Miccichè: “Doveroso ricordare Davide domenica. Chiesa giocatore stracorretto”

2



Il Presidente della Lega Serie A: “Doveroso ricordare un personaggio che ha dato tanto al calcio. Chiesa giocatore stracorretto”

Il Presidente della Lega Serie A Gaetano Miccichè è intervenuto ai microfoni di Radio Bruno. Queste le sue parole: “Iniziativa pro Astori? Ho vissuto tanti anni a Firenze, è una città a me molto cara e alla quale sono molto legato da bei ricordi. Davide non era solamente un grande giocatore, ma un personaggio che con il suo stile e i suoi esempi a dato tanto all’intero mondo del calcio. Abbiamo sempre fatto tutto quel che si doveva fare per il ricordo di Astori. L’unica eccezione per la fascia di capitano è stata fatta per la Fiorentina. In questo primo anniversario era doveroso ricordarlo, ecco perché al 13′ verrà fuori il viso di Davide in tutti i campi e verrà ricordato da tutti i tifosi italiani. Credo che sia un segnale importante, non solo per Firenze ma per tutta l’Italia ed il mondo calcistico”.

Deroga fascia di capitano andrà avanti? Lo discuteremo al momento opportuno. Sono un uomo al quale piace che si rispettino le regole. Questo effettivamente è un caso straordinario e lo esamineremo con tutta la delicatezza del caso. Al momento opportuno non resterete delusi”.

“Chiesa? Rappresenta un italiano, un giovane, una faccia pulita appartenente a una famiglia di campioni. Ricordo bene il grande giocatore che era il padre, attirava su di sé la simpatia anche di chi non tifava le squadre per le quali ha giocato. Parlavo con Mancini dei tanti giovani che ci sono in questa Nazionale, Chiesa fa parte di essi. Chiesa corretto? Non entriamo in questo genere di polemiche. È un giocatore stracorretto, poi ci sta che per un paio di partite di fila capitino situazioni controverse, dove il giudizio di una squadra non corrisponde a quello dell’altra. Io resto più che favorevole al Var: un cambiamento epocale per il nostro mondo”.

Cinquant’anni dallo Scudetto? Ho un rapporto di grande amicizia con la famiglia Della Valle, per me sarà un piacere. Spero che l’11 maggio la società possa organizzare un evento di ricordo, per me sarà un onore farne parte. Della Valle ancora innamorati della Fiorentina? Li conosco bene: sono due persone molto appassionate del bello, dei valori sani. Credo che anche l’andamento della Fiorentina di quest’anno è la dimostrazione della loro passione immutata”.

2
Commenta la notizia

avatar
  Subscribe  
ultimi più vecchi più votati
Notifica di
Ste
Ospite
Ste

Magari qualche “h” mettetela…così tanto per utilizzare l’italiano

Pastasciutta
Tifoso
Pastasciutta

Questo in risposta a quel muflone di gasperini

Articolo precedenteEx viola, Claudio Ranieri esonerato dalla panchina del Fulham
Articolo successivoLa serata nera di Vitor Hugo: Pioli ha grandi responsabilità ma il brasiliano è in forte calo
CONDIVIDI