Mercato viola: rebus Lisandro Lopez, occhio a Mexes

    0



    PradèLe indicazioni di Pradè sono da evidenziare in rosso. Riassumendo: El Shaarawy (forse) non è mai stato nelle intenzioni di mercato della Fiorentina; Missiroli è un giocatore che a Sousa piace moltissimo, ma una trattativa Della Valle-Squinzi (numero uno del Sassuolo) è fuori discussione; Lisandro Lopez rimane il difensore preferito e probabilmente più vicino ai viola, ma tutto dipende dal Benfica. Che in questo momento continua a prendere tempo e non per una questione di soldi, ma tecnica (Luisao ko ha costretto il club portoghese a ritrasformare Lopez in un titolare intoccabile).
    Pradè, insomma, ha detto tutto questo e di conseguenza le manovre di mercato della Fiorentina debbono per forza andarsi a riaccendere in altre direzioni.
    Il difensore – in attesa delle ultime volontà del Benfica – rischia di rimanere la situazione più ingarbugliata e occhio, dunque, a Mexes (Milan), mentre per l’esterno (merce preziosa anche dopo la prova di Kuba), la candidatura di Ocampos torna prepotentemente alla ribalta. Può arrivare dal Marsiglia in prestito, e soprattutto il giocatore sembra convintissimo dalla possibilità di scoprire il campionato italiano.
    Sfumata quasi del tutto, invece, l’ipotesi di uno scambio alla pari con Suarez per il quale la destinazione inglese (Watford o Liverpool) rimane la favorita.
    Ma torniamo in Italia. A riprendersi la scena sembra l’asse di mercato con l’Atalanta. I contatti delle scorse settimane si erano concentrati sopratutto su Papu Gomez, ma la valutazione elevatissima sembrava aver scoraggiato la Fiorentina. E allora avanti con il pressing su Grassi (indicato da Sousa), ma nelle ultime ore anche su Cigarini che potrebbe rivelarsi un affare a buon mercato.
    Che i contatti con l’Atalanta siano ripresi in modo concreto lo dimostra la notizia che Matos da Carpi potrebbe essere girato – appunto dalla Fiorentina – al club nerazzurro. Infine, tornando all’estero, occhio sempre alla pista Praet (Anderlecht). Giocatore di primo piano con un ingaggio ’da Fiorentina’. Ma il club belga non sembra convinto di chiudere la trattativa sulla base del prestito.