Ba del Chelsea. Anche ieri il giocatore non è stato convocato per la sfida di Premier League e la Fiorentina ha sondato il terreno qualche giorno fa. Pradè e Macia lavorano per il prestito secco e l’operazione visto il club con cui trattare e il curriculum del giocatore ricorda molto quanto accaduto un anno fa (per il centrocampo) con Sissoko del Psg. Osvaldo? E’ un giocatore per il quale dirigenti e allenatore viola stravedono, ma la soluzione del prestito non sembra la strada che il club inglese che ha acquistato l’ex romanista vuole percorrere. Stesso discorso per il Papu Gomez (Metalist). Il club ucraino aspetta un’offerta per l’acquisto per aprire il tavolo della trattativa, mentre ha già chiuso la porta in faccia ai viola davanti all’opportunità di discutere del semplice prestito.